Scosche Rhythm+ 2.0 per monitorare il cuore dal braccio

Scosche Rhythm+ 2.0 per monitorare il cuore dal braccio

Scosche aggiorna alla versione 2.0 il proprio bracciale Rhythm+, con il quale poter monitorare il battito cardiaco durante l'attività sportiva senza i limiti dei sensori da polso integrati negli smartwatch

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Wearables
Scosche
 

Direttamente dal CES 2021, in versione rigorosamente virtuale, Scosche annuncia Rhythm+ 2.0: si tratta di un sensore di battito cardiaco ottico che al posto di essere integrato nella cassa dello smartwatch è montato su un bracciale elastico e quindi indossato direttamente sul braccio.

In questo modo si facilita il suo utilizzo, essendo posto in una zona del corpo nella quale un sensore ottico di battito cardiaco non deve entrare a contatto con le ossa inficiando la qualità della rilevazione. Rhythm+ 2.0 può infatti venir indossato sull'avanbraccio oppure nella parte superiore del braccio, a seconda delle preferenze dell'utente.

Il nuovo modello si affianca a quello Rhythm+, da tempo in commercio, offrendo una autonomia con batteria sino a 24 ore, doppia possibilità di collegamento via tecnologie ANT+ e Bluetooth Smart con uno smartwatch (ovviamente richiesto per potervi trasmettere i dati), certificazione IP68 che lo protegge durante l'immersione in acqua sino a 3 metri di profondità. Il tutto ad un listino in nord America pari a 79 dollari tasse escluse, lo stesso prezzo del modello Rhythm+.

Scosche propone anche il modello Rhythm 24, sensore di battito cardiaco ottico sempre da indossare a braccio che integra una memoria onboard, permette di misurare anche la variabilità cardiaca e implementa supporto per la cadenza durante la corsa ad un prezzo ufficiale di 99 dollari tasse escluse. Questo modello, presentato nel 2018, continuerà a venir offerto sul mercato accanto al nuovo arrivato.

Rhythm+ 2.0 utilizza un sensore a 3 led sviluppato da Valencell, con due led verdi e uno rosso così da incrementare l'accuratezza della misurazione. La versione Rhythm+ era stata particolarmente apprezzata per via della facilità e praticità di utilizzo, oltre che per la qualità complessiva del battito cardiaco rilevato. La versione 2.0 ne rappresenta di fatto un aggiornamento, del quale spiccano alcune differenze meccaniche nella costruzione, la differente tenuta all'acqua grazie alla certificazione IP68 contro la precedente IP67 e l'aumentata autonomia di funzionamento con batteria. Sarà in commercio a partire dal mese di febbraio.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Svelgen11 Gennaio 2021, 10:28 #1
Ne uso uno della Wahoo e funziona molto bene.
L'unica nota dolente è che non ha il sensore valencell, però l'ho confrontato con latri frequenzimetri ed è molto preciso.
Questi sensori sono utili più di quelli integrati nell'orologio che per funzionare, devi stringere al polso fino a far fermare il sangue...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^