Resuscitano i Google Glass: nuovo update rilasciato a distanza di 2 anni e mezzo dall'ultimo

Resuscitano i Google Glass: nuovo update rilasciato a distanza di 2 anni e mezzo dall'ultimo

I Google Glass hanno appena ricevuto un aggiornamento software dopo oltre 2 anni e mezzo di silenzio assoluto da parte di Big G. Cosa significherà mai questo nuovo XE23?

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Wearables
Google
 

Sembrava che i Google Glass volessero smuovere il mercato mobile con la loro verve innovativa e il loro spirito di guardare verso il futuro, tuttavia pare che Big G abbia esagerato guardando troppo in là. Il risultato è stato un prodotto costoso e di difficile commercializzazione, ancora troppo acerbo per essere consegnato agli utenti di massa. Alla fine i Google Glass non sono mai arrivati a quel pubblico, fermando la loro corsa dopo alcune versioni pensate per professionisti e sviluppatori. Dopo qualche anno di silenzio, però, qualcosa si è mosso ed è arrivato un aggiornamento software.

In realtà non è niente di sostanziale, con l'update che porta pochissime novità e principalmente migliorie sotto la scocca. Google ha cessato le vendite dei suoi Glass Explorer Edition nel mese di giugno 2015, e da allora non si è più sentito parlare del prodotto in via ufficiale. A seguito delle ultime notizie trapelate il dirigente di Alphabet Eric Schmidt ha bacchettato la stampa per aver parlato di "morte dei Google Glass", visto che i lavori sul prodotto procedevano ancora in modo da "prepararlo per gli utenti". Da allora non una parola da parte di Google. 

Non è dato sapere, ad oggi, se il processo di "preparazione per gli utenti" dei Google Glass sia ancora in corso o meno, ma dopo anni di silenzio più assoluto a riaccendere gli animi è questo ambiguo aggiornamento software che arriva quasi dal nulla. Come riporta la pagina pubblicata sul sito di supporto ufficiale di Google l'aggiornamento rilasciato il 20 giugno 2017 con l'identificativo XE23 introduce la possibilità di abbinare tastiere ed altre periferiche di input attraverso il protocollo wireless Bluetooth. Una novità di certo non di poco conto per l'usabilità finale del prodotto.

Ci scherza su TheVerge: "Magari Sergey Brin continua ad utilizzare i suoi Google Glass ma vuole utilizzare la sua tastiera Bluetooth con essi. Chi può mai saperlo?". Nell'aggiornamento non mancano, come al solito, miglioramenti nelle performance e correzioni di bug aperti. Il nuovo pacchetto XE23 segue XE22 che è stato rilasciato nel mese di ottobre 2014, quando venivano introdotti il supporto alla visualizzazione dei percorsi alternativi nella modalità di navigazione e la possibilità di ricevere notifiche dal dispositivo Android abbinato direttamente ai Google Glass.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
utenteluca22 Giugno 2017, 14:59 #1

xxx

Secondo me sono un prodotto altamente valido per esempio nello sport potrebbe trovare un ottimo impiego ma potrebbero essere usati anche da chi fa dei servizi giornalistici dove spesso vengono maltratti se si è accompagnati da cameraman. Potrebbe usare questi occhiali nel caso, come succede spesso, di ritrovarsi con la telecamera spaccata.
peppapig22 Giugno 2017, 15:37 #2
Ma al momento sono usati solo nel porno.
Spawn758622 Giugno 2017, 17:05 #3
Originariamente inviato da: peppapig
Ma al momento sono usati solo nel porno.


Ah sì?
Io pensavo che nel porno usassero semplici POV camera.... N-non che io ne sappia nulla!
Ciche22 Giugno 2017, 17:38 #4
Il problema principale dei GoogleGlass è la gestione del posizionamento.
Funzionerebbero bene se fosse possibile "capire" che cosa l'utente sta guardando realmente, per poterci creare la realtà aumentata.
Purtroppo ad oggi è impensabile con quel costo (basso) effettuare quelle operazioni senza un riconoscitore di immagini, che però rende tutto praticamente inutilizzabile.

Cmq credo ancora nella "logica" dei google glass ... sono usciti solo un po' troppo presto. E' come la reatà virtuale che era uscita una 20ina di anni fa ...
ruicardo23 Giugno 2017, 09:19 #5
diciamo la verità è solo un prototipo... la massa non potrà mai andare in giro con cosi del genere anche se utili e a prezzo basso. Aspettiamo occhiali più sobri o futuribili lenti a contatto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^