Livall Bling Helmet: casco con luci LED, Bluetooth e messaggi di emergenza in caso di caduta

Livall Bling Helmet: casco con luci LED, Bluetooth e messaggi di emergenza in caso di caduta

Un casco per ciclisti dotato di vivavoce Bluetooh e luci LED, da usare anche come indicatori di direzione: Livall Bling Helmet è però in grado anche di rilevare le cadute e mandare messaggi di emergenza. È attualmente in crowdfunding su Indiegogo

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Wearables
 

Una delle tendenze attuali è quella di rendere smart molti degli oggetti indossabili che incontriamo nel nostro quotidiano: in alcuni casi, come in quello del casco Skull, non si tratta di un mero esercizio di stile, ma la tecnologia può portare un valore aggiunto reale. Livall è un casco per ciclisti che a prima vista potrebbe sembrare aggiungere semplicemente alcune funzioni da speaker senza fili al dispositivo di sicurezza per chi va in bici, ma in realtà ha alcune funzioni molto interessanti.

Il prodotto è attualmente in crowdfunding su Indiegogo e in 17 giorni ha raccolto quasi 7 volte il target iniziale, con quasi un mese ancora alla fine della campagna. Livall Bling Helmet è un casco intelligente che come prima e più semplice funzione aggiunge il vivavoce Bluetooth al casco, per chiamate a mani libere, ma anche per sentire le indicazioni del software di navigazione satellitare o per chattare in mobilità con gli amici tramite i comandi vocali. Naturalmente il microfono è in grado di cancellare l'effetto del vento e anche gli altoparlanti sono disposti in modo da creare un flusso audio ben udibile dall'utente senza però coprire (cosa importantissima) i suoni della strada, come veicoli in avvicinamento, clacson, avvisi di pedoni e automobilisti.

Le funzioni più interessanti sono quelle legate alla sicurezza. In primo luogo la visibilità, che per i ciclisti è la prima cosa per un tragitto sicuro. Il caschetto è dotato di una luce posteriore LED, ma anche le nervature sono dotare di simili luci, in questo caso colorate, per unire la visibilità all'estetica. Sarebbe stata ottima l'integrazione di un sensore al freno per attivare gli 'stop' sul casco, ma questa funzione non pare implementata, mentre i LED colorati possono essere utilizzati come indicatori di direzione, grazie al comando installabile sul manubrio, utile anche come remote control per il cellulare per scattare foto e video.

La caratteristica più interessante è però l'integrazione di sensori di gravità a tre assi in grado di rilevare inusuali accelerazioni e inviare in modo automatico un messaggio di emergenza in caso di caduta, attivando anche il lampeggiamento dei LED. Il kit completo per gli Early-bird si raggiunge a $100 di donazione e contiene il casco Bling Helmet, il remote contro Bling Jet, un sensore di cadenza da pedale e e l'app per gestire il casco, l'ascolto dei brani musicali e i messaggi di emergenza. Casco e telecomando si caricano via porta Micro USB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco21 Agosto 2015, 13:25 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/wearab...duta_58453.html

Un casco per ciclisti dotato di vivavoce Bluetooh e luci LED, da usare anche come indicatori di direzione: Livall Bling Helmet è però in grado anche di rilevare le cadute e mandare messaggi di emergenza. È attualmente in crowdfunding su Indiegogo

Click sul link per visualizzare la notizia.


Carina come idea... mi piace... Io avrei aggiunto anche una webcam che posta in modo automatico i 10 secondi precedenti alla caduta e lo condivide con tutti i tuoi amici
Avatar021 Agosto 2015, 13:30 #2
Funziona anche quando scendono gli albanesi per riempirti di botte ?
bobafetthotmail21 Agosto 2015, 13:44 #3
Originariamente inviato da: Avatar0
Funziona anche quando scendono gli albanesi per riempirti di botte ?
Non possono reggere l'idea che uno in bici possa competere con la tamarrità delle loro auto tirate?
Bivvoz21 Agosto 2015, 13:47 #4
Compare anche la scritta "sono una testa di c....o" quando il ciclista sta in mezzo alla strada quando c'è la ciclabile accanto?
hrossi21 Agosto 2015, 16:28 #5
Premesso che coi ciclisti della domenica ho un brutto rapporto in quanto per la maggior parte sono di un maleducato che metà basta, sapete meglio di me a cosa mi riferisco: al fatto che si raggruppano gironzolando per i fatti loro nella convinzione che la strada (non corsia di marcia, proprio strada) esista a solo ed unico loro beneficio. Trovarteli contromano all'uscita di una curva cieca ti fa maledire loro e le loro madri e immediatamente dopo rivolgere una preghiera che non ti sono finiti sotto.
Premesso questa la reputo un'ottima implementazione della tecnologia alle dotazioni di sicurezza, sicuramente qualcuno sta già sviluppando qualcosa di simile (e meno appariscente) per casco e tuta dei motociclisti probabilmente.
In quanto alla maleducazione, purtroppo non c'è tecnologia che possa....

Hermes
Bivvoz21 Agosto 2015, 16:44 #6
Originariamente inviato da: hrossi
In quanto alla maleducazione, purtroppo non c'è tecnologia che possa....


Un bel bastone nodoso non conta come "tecnologia"?

Comunque tu parli di ciclisti "della domenica" ma ti assicuro che ci sono anche quelli settimanali, quelli che vanno e tornano dal lavoro in bici con la loro tenuta da power rangers puntualmente in mezzo alle balle quando c'è la ciclabile.

http://vignette3.wikia.nocookie.net...=20131012192756
http://3.citynews-milanotoday.stgy....-ciclista-2.jpg
http://www.mbnews.it/wp-content/upl...labile-mb-1.jpg Questo è un mito
hrossi21 Agosto 2015, 16:51 #7
No non vale, non è una tecnologia digitale, al massimo digitalizzabile.
Per ciclisti della domenica intendevo tutti quelli che transumano per le strade 365gg l'anno ma non lo fanno di professione, pur appunto molti abbigliandosi come descrivi tu.
M'hai fatto spataccà coi power rangers.

Hermes
Bivvoz21 Agosto 2015, 17:01 #8
Originariamente inviato da: hrossi
No non vale, non è una tecnologia digitale, al massimo digitalizzabile.
Per ciclisti della domenica intendevo tutti quelli che transumano per le strade 365gg l'anno ma non lo fanno di professione, pur appunto molti abbigliandosi come descrivi tu.
M'hai fatto spataccà coi power rangers.

Hermes


Allora inventiamo uno "smartstick" bastone bluetooth con ricarica usb e accelerometro che conta il numero e la potenza delle bastonate
hrossi21 Agosto 2015, 17:05 #9
Ecco, questo sì che sarebbe digitale.

Ma non dirlo troppo forte che potrebbe essere un'idea, pensa ad una mazza da baseball con sensori, accelerometro eccetera, potrebbe dirti dove hai colpito, con che forza, la direzione di rotazione eccetera. Anzi, wow, apriamo una startup insieme, ti va? Ovviamente il test sul campo va fatto con diversi materiali di impatto, mica solo con le palle.

Hermes
Bivvoz21 Agosto 2015, 18:31 #10
Originariamente inviato da: hrossi
Ecco, questo sì che sarebbe digitale.

Ma non dirlo troppo forte che potrebbe essere un'idea, pensa ad una mazza da baseball con sensori, accelerometro eccetera, potrebbe dirti dove hai colpito, con che forza, la direzione di rotazione eccetera. Anzi, wow, apriamo una startup insieme, ti va? Ovviamente il test sul campo va fatto con diversi materiali di impatto, mica solo con le palle.

Hermes


Fossimo in usa volentieri, ma in Italia solo ad aprire la partita iva ti svenano.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^