Intel e l'italiana Luxottica insieme per portare nuova linfa al mercato dei wearable

Intel e l'italiana Luxottica insieme per portare nuova linfa al mercato dei wearable

L'italiana Luxottica su più fronti nella tecnologia dei wearable. Dopo aver collaborato con Google per rendere i Glass "meno geek", viene annunciata una nuova collaborazione con Intel

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Wearables
IntelGoogle
 

Intel e Luxottica hanno annunciato una nuova collaborazione frutto di un accordo pluriennale fra le due grosse multinazionali. Le due realtà lavoreranno insieme in un progetto continuato di Ricerca e Sviluppo finalizzato a coniugare le tecnologie smart tipiche dei wearable con i più tradizionali occhiali di tutte le tipologie fra cui eleganti, di lusso o con finalità sportive.

"Lo sviluppo delle tecnologie indossabili sta catalizzando l’interesse di chi investe in innovazione”, ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel. "La collaborazione con Luxottica Group unirà i nostri ecosistemi, combinando le tecnologie all’avanguardia, hardware e software di Intel, con il design innovativo e la conoscenza del consumatore propri di Luxottica. Questo connubio di competenze guiderà un’innovazione ancora più rapida, andando oltre il limite del possibile".

L'alleanza strategica e commerciale amplierà i confini della ricerca del settore, nel tentativo di anticiparne i risultati e supportare la progettazione di "prodotti di tendenza, smart e al tempo stesso funzionali e appetibili per i consumatori". Le società hanno già annunciato la disponibilità del primo wearable nato dalla collaborazione, prevista per il prossimo anno. La notizia, ormai ufficiale, stride, ma solo in parte, con le indiscrezioni degli ultimi giorni riportate dal WSJ.

Secondo la pubblicazione statunitense, Google ha scelto Intel per la piattaforma hardware della prossima revisione dei Glass, mentre gli accordi con Luxottica prevedono un prodotto potenzialmente concorrente con quello di Mountain View. Intel, probabilmente forte di tecnologie estremamente competitive non ancora ufficializzate, potrebbe integrare le proprie creazioni in più prodotti. Inoltre, Google e Luxottica hanno collaborato recentemente sui Glass, nel tentativo di dare al prodotto un'essenza "meno geek", quindi godono anch'esse di ottimi rapporti.

Certo è che l'interesse sui Google Glass è andato via via scemando con l'esplicitazione delle prime critiche sulle reali funzionalità degli stessi. I primi Glass Explorer Edition sono prodotti entusiasmanti per certi versi, ma estremamente deludenti per altri. L'introduzione di nuove tecnologie, in grado di abbatterne i limiti fisici, potrebbero portare nuova linfa ad un mercato in effetti spentosi proprio sul nascere. Un mercato, però, a cui credono i colossi della tecnologia, e soprattutto anche quelli della moda.

"Insieme a Intel esploreremo le potenzialità delle tecnologie indossabili, spingendoci oltre a quelli che ad oggi sono i confini tradizionali dell'occhiale", ha affermato Massimo Vian, CEO di Luxottica Group. "Guideremo questo nuovo segmento con lo sviluppo di montature intelligenti e funzionali, oltre che belle. Prodotti che i consumatori ameranno indossare."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7705 Dicembre 2014, 12:15 #1
A mio parere la linfa vitale al mercato wearable si porta garantendo prezzi abbordabili per oggetti ben fatti.

Se mi chiedi 1500 euro per un'occhiale che fa due caxxate in croce hai voglia che ti si secca la pianta.
qboy05 Dicembre 2014, 12:36 #2
verissimo demon, già per un paio di occhiali ti tirano cifre assurde, ed almeno quelli puoi dire che sono necessari, ma questi?
sbazaars05 Dicembre 2014, 12:41 #3
Diciamo che il calare dei prezzi spero sia una cosa che verrà con il tempo su questi prodotti wearable che per ora sono molto costosi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^