I rapporti fra Google e Samsung continuano ad incrinarsi: gli smartwatch nella disputa

I rapporti fra Google e Samsung continuano ad incrinarsi: gli smartwatch nella disputa

Circolano voci riguardo a un incontro carico di tensione fra Larry Page, CEO di Google, e Jay Y. Lee, Vice Presidente di Samsung. A scatenare il dibattito è stato il tiepido interesse di Samsung nei confronti di Android Wear

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:56 nel canale Wearables
SamsungAndroidGoogle
 

Quello fra Samsung e Google è un rapporto necessario negli interessi delle due società. Ma secondo molteplici report, fra queste non scorre buon sangue ormai da tempo. La situazione sembrerebbe essersi incrinata negli ultimi periodi per via delle strategie della sudcoreana per il settore degli smartwatch, argomento dibattuto all'interno di un presunto incontro privato fra due massimi esponenti delle società.

Samsung Gear Live

Larry Page e Jay Y. Lee avrebbero espresso le proprie opinioni sul mercato degli indossabili in un meeting durante la conferenza Allen & Co. della scorsa settimana. Samsung vende quattro dispositivi della categoria, fra cui tre basati sul proprietario Tizen, mentre Google richiederebbe al partner una maggiore concentrazione sul neonato Android Wear, dal momento che quest'ultimo è compatibile con tutto il novero di dispositivi Android presenti in commercio.

Fra le obiezioni di Page, abbiamo anche il dissenso sui primi dispositivi della famiglia Galaxy Gear, avente installata una versione pesantemente modificata di Android, ma su cui Google non aveva ancora introdotto modifiche specificatamente pensate per il mondo dei wearable. La società di Page sperava che i produttori non rilasciassero dispositivi indossabili con la propria piattaforma prima della distribuzione al pubblico di Android Wear.

Le fonti parlano di un rapporto fra le due società che sembra forte e stabile per quanto concerne gli smartphone, ma che in realtà lo è solamente in superficie. Google avrebbe più volte chiesto al partner commerciale di arrestare lo sviluppo su quelle applicazioni che "mimano" i servizi nativi proposti su Android, fra cui quelli che mettono a disposizione contenuti a pagamento.

Al momento non è possibile prevedere l'esito dello scontro fra le due società. Entrambe devono qualcosa all'altro nella valutazione del proprio successo commerciale degli ultimi anni, ma al tempo stesso è nell'aria un perentorio distacco. Google si è mostrata disposta ad allontanarsi da Samsung, che continua lo sviluppo della piattaforma Tizen anche sugli smartphone, nel tentativo di vendere dispositivi basati su tecnologie assolutamente proprietarie anche per quanto riguarda il software.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7721 Luglio 2014, 16:22 #1
Ma sti coreani si fumano roba davvero potente.

I loro terminali hanno fatto strada grazie al pieno supporto dato dal mondo android, con tutti i servizi foniti da bigG.

Mo cosa vogliono fare? Pensano di poterci piazzare il loro sistema e via come prima?
Bravi bravi, provate. Sbatteteci la cozza a piena velocità e poi vedremo di raccattare i resti.

Ma chi cacchio lo compra uno smartphone top di gamma o uno smartwatch equpaggiato con un sistema "samsung only"?? Perchè uno dovrebbe essere così stupido da mollare il super sviluppato mondo androoid per salire sulla barchetta Tizen?
insane7421 Luglio 2014, 16:26 #2
mah!
per quanto possa fare "volumi" Samsung, non ce la vedo ad abbandonare "in toto" Android per Tizen.
E' vero che ne avrebbe il controllo, ma ce li vedete gli sviluppatori fare una versione delle app apposta per Samsung e il suo Tizen?
E poi, uno che fa? Passa da un Galaxy Sx (con Android) ad un Galaxy Sx+1 (con Tizen) e si "perde" tutte le app già acquistate/cui è abituato?
sarebbe un suicidio per Samsung abbandonare Android (a meno di inventarsi qualche porcata per cui le app Android funzionino [U]bene[/U] anche su Tizen. magari è così, non ne ho idea. non conosco minimamente Tizen.).
wal7er21 Luglio 2014, 16:51 #3
Un sustema ultra ottimizzato per il loro bloatware!
Anidro21 Luglio 2014, 17:04 #4
Tizen potrebbe anche fallire ma almeno andatevi a leggere la pagina Wikipedia dedicata a questo sistema operativo. E' un OS open source sponsorizzato dalla Linuz Foundation e sviluppato principalmente da Intel e Samsung. Non è un sistema proprietario (solo SDK è proprietario). Inoltre essendo basato su Linux non è da escludere che possa supportare in futuro anche applicazioni Android. C'è da augurarsi che abbia successo in modo da ridurre drasticamente la dipendenza del mercato degli smartphone da Google. Più alternative vogliono dire più libertà e più libertà vuol dire più tutele per noi consumatori.
Prezelino21 Luglio 2014, 17:24 #5
L'unico motivo che potrebbe davvero far vendere Tizen ora come ora è l'ignoranza dei consumatori.
"Ecco a voi il nuovo Galaxy S6 con Tizen", "woooohooooo....aspetta cos'è Tizen?","Ma che ti frega, compralo!"
pappaciccia21 Luglio 2014, 20:21 #6

ma ragionate!!

Dice che Google condiziona il sistema. Poi ti fa uno smartphone (Nexus 5, fantastico) che costa la metà dei top Samsung. Ma di che cosa parlate!!
demon7721 Luglio 2014, 22:59 #7
Originariamente inviato da: Anidro
Tizen potrebbe anche fallire ma almeno andatevi a leggere la pagina Wikipedia dedicata a questo sistema operativo. E' un OS open source sponsorizzato dalla Linuz Foundation e sviluppato principalmente da Intel e Samsung. Non è un sistema proprietario (solo SDK è proprietario). Inoltre essendo basato su Linux non è da escludere che possa supportare in futuro anche applicazioni Android. C'è da augurarsi che abbia successo in modo da ridurre drasticamente la dipendenza del mercato degli smartphone da Google. Più alternative vogliono dire più libertà e più libertà vuol dire più tutele per noi consumatori.


La critica non è al sistema in se. Che, come tanti andati a morire durante la guerra dei sistemi mobile, può essere assolutamente valido.
La critica è l'ecosistema che ruota attorno ad esso.

ANDROID: supportato da Google col suo mega universo di sviluppo, servizi e tanto altro e soprattutto usato su una miriade di dispositivi di mille marche.

TIZEN: sistema "proprietario" di casa samsung, gestito solo da Samsung (che non brilla certo per decisioni brillanti in campo applicazioni) che lo usa per promuovere suoi prodotti e basta.

Questo basta e stra-avanza per cestinare violenetemente l'idea.
Littlesnitch22 Luglio 2014, 08:20 #8
Originariamente inviato da: demon77
Ma sti coreani si fumano roba davvero potente.

I loro terminali hanno fatto strada grazie al pieno supporto dato dal mondo android, con tutti i servizi foniti da bigG.

Mo cosa vogliono fare? Pensano di poterci piazzare il loro sistema e via come prima?
Bravi bravi, provate. Sbatteteci la cozza a piena velocità e poi vedremo di raccattare i resti.

Ma chi cacchio lo compra uno smartphone top di gamma o uno smartwatch equpaggiato con un sistema "samsung only"?? Perchè uno dovrebbe essere così stupido da mollare il super sviluppato mondo androoid per salire sulla barchetta Tizen?


Avrei molto da ridire su questo fatto, visto quello che Samsung ha fatto e continua a fare ad Android! La strada l'hanno fatta grazie al marketing e al patent trolling.
Poi credimi che almeno il 90% di chi compra un Galaxy se invece di Android ci metti WP o iOS non se ne accorge nemmeno della differenza.
Guarda potrei quasi affermare che l'utenza consapevole di Android è proprio quella che evita Samsung e si rivolge a prodotti molto più validi come quelli di Htc, Sony e i vari Nexus, oppure ai marchi cinesi semi-premium.
cicvsalba22 Luglio 2014, 09:21 #9
Originariamente inviato da: Littlesnitch
Avrei molto da ridire su questo fatto, visto quello che Samsung ha fatto e continua a fare ad Android! La strada l'hanno fatta grazie al marketing e al patent trolling.
Poi credimi che almeno il 90% di chi compra un Galaxy se invece di Android ci metti WP o iOS non se ne accorge nemmeno della differenza.
Guarda potrei quasi affermare che l'utenza consapevole di Android è proprio quella che evita Samsung e si rivolge a prodotti molto più validi come quelli di Htc, Sony e i vari Nexus, oppure ai marchi cinesi semi-premium.


Confermo. Una conoscente mi è venuta a chiedere aiuto per gestire la rubrica di un Asus Android perchè i suoi amici non sanno come fare visto che hanno tutti Samsung. Le hanno detto : "Vedi? Dovevi comprarti un Samsung".
All'80% non importa quello che c'è sotto, basta abbia la stessa interfaccia e le cose si facciano come prima. Quelli a cui piace Android e non una determinata personalizzazione non hanno problemi ad adattarsi o esplorare vari dispositivi (e poi è vero, molti di questo piccolo segmento si stanno allontanando da Samsung).
demon7722 Luglio 2014, 10:20 #10
Originariamente inviato da: Littlesnitch
Avrei molto da ridire su questo fatto, visto quello che Samsung ha fatto e continua a fare ad Android! La strada l'hanno fatta grazie al marketing e al patent trolling.
Poi credimi che almeno il 90% di chi compra un Galaxy se invece di Android ci metti WP o iOS non se ne accorge nemmeno della differenza.
Guarda potrei quasi affermare che l'utenza consapevole di Android è proprio quella che evita Samsung e si rivolge a prodotti molto più validi come quelli di Htc, Sony e i vari Nexus, oppure ai marchi cinesi semi-premium.


Originariamente inviato da: cicvsalba
Confermo. Una conoscente mi è venuta a chiedere aiuto per gestire la rubrica di un Asus Android perchè i suoi amici non sanno come fare visto che hanno tutti Samsung. Le hanno detto : "Vedi? Dovevi comprarti un Samsung".
All'80% non importa quello che c'è sotto, basta abbia la stessa interfaccia e le cose si facciano come prima. Quelli a cui piace Android e non una determinata personalizzazione non hanno problemi ad adattarsi o esplorare vari dispositivi (e poi è vero, molti di questo piccolo segmento si stanno allontanando da Samsung).


L'interfaccia personalizzata, tanto o poco che sia, ce l'hanno tutti. Pochissimi sono quelli che usano android puro.
Ma personalizzato o no è sempre android, con tutto quello che la cosa comporta.

Poi prendere come esempio l'utente nabbo che non è in grado di gestire le cose più elementari e non sa che fare se si passa da sony a samsung o asus non mi pare abbia molto senso nella questione.. è lui che è nabbo e basta.
Ma se cambia il sistema per intero se ne accorge anche l'utente più smanettone, soprattutto quando si rende conto che non può avere gli stessi servizi/app/altro di android.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^