Google Pixel Buds 2019: si rinnovano anche gli auricolari

Google Pixel Buds 2019: si rinnovano anche gli auricolari

Google Pixel Buds 2019 sono la nuova versione degli auricolari del produttore di Mountain View. Si tratta di una soluzione che punta ad avere la massima integrazione con Assistente e a fornire un ottimo comfort di utilizzo.

di pubblicata il , alle 18:48 nel canale Wearables
GooglePixel
 

Google Pixel Buds 2019 sono i nuovi auricolari che la società di Mountain View ha presentato all'evento che si è appena concluso (dove sono stati mostrati i due Google Pixel 4 e Nest Mini). Ovviamente una delle particolarità di questo prodotto, come i predecessori, è l'integrazione con i servizi di Google. In questo caso Assistente.

Google Pixel Buds

Secondo quanto riportato dalla società, per realizzare un prodotto che fosse più comodo possibile per la maggior parte delle persone, sono state scansionate diverse tipologie di orecchie (migliaia). Questo dovrebbe garantire un'ottima indossabilità per le Google Pixel Buds 2019.

L'arco stabilizzatore e la struttura stessa dei nuovi auricolari permettono di utilizzare le nuove Google Pixel Buds 2019 per un lungo periodo, anche durante le sessioni di allenamento (sono resistenti a sudore e polvere). La zona esterna è touch e permette di mettere in pausa la musica con un solo tocco oppure regolare il volume.

Nella zona inferiore è presente un foro che consente di far sentire cosa accade intorno senza però distrarci dalla musica che stiamo ascoltando o dalle chiamate. Grazie ai microfoni è poi possibile regolare il volume automaticamente così che quando si passa da un ambiente silenzioso a uno rumoroso e viceversa, l'utente non dovrà regolare il volume da smartphone o con la funzione touch.

I due microfoni integrati permettono di captare la voce dell'utente e di ridurre anche l'invadenza del rumore ambientale durante le chiamate, migliorando così la qualità complessiva. Interessante è anche il sistema integrato nei Google Pixel Buds 2019 che rilevano le vibrazioni della mascella permettendo così di rilevare la voce anche quando c'è il vento o si va in bicicletta.

Google Pixel Buds

La connettività Bluetooth dovrebbe garantire un ampio raggio di utilizzo (in campo aperto si potrebbe arrivare a 90 metri). Inoltre è possibile utilizzare gli auricolari con notebook, tablet e smartphone sia con iOS che con Android. Stando al produttore l'autonomia è pari a 5 ore di ascolto ma si può arrivare a 24 ore sfruttando la carica della custodia di ricarica wireless.

Grazie a Google Assistente è possibile interagire con gli auricolari senza dover toccare alcun tasto e ovviamente senza toccare lo smartphone. I comandi permettono così di riprodurre musica, podcast, eseguire chiamate e molto altro ancora.

Google Pixel Buds

Purtroppo la disponibilità di Google Pixel Buds 2019 non sarà immediata. Google ha infatti dichiarato che negli Stati Uniti saranno disponibili dal 2020 a un prezzo di 179 dollari in quattro colorazioni (Clearly White, Oh So Orange, Quite Mint e Almost Black anche se in Italia sarà disponibile solo il primo).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
X3n017 Ottobre 2019, 11:49 #1
A parte che son cari li trovo parecchio interessanti... in particolare il volume adattivo (sempre posto che funzioni bene e non mi assordi all'improvviso).

L'assistente vocale always on boh... e se un'altra persona dice la frase di attivazione? magari in un ambiente affollato?

Comunque con quel prezzo dovrebbero avere anche un audio al top, sennò ciaone

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^