Google I/O 2019: arriva la ricerca con la Realtà Aumentata integrata e Google Lens diventa traduttore

Google I/O 2019: arriva la ricerca con la Realtà Aumentata integrata e Google Lens diventa traduttore

Inizia keynote di Google I/O 2019 e sul palco si parla di Realtà Aumentata che verrà integrata nelle ricerche di Google ma anche di Google Lens che permetterà di tradurre automaticamente le immagini e molto altro.

di pubblicata il , alle 19:54 nel canale Wearables
Google
 

Google permetterà agli utenti di vedere la Realtà Aumentata integrata nelle ricerche su Web ma non solo perché l'azienda ha intenzione di aumentare il potenziale del proprio Google Lens ossia il servizio che permette di riconoscere tramite immagini un determinato oggetto. Sul palco è stato fatto vedere come tutto questo verrà implementato nei prossimi mesi e soprattutto come il tutto arriverà anche in Italia.

Google Search con Realtà Aumentata integrata: come funzionerà

Il nuovo Google I/O 2019 si apre dunque con la presentazione delle novità riguardanti la Realtà Aumentata che è divenuta ormai un qualcosa di imprescindibile rispetto alla realtà classica. La missione di Google è quella di rendere le informazioni il più possibile accessibili e tanti sono gli strumenti per permettere tutto questo soprattutto mantenendo la privacy e la fiducia degli utenti. I prodotti di Google sono pensati per essere utili in vari aspetti della nostra vita, sia che siano per lavoro o per intrattenimento. 

Come sempre le creazioni di Google più utili iniziano con il suo motore di ricerca. BigG sta rafforzando il modo in cui gli utenti possono visualizzare i suoi risultati di ricerca rendendoli ancora più visibili. Interessante dunque l'impiego della Realtà Aumentata proprio nel motore di Ricerca di Google. L'azienda ha intenzione di permettere agli utenti di cercare un determinato prodotto sul web, ad esempio una scarpa da ginnastica, e di poterla osservare non solo con le immagini in 2D ma facendola divenire un prodotto "a realtà aumentata" e dunque in 3D. Non solo perché gli utenti potranno anche "prendere virtualmente" la scarpa e provarla con il resto del proprio outfit. Comodo e utile.

Un altro esempio: stiamo cercando grandi squali bianchi su Google. Il pannello ci permetterà di vedere da vicino un grande squalo bianco e di posizionarne un modello 3D di fronte ai nostri occhi grazie alla Realtà Aumentata.  

Google Lens: arrivano le traduzioni simultanee

Google decide di migliorare il servizio di Google Lens che permette tramite la fotocamera di avere informazioni su di un determinato oggetto reale. L'azienda ha deciso di ampliare notevolmente le funzioni di Google Lens e di permettere agli utenti di avere una traduzione simultanea di un determinato testo tramite immagine o anche vocale.

Gli utenti che hanno in questi mesi usato Lens sono circa un miliardo finora e questo ha aiutato Google ad indicizzare gli oggetti del mondo reale per migliorare i risultati di ricerca. Ora se si è, ad esempio, al ristorante e si vuole controllare il menu basterà puntare la fotocamera dello smartphone e tramite Lens verranno messi in risalto i piatti popolari. Si potrà quindi toccare qualsiasi oggetto per vederne di più.

Non solo se si è insieme ad altri amici a cena e si vuole dividere l'importo in parti uguali basterà inquadrare con lo smartphone lo scontrino e automaticamente con Google Lens si aprirà una finestra con una calcolatrice a Realtà Virtuale che calcolerà gli importi.

Google vuole anche aiutare le persone con problemi di alfabetizzazione che si aprono per la prima volta all'online. Con Google Go, la versione di Lens per dispositvi con Android Go Edition, sarà possibile utilizzare Lens e puntarlo verso un cartello per ascoltare la voce di Google leggere il cartello stesso.

Non solo perché l'app evidenzierà le parole mentre vengono pronunciate, in modo che gli utenti potranno seguirle. Si potrà avviare anche la traduzione nella propria lingua. Il testo tradotto sarà sovrapposto sopra alle parole originali. Premendo "Ascolta" si potrà anche ascoltare quelle parole tradotte nella propria lingua scelta. Tutto questo è possibile grazie ad una combinazione di "computer vision" con riconoscimento del testo e soprattutto da 20 anni di comprensione della lingua nelle ricerche integrate da Google.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^