Fitbit Charge 3: finalmente può andare sott'acqua (e ha il sensore SpO2)

Fitbit Charge 3: finalmente può andare sott'acqua (e ha il sensore SpO2)

Fitbit ha aggiornato ora il suo bestseller rendendo il nuovo Fitbit Charge 3 resistente all'acqua fino a 50 metri, con - finalmente - la possibilità di tracciare anche le attività sportive in acqua. Fitbit ha inserito anche su questo dispositivo il sensore SpO2 che misura la saturazione del sangue

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Wearables
Fitbit
 

Nella recensione di Fitbit Charge 2 dicevo una cosa chiara: "Bel prodotto, peccato non poterlo portare a nuotare". Sembrerebbe essere stata l'opinione di molti e Fitbit ha aggiornato ora il suo bestseller rendendo il nuovo Fitbit Charge 3 resistente all'acqua fino a 50 metri, con - finalmente - la possibilità di tracciare anche le attività sportive in acqua. Fitbit ha cercato di migliorare ulteriormente la già buona indossabilità del fitness tracker e ora la cassa in alluminio ha una forma più sottile, pur integrando un display OLED in scala di grigi (protetto da Corning Gorilla Glass 3) più grande del 40% rispetto al modello precedente. Novità il pulsante induttivo, tecnologia in attesa di brevetto, che dovrebbe rendere più facile l'interfaccia con il dispositivo.

Fitbit ha inserito anche su questo dispositivo il sensore SpO2 che misura la saturazione del sangue, come già fatto su Ionic e Versa: la compagnia dovrebbe finalmente accendere ufficialmente il sensore (prima era disponibile agli sviluppatori, ma non era utilizzato dalle app ufficiali) per testerà il monitoraggio delle interruzioni respiratorie durante il sonno, che possono essere indicatori di problemi di salute quali allergie, asma o apnea del sonno, con la versione beta di Sleep Score di Fitbit Labs. L'azienda americana ha lavorato poi per affinare sia gli algoritmi di rilevazione del sonno, sia la tecnologia di rilevazione ottica al polso del battito cardiaco PurePulse, per una ancora maggiore accuratezza rispetto a Charge 2 e per fornire un calcolo più preciso delle calorie bruciate e della frequenza cardiaca a riposo.

Tra i compromessi per mantenere ingombri contenuti c'è sempre la mancanza del GPS, per cui per tenere anche traccia geografica dei propri allenamenti è necessario portare con sé lo smartphone e utilizzare la funzione GPS condiviso. Cresce invece la batteria, che ora dovrebbe garantire fino a 7 giorni di autonomia. Restano un punto fermo le capacità smart di connessione allo smartphone e di notifica, mentre rispetto a Charge 2 verranno aggiunte nuove applicazioni, come il calendario.

Fitbit non nasconde di voler puntare a far entrare i propri tracker nella lista dei dispositivi medicali, a partire dagli Stati Uniti: ecco le parole del comunicato.

"Separatamente Fitbit continuerà a sviluppare e validare dal punto di vista clinico il software regolamentato dalla FDA come dispositivo medico per varie condizioni di salute, tra cui l'apnea notturna e la fibrillazione atriale. Fitbit è una delle nove aziende che fanno parte del programma pilota della FDA per la precertificazione di software digitali per la salute, concepito per snellire il processo di approvazione di software come dispositivi medici."

Charge 3 è disponibile in prevendita da oggi su Fitbit.com e, a partire da domani, presso rivenditori online autorizzati al prezzo di €149.99 in nero con cassa in alluminio grigio grafite o grigio blu con cassa in alluminio oro rosa; i prezzi degli accessori vanno da €29.99 a €69.99. A breve sarà disponibile Fitbit Charge 3 Special Edition con tecnologia NFC e Fitbit Pay al prezzo di €169.99. Quest'ultima versione sarà disponibile con un cinturino sport esclusivo in silicone bianco con cassa in alluminio grigio grafite o un cinturino in tessuto color lavanda con cassa in alluminio oro rosa, e offre due look in uno con un cinturino nero Classic aggiuntivo, incluso nella confezione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^