Fitbit acquisisce gli asset e la proprietà intellettuale del software di Pebble

Fitbit acquisisce gli asset e la proprietà intellettuale del software di Pebble

Pebble termina le operazioni, e cede gli asset relativi allo sviluppo software a Fitbit. I dispositivi Pebble continueranno a funzionare, ma la società non venderà e non svilupperà più alcun dispositivo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:59 nel canale Wearables
FitbitPebble
 

Facendo seguito alle voci di corridoio circolate nei giorni passati, Fitbit ha annunciato ufficialmente l'acquisizione di alcuni asset specifici di Pebble che includono la proprietà intellettuale ed una parte del personale legati in particolar modo allo sviluppo software e firmware. L'acquisizione non comprende, pertanto, i prodotti hardware di Pebble.

L'operazione permette a Fitbit di arricchire il proprio know-how relativo allo sviluppo di piattaforma, andando a facilitare lo sviluppo di nuovi prodotti, caratteristiche e funzionalità e facendo leva su quegli aspetti di utlità generale che il pubblico apprezza in un dispositivo connesso. L'acquisizione va inoltre ad accelerare lo sviluppo di soluzioni personalizzate e applicazioni di terze parti per clienti e i partner di Fitbit Group Health, che include ricercatori, impiegati e fornitori.

James Park, CEO e cofondatore di Fitbit, ha commentato: "Con gli indossabili di base che diventano sempre più smart e gli smartwatch che aggiungono funzionalità health e fitness, vediamo l'opportunità di costruire sui nostri punti di forza ed estendere la nostra posizione di leadership nella categoria dei wearables. Con questa acquisizione siamo ben posizionati per accelerare l'espansione della nostra piattaforma e dell'ecosistema per rendere Fitbit una parte vitale della vita quotidiana per un più ampio numero di consumatori, così come costruire gli strumenti che i fornitori di servizi sanitari hanno bisogno per integrare in maniera più significativa la tecnologia indossabile nelle cure preventive e croniche".

L'acquisizione degli asset di Pebble è stata completata nella giornata del 6 dicembre, ma non è stato pubblicamente comunicato il valore dell'operazione: nei giorni precedenti si è parlato di un esborso cash di circa 30-40 milioni di dollari, anche se l'indiscrezione era riferita all'acquisizione dell'intera società. Fitbit, avendo acquisito solo asset specifici di Pebble, non si è accollata l'onere dei debiti della società, che saranno probabilmente ripianati con la liquidità maturata con il controvalore dell'acquisizione.

Pebble intanto, nel suo blog ufficiale, va a precisare alcuni aspetti conseguenti all'operazione. Anzitutto le attività della società vengono terminate e Pebble non realizzerà né commercializzerà più alcun dispositivo, ma gli attuali prodotti Pebble continueranno ad operare normalmente poiché Fitbit si impegnerà a mantenere tutti i servizi necessari. Coloro i quali hanno supportato Pebble su Kickstarter ma non hanno ancora ricevuto quanto gli spetta, riceveranno un rimborso direttamente sulla propria carta di credito nei prossimi giorni. Maggiori informazioni per gli utenti Pebble sono disponibili a questa pagina.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire07 Dicembre 2016, 17:26 #1
tristezza, pebble mi ha sempre ispirato e aspettavo l'offerta da non rifiutare per comprarlo, ora invece...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^