Doro Secure 480: l'orologio semplice con GPS e SIM integrati

Doro Secure 480: l'orologio semplice con GPS e SIM integrati

Doro è da tempo impegnata nello sviluppo di prodotti che siano utili per un target di utenti molto specifico, quello delle persone con qualche forma di disabilità o non più autosufficienti

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:01 nel canale Wearables
Doro
 

Doro è azienda svedese impegnata nel settore delle telecomunicazioni nello sviluppo di prodotti che siano destinati ad un target ben definito. Parliamo degli utenti più anziani e di coloro che sono in qualche misura afflitti da una forma di disabilità, i quali pertanto necessitano di prodotti che si differenziano da quelli tipici del settore consumer.

Il Mobile World Congress di Barcellona è occasione per Doro di presentare un nuovo orologio, modello Secure 480, che integra al proprio interno un GPS, così da facilitare il posizionamento geografico di chi lo indossa, assieme ad una scheda SIM. Nel momento in cui il pulsante laterale viene premuto per alcuni secondi l'orologio fa partire una chiamata ad un numero prestabilito, così che la richiesta di aiuto arrivi a destinazione.

[HWUVIDEO="2000"]Doro Secure 480: l'orologio che protegge gli anziani[/HWUVIDEO]

Doro mette a disposizione una piattaforma cloud attraverso la quale poter monitorare lo status dell'orologio e identificare su una mappa la posizione del dispositivo. E' inoltre possibile identificare delle aree geografiche che se superate dall'orologio, e quindi dall'utente che lo porta al polso, portano ad inviare dei messaggi di allarme.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Correx23 Febbraio 2016, 11:12 #1
Interessante... Ma la durata della batteria?
gd350turbo23 Febbraio 2016, 11:38 #2
Io ho comperato una roba simile, ma fatta in modo diverso, ovvero un modulo gps+sim, che attacco al collare del cane quando lo lascio gironzolare per la campagna circostante...

19 euro venduto da vodafone e 3 euro al mese di canone, la batteria dura 5-10 ore a seconda.
lucusta23 Febbraio 2016, 11:46 #3
potevano integrare una eSIM...
per la durata credo che dipenda dalla precisione della rilevazione.
potresti farlo rimanere acceso una settimana con GPS e modem attivi, ma prendere rilevazioni ogni 10 minuti...
in 10 minuti di refresh puoi perdere il target in un raggio di 20Km (basta che il tuo "monitorizzato" sale su un autobus e l'apparecchio manchi un ping sul server... a 60km/h lo ritrovi dopo 20Km).
quindi, con un uso tipo running (quel tipo di app che monitorizzano passo passo lo spostamento, e quindi GPS sempre acceso e dati in upload ogni massimo 1 minuto), non credo che possa durare piu' di una passaggiata nel parco... al massimo avra' una pila da 250mAh (non e' tanto il peso che comporta, ma quanto il fatto che hai poco volume massimo a disposizione, che limita una capacita' adeguata della batteria; in questo ambito una NiHM non sfigura a confronto di una LiIon, anzi... la differenza sostanziale sta' nel peso totale, ma su un'applicazione del genere si tratta di una decina di grammi di differenza... impercettibili).
DjLode23 Febbraio 2016, 12:08 #4
Originariamente inviato da: lucusta
potevano integrare una eSIM...
per la durata credo che dipenda dalla precisione della rilevazione.
potresti farlo rimanere acceso una settimana con GPS e modem attivi, ma prendere rilevazioni ogni 10 minuti...
in 10 minuti di refresh puoi perdere il target in un raggio di 20Km (basta che il tuo "monitorizzato" sale su un autobus e l'apparecchio manchi un ping sul server... a 60km/h lo ritrovi dopo 20Km).
quindi, con un uso tipo running (quel tipo di app che monitorizzano passo passo lo spostamento, e quindi GPS sempre acceso e dati in upload ogni massimo 1 minuto), non credo che possa durare piu' di una passaggiata nel parco... al massimo avra' una pila da 250mAh (non e' tanto il peso che comporta, ma quanto il fatto che hai poco volume massimo a disposizione, che limita una capacita' adeguata della batteria; in questo ambito una NiHM non sfigura a confronto di una LiIon, anzi... la differenza sostanziale sta' nel peso totale, ma su un'applicazione del genere si tratta di una decina di grammi di differenza... impercettibili).


Non è uno smartwatch. E' un dispositivo di sicurezza. Probabilmente non invia nemmeno la posizione ad intervalli regolari. Ha il gps sempre attivo per sapere la posizione in tempo reale, manda la posizione se contattato dal portale (via sms ad esempio) e la posizione in caso di allarmi (uscita da un certo poligono).
Di sicuro questa configurazione permette di salvaguardare la batteria. Un modem sempre attivo e collegato prosciuga la batteria in poco tempo (non ricordo di preciso che batterie usavamo, ma vado a memoria direi sui 3600mah, chip telit gprs/gps, si avevano circa 6/8 ore di durata ottimizzando il flusso e tirando su il contensto gprs solo quando serviva. Con posizionamento ogni 30/60 secondi. La durata aumentava ovviamente aumentando l'intervallo oppure ottimizzando l'invio delle posizioni a pacchetti di un certo numero).
lucusta23 Febbraio 2016, 12:48 #5
Originariamente inviato da: DjLode
Non è uno smartwatch. E' un dispositivo di sicurezza.

se non e' running on e' utile quanto il guinzaglio del cane geolocalizzato.
e' sufficiente che non ci sia ponte o che sia al coperto (con sostaziale spostamento), e non lo trovi piu'...
dovresti usare minimo aGPS di ultima generazione (con triangolazione da piu' celle), in modo che se avesse anche solo ponte radio almeno ti indica una pertinenza di zona (precisione nell'ordine del Km), ma se il tizio si sente male, e si accascia coprendo l'orologio (o comunque inibendone la ricezione del segnale geosat)... giusto per concentrare le ricerche di salvataggio...
non e' per un mezzo stradale, in cui ci sono anche le limitazioni nello spostamento (un camion non prende l'ascensore, non entra nella boscaglia, per dire)...

insomma, senza funzione running-on e aGPS non lo vedo molto utile, e per ora l'elettronica ha un consumo troppo esagerato per poterlo integrare in un orologio, a meno di scendere parecchio sui compromessi, ossia durata della monitorizzazione.
d'altronde se e' per bambini o per anziani, dopo un paio d'ore che non li vedi ti preoccupi... meglio sapere passo passo cosa hanno fatto in quelle 2 ore, che avere la possibilita' di monitorizzarlo in modo non appropiato per anche 2gg.
DjLode23 Febbraio 2016, 13:10 #6
Originariamente inviato da: lucusta
se non e' running on e' utile quanto il guinzaglio del cane geolocalizzato.
e' sufficiente che non ci sia ponte o che sia al coperto (con sostaziale spostamento), e non lo trovi piu'...
dovresti usare minimo aGPS di ultima generazione (con triangolazione da piu' celle), in modo che se avesse anche solo ponte radio almeno ti indica una pertinenza di zona (precisione nell'ordine del Km), ma se il tizio si sente male, e si accascia coprendo l'orologio (o comunque inibendone la ricezione del segnale geosat)... giusto per concentrare le ricerche di salvataggio...
non e' per un mezzo stradale, in cui ci sono anche le limitazioni nello spostamento (un camion non prende l'ascensore, non entra nella boscaglia, per dire)...

insomma, senza funzione running-on e aGPS non lo vedo molto utile, e per ora l'elettronica ha un consumo troppo esagerato per poterlo integrare in un orologio, a meno di scendere parecchio sui compromessi, ossia durata della monitorizzazione.
d'altronde se e' per bambini o per anziani, dopo un paio d'ore che non li vedi ti preoccupi... meglio sapere passo passo cosa hanno fatto in quelle 2 ore, che avere la possibilita' di monitorizzarlo in modo non appropiato per anche 2gg.


Ma infatti credo che usare una connessione dati (ovviamente come riferimento ho l'Italia) per una cosa così importante come la localizzazione di una persona con problemi fisici (e che quindi vada monitorata) non dia sicurezza. A questo punto molto meglio un sms oppure una telefonata (che fa partire in automatico in caso di caduta) che sono più "sicuri" (nel dispositivo di cui parlavo prima infatti gli allarmi li facevamo arrivare anche con sms, per avere comunque doppia copertura ed essere più certi dell'arrivo). Come dici tu occorre scontrasi con la precisione in ambienti chiusi (ti può far capire dove si trova ma magari non precisamente e se sta avendo un attacco arrivare in tempo è vitale) e con la durata della batteria (in un orologio non ci può stare fisicamente una batteria capiente). Per quello ipotizzavo che fosse un dispositivo per la localizzazione sommaria e più di "allarme" che di posizionamento preciso vero e proprio.
Ho provato a cercare altri dati perchè è comunque interessante, ma per ora non si trova un granchè.
obogsic23 Febbraio 2016, 13:52 #7
Interessantissimo. Ma preferirei che la batteria duri anche solo mezza giornata e sia preciso.
Immaginate di portare i bimbi al parco o in un posto molto affollato.
Anche 5 minuti tra una rilevazione ed un'altra sono un'eternità.
Certo è che se durasse più giorni sarebbe ottimo.
lucusta23 Febbraio 2016, 16:11 #8
il problema con per anziani e bambini e' che non puoi dargli uno smartphone, perche' lo perderebbero in poco tempo.
esistono in commercio cellulari economici (partono da 40 euro), e potresti riporli in una cintura protettiva, ma... quanto gli dura addosso?
per bambini piu' grandi ci sono diverse app che possono fare la stessa cosa ed anche di piu', ma rimane il fatto che con questo sistema localizzi l'apparecchio, non chi lo dovrebbe portare...

fare braccialetti od orologi non e' una cattiva idea, ma ci sono questi limiti tecnologici.
un running-on costa risorse, e per ora non c'e' sufficiente miniaturizzazione e/o economia di consumi per farlo, anche se facesse solo questa funzione.

prossimamente ci saranno chip studiati per IoT che permetteranno un minor consumo, ma per ora i riferimenti per le dimensioni e le prestazioni di un apparecchio del genere si possono confrontare con questo:
http://www.traxfamily.com/features.html

...credo pero' che sia un'attivita' economica semifallimentare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^