Blaze è il primo smartwatch di Fitbit, dall'anima fitness

Blaze è il primo smartwatch di Fitbit, dall'anima fitness

L'azienda americana, famosa per i propri braccialetti fitness, entra nel settore degli smartwatch con un prodotto che integra al proprio interno sensore ottico per il battito cardiaco ma rinuncia al GPS

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Wearables
Fitbit
 

Fitbit è azienda che ha conosciuto un notevole successo di mercato nel corso degli ultimi anni, grazie alla propria gamma di braccialetti fitness che vede vari modelli delle serie Charge, Surge, Zip, One e Flex. Al CES 2016 l'azienda americana presenta quello che è il proprio smartphone, dal nome Fitbit Blaze, incentrato ovviamente sulle funzionalità fitness tipiche dei prodotti di quest'azienda.

Il design prevede uno chassis che può venir abbinato a diverse tipologie di cinturini, alcuni dei quali saranno proposti dall'azienda quale accessorio così da meglio adattare il design finale alle preferenze dei vari utenti. Osservando le caratteristiche tecniche evidenziamo due elementi: il primo è l'integrazione di un sensore di battito cardiaco di tipo ottico, mentre il secondo è l'assenza di un sensore GPS.

fitbit_blaze.jpg (51749 bytes)

Blaze può quindi monitorare in tempo reale e in modo continuativo il nostro battito cardiaco, fornendo informazioni utili sia nell'esecuzione di un'attività sportiva sia durante le altre attività non sportive che vengono eseguite nel corso della giornata. L'assenza di un GPS integrato impone la necessità di un collegamento con il proprio smartphone, sfruttandone il GPS integrato per poter tracciare in modo accurato percorso e distanza della propria attività sportiva condotta all'aria aperta.

Ritroviamo in Fitbit Blaze le tipiche caratteristiche degli smartwatch presenti sul mercato: sistema di tracking della durata e della qualità del sonno automatizzato, notifiche provenienti dal proprio smartphone compresa possibilità di accettare e rifiutare chiamate in entrata, gestione della propria libreria musicale contenuta nello smartphone. L'autonomia dichiarata è di 5 giorni, per un utilizzo continuativo: si tratta di un dato interessante considerata l'assenza del GPS e l'integrazione del sensore di battito cardiaco di tipo ottico.

Fitbit Blaze sarà in vendita a partire dal mese di marzo, con preorder online disponibile da oggi, al prezzo di 229,95€ IVA inclusa nel mercato nazionale. Lo smartwatch sarà abbinabile a diverse tipologie di cinturini in gomma (29,99€), pelle (99,99€) ed acciaio (139,99€) a seconda delle preferenze dell'utente. Quelli indicati ci paiono essere listini non di certo contenuti, soprattutto pensando alle caratteristiche tecniche di Blaze nel confronto con soluzioni concorrenti presenti sul mercato e in primis alla mancanza di un sensore GPS integrato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ork06 Gennaio 2016, 16:15 #1
5 giorni di autonomia. non 24h scarse. Capito apple?

bell'orologio ma non ancora sufficiente per quel che cerco (confido nel fenix 4)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^