Balzo in avanti nelle vendite di dispositivi wearables: +35%

Balzo in avanti nelle vendite di dispositivi wearables: +35%

Nel corso del terzo trimestre 2020, lo certifica IDC, le vendite di dispositivi wearables hanno registrato un netto balzo in avanti rispetto all'anno precedente. Apple in testa tra i produttori, con Huawei che cresce sensibilmente

di pubblicata il , alle 12:11 nel canale Wearables
HuaweiFitbitSamsungXiaomiApple
 

Il mercato delle soluzioni wearables sta beneficiando di una forte crescita nelle vendite. IDC certifica questo con un dato del +35,1% in termini di aumento nel numero di prodotti venduti durante il terzo trimestre 2020, a confronto con lo stesso periodo del 2019.

Una crescita di questo tipo trova giustificazione in diverse dinamiche che si sono sviluppate in parallelo. L'allenamento di alcune restrizioni nel periodo di riferimento ha permesso a molti consumatori di passare più tempo all'aperto, spingendoli all'acquisto di wearables con i quali tenere traccia della propria attività fisica.

Non solo: varie aziende hanno presentato nuovi prodotti, generando una conseguente domanda da parte del mercato. La disponibilità di una gamma di prodotti più ampia a livello di prezzo molto diversi ha anche permesso a un po' tutti i consumatori di avere a disposizione diverse opzioni di acquisto: si stima del resto che molti acquirenti ti wearables si siano avvicinati a questa tipologia di dispositivi per la prima volta proprio negli ultimi mesi.

AppleWatch3_720_1.jpg

Apple continua a mantenere la principale quota di mercato con il 33,1% di quota nel terzo trimestre 2020, alla quale corrisponde un volume complessivo di 41,4 milioni di pezzi. La crescita annuale è stata pari al 38,6%, leggermente superiore a quella media del settore.

Xiaomi ha mantenuto la seconda posizione con il 17% e una crescita annuale del 26,4% in termini di numero di dispositivi: in questo caso l'andamento ha una incidenza inferiore a quella media di mercato. Al terzo posto Huawei, capace di guadagnare posizioni con una quota dell'11% e un volume complessivo in crescita di ben l'87,2% rispetto allo scorso anno: la dinamica di mercato di quest'azienda nel settore dei wearables non è direttamente influenzata dal ban dell'amministrazione americana, cosa che invece accade nel settore degli smartwatch.

Samsung segue al quarto posto con il 9% del mercato e una crescita annuale del 32,2%, leggermente inferiore quindi alla media di mercato. Al quinto posto Fitbit, azienda americana in passato capace di posizioni ben più rilevanti in questo settore: la quota di mercato è stata pari, nel terzo trimestre 2020, al 3,3% con un calo del 6,2% rispetto ai volumi registrati l'anno scorso.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto03 Dicembre 2020, 12:31 #1
E intanto Oppo Watch 46mm che trovi molto valido si fatica a trovare e costa ancora troppo.
Ultimamente certi prodotti sono rari da trovare.
WarSide03 Dicembre 2020, 16:27 #2
Al 5° posto a parimerito c'è una certa boAt che neanche conoscevo (penso siano questi qui: https://www.boat-lifestyle.com/ ).

Sarei interessato a capire qual è il market share di Garmin, dato che vende prodotti eccellenti.

Casomai qualcuno di Garmin leggesse: fate uscire la nuova versione del garmin vivosmart con NFC e cinturino cambiabile e ne compro una dozzina per me, conoscenti e parenti!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^