ZTE, Wind Tre e Open Fiber: prima videochiamata 5G al MWC

ZTE, Wind Tre e Open Fiber: prima videochiamata 5G al MWC

Allo stand ZTE al Mobile World Congress è stata realizzata una dimostrazione di videochiamata 5G: da Barcellona a L'Aquila la videochiamata è stata effettuata con successo

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Telefonia
ZTEWindTre
 

La videochiamata, di cui una dimostrazione si è avuta presso lo stand ZTE al Mobile World Congress che si sta svolgendo a Barcellona, ha sfruttato le soluzioni 5G end-to-end di ZTE, tra cui RAN, rete centrale, carrier e dispositivo. Si è basata, inoltre, sulla rete pilota 5G a L'Aquila e ha usato due smartphone ZTE 5G. L'esperimento è andato in porto con successo e ha connesso Barcellona con L'Aquila, la città sede del Centro di Ricerca e Innovazione sul 5G di ZTE.

Si è trattato della prima video chiamata 5G attraverso il Mediterraneo in assoluto.

ZTE al MWC 2019

La dimostrazione ha aderito allo standard 3GPP R15 ed è frutto della sperimentazione condotta dal MISE in partnership con l'Università dell'Aquila, in programma dal 2018 al 2020. In questo lasso di tempo, Wind Tre e Open Fiber, insieme a ZTE, hanno sviluppato congiuntamente la prima rete 5G pre-commerciale in Europa. Inoltre, in occasione dello ZTE Wireless User Congress e del 5G Summit, tenutosi a L'Aquila lo scorso 15 novembre 2018, ZTE e i suoi partner hanno effettuato una dimostrazione 5G basata su HD UAV e live streaming Panorama VR.

Al momento, la banda di frequenza supportata dagli smartphone 5G è principalmente sub6G, mentre la soluzione integrata nell'antenna di ZTE supporta la copertura completa dal sub6G alle onde millimetriche, comprese le ricche combinazioni di CA e EN-DC, che soddisfano i requisiti dei principali operatori mondiali. Per quanto riguarda lo smartphone ZTE 5G, il test del servizio dati 5G continua a fare progressi, con ulteriori test su diversi scenari che verranno effettuati a dicembre.

Al di la del MWC, ZTE sta compiendo delle dimostrazioni di servizi di rete 5G basati su un sistema commerciale end-to-end sub-6GHz, in collaborazione con Qualcomm. Si tratta di una soluzione end-to-end completa, compresa la soluzione per piattaforma della stazione base One for All sul lato wireless, per supportare 2G/3G/4G/5G su un singolo sito e unità baseband multimodali (BBU). La dimostrazione viene fatta su radio 5G NR e utilizza una rete NR 5G end-to-end realistica. Inoltre, adotta la rete core “Common Core” di ZTE, con una piena convergenza di reti 2G/3G/4G/5G/Fixed e UME, una soluzione di gestione di rete convergente per operazioni e manutenzione intelligenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
silviop25 Febbraio 2019, 16:55 #1

Che emozione...

..mi sembra quasi di essere tornati ai (bei) tempi delle video-chiamate in teleconferenza in ISDN due canali (128kbits)!!!!!
Quelle sale riunioni con 10/20 borchie NT1 plus facevano un non so che di tecnologico all' epoca.
giovanni6925 Febbraio 2019, 21:46 #2
videochiamata in 5G nel 2019...pensavo a qualcosa di più eclatante come una RMN in 3D animata a colori del cuore in realtime trasmessa a distanza

Insomma qualcosa meglio di questo:
https://www.youtube.com/watch?v=IcooATgPYXc
gsorrentino25 Febbraio 2019, 23:49 #3
Originariamente inviato da: giovanni69
videochiamata in 5G nel 2019...pensavo a qualcosa di più eclatante come una RMN in 3D animata a colori del cuore in realtime trasmessa a distanza

Insomma qualcosa meglio di questo:
https://www.youtube.com/watch?v=IcooATgPYXc


Io pensavo più ad una cosa così

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^