Xiaomi lavora su 4 smartphone con sensore da 108 MP

Xiaomi lavora su 4 smartphone con sensore da 108 MP

Xiaomi e Samsung hanno stretto una collaborazione per portare su uno smartphone un sensore da 108 MP ed è proprio la casa cinese che sta lavorando per il supporto di quel sensore.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
XiaomiSamsung
 

Fino ad ora abbiamo visto smartphone con sensori sempre più grandi e ormai lo standard per la maggior parte dei telefoni si aggira intorno ad un sensore da 48 MP per riuscire a scattare fotografie con più dettaglio. Redmi con il suo novo Redmi Note 8 Pro è arrivata ad utilizzare un sensore da 64 MP, ma Xiaomi non si accontenta e punta a superare i 100 MP.

L'azienda cinese sta infatti lavorando a 4 nuovi smartphone con i seguenti nomi in codice: "tucana", "draco", "umi" e "cmi". Questi dispositivi saranno probabilmente i primi a montare un sensore fotografico da 108 MP; si tratta di un sensore di casa Samsung: Samsung ISOCELL Bright HMX progettato in collaborazione fra le due aziende.

L'azienda coreana afferma che il sensore riesce ad assorbire molta luce anche in condizioni di scarsa illuminazione rispetto ai sensori presenti ora sul mercato grazie alla tecnologia Tetracell. Il nuovo sensore di Samsung produrrà immagini più luminose da 27 MP.

Xiaomi sta anche adattando la MIUI Mi Gallery, aggiungendo il supporto per la visualizzazione di foto da 108 MP a piena risoluzione, sistemando in primis l'applicazione sui dispositivi citati in precedenza.

Nonostante non ci siano notizie ufficiali da parte di Xiaomi o Samsung sui prossimi dispositivi dell'azienda cinese, è possibile che entro la fine dell'anno vedremo il debutto di uno di questi prodotti, i quali adotteranno il sensore da 108 MP.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pipperon03 Settembre 2019, 12:46 #1
quindi ancora piu' elaborazione, visto il sensore di ultramedda, il quella triste webcam e' ancora piu' buio.
Molto interessante.
diverra' lo standard.
D'altronde l'idi_ta chiede e le aziende eseguono, era solo questione di tempo di una simile caxxata

la prossima potrebbe essere la webcam che non si vede da fuori coperta da un vetro fume' molto scuro (quella che non sporge e' ormai standard) o 20 webcam sul retro cosi anche se la copri con la mano non devi chiederti perché non funziona essendocene almeno una scoperta.

consiglio la lettura della marcia degli id_ti (Cyril Michael Kornbluth)

http://allarovescia.blogspot.com/20...ixel-utili.html
jepessen03 Settembre 2019, 13:08 #2
Ma se ingrandisco nella galleria la foto di una persona riesco a visualizzare i suoi mitocondri?
Ginopilot03 Settembre 2019, 13:36 #3
Originariamente inviato da: jepessen
Ma se ingrandisco nella galleria la foto di una persona riesco a visualizzare i suoi mitocondri?


Le foto avranno la stessa risoluzione reale di quelle attuali, quindi no, neanche se avessero 20 fantastiliardi di pixel.
I limiti sono la superficie del sensore e le lenti.
Dopo la corsa alla risoluzione degli schermi, ora si passa alle fotocamere. Per cambiare tutto e non cambiare nulla.
Techie03 Settembre 2019, 14:01 #4
Originariamente inviato da: pipperon


Evvabbe'... cose che più o meno chi è appassionato di fotografia credo sappia (avevo già letto sia quell'articolo che altri dello stesso autore... a volte scade un po' nell'esagitato, ma è interessante ad esempio quello sulla televisione e gli standard).

Condivido abbastanza in toto... mi ci son voluti ~dieci anni prima di tornare ad avere un cellulare con una fotocamera all'altezza di quella del Nokia N95, un banale schema Tessar con sensore da 5MP, NR minimale (si vedono tutti i coriandolini di crominanza), e una compressione dei files da urlo (e intendo da Urlo di Munch, sotto il mega a scatto, per capirsi...).

Però siamo sempre tutti pronti a sottolineare gli scatti in avanti quando si parla di MP, ma non si parla mai di quelli indietro: ad esempio io ho un Redmi Note 3 Pro, che ha una fotocamera da 16MP... bene, la stessa Xiaomi dopo quello smartphone ha passato anni a montare sensori da 12MP - e credo proprio abbia fatto bene.

Per inciso ho scattato alcune foto in RAW con quel cellulare, e sono rimasto letteralmente annichilito... sembrano foto in bianco e nero, e solo dopo minuti e minuti (una volta credo di essere stato quasi una mezz'oretta su una singola foto, un po' perché mi interessava, un po' per curiosità, un po' per capire meglio) di massaggio cardiaco in uno sviluppatore RAW iniziano ad assumere la sembianza di qualche colore. E' un'esperienza che consiglio a tutti, fa vedere le persone che tirano fuori gli algoritmi per la conversione in jpeg in-camera (in-smartphone) con occhi nuovi, e mooolta più empatia/compassione...

L'altra cosa che si tralascia è la buona fede degli, come li chiami tu, id_ti... io personalmente se compro un qualcosa che non conosco - perché faccio altro nella vita, mica si deve per forza essere tutti contemporaneamente fotografi-idraulici-tecnici IT-calciatori-politici-avvocati-medici-pittori etc. - se vedo che un'oggetto ha delle caratteristiche sulla carta migliori, mi aspetto che "le possa reggere"... non ho mai visto un'auto da 100+ cavalli con i freni di una Panda vecchio modello ad esempio... stesso discorso qui... i non-appassionati penseranno: "c'hanno messo il motore potente (=più MP), vorrà dire che l'avranno fatta in modo che tenga la strada (=prestazioni decorose)".

E, ultima cosa, che sennò mi annoio da solo oltre ad annoiare tutti quelli che avranno la pazienza e bontà di leggere, c'è anche da dire che la tecnologia avanza, sia quella dell'HW che quella del SW, e quest'ultima ha fatto davvero balzi da gigante negli ultimi tempi.
Se un cellulare dieci anni fa poteva reggere 5MP, adesso vedo cellulari che fanno ottime foto da 12 (ovviamente se uno non guarda prima il RAW, come dicevo sopra).
Scrivere 48 per significare 12 non mi fa tanto effetto... se non quello di domandarmi l'area utile (e lì si torna all'articolo che hai linkato), ma finché non vedo com'è fatto un sensore Isocell dal vivo, non mi scarico un RAW (e appena ho tempo ne cerco qualcuno e ci gioco un po'), non capisco se Xiaomi permetterà l'HDR hardware (che avrebbe un sacco di senso) e lo scatto in RAW a risoluzione piena (48, 64, 108...) per quando c'è una luce da Sunny 16 (sì lo so che i RAW faranno ancora più pietà di quelli del Kenzo... è solo curiosità e non vedo con le palle dei miei occhi, sospendo il giudizio e resto agnostico.

Buona giornata a tutti.
supertigrotto03 Settembre 2019, 14:27 #5

mmmm

Vediamo come si comporterà,non possiamo pretendere foto a livello di una macchina fotografica professionale da uno smartphone però,se migliora la qualità,ben venga.
acerbo03 Settembre 2019, 15:58 #6
Originariamente inviato da: supertigrotto
Vediamo come si comporterà,non possiamo pretendere foto a livello di una macchina fotografica professionale da uno smartphone però,se migliora la qualità,ben venga.


la qualità aumenterà quasi certamente, al di là dei commenti un po' inutili sui miliardi di pixel. Basta guardare l'evoluzione delle fotocamere degli smartphone negli ultili 10 anni, direi che anche se non in maniera eclatante alla fine da generazione a generazione l'evoluzione c'é ed é costante, con un paio di regolazioni in pp oggi fai foto con il tuo cellulare che prima facevi con le compatte da 200 euro, inoltre grazie all'evoluzione del sw si possono avere effetti molto utili, croppare direttamente in camera, simulare lo sfocato nei ritratti ecc...
Chi cerca la qualità continuerà ad armarsi di fotocamera e lenti, chi si accontenta del punta e scatta lo smartphone ormai ha una qualità piu' che decente e per i video in alcuni casi é anche buona direi.
Per quanto mi riguarda dovrebbero concentrarsi sulla resa ad iso elevati perche quando cala la sera le fotocamera degli smartphone fanno quasi tutte abbastanza cagare e l'utente medio non credo si armi di cavalletto per farsi i selphie di notte.
Gyammy8503 Settembre 2019, 18:44 #7
Quanto sono lontani i tempi dei Lumia pernacchiati perché "se voglio fare foto mi compro una reflex"...
pipperon03 Settembre 2019, 23:32 #8
Originariamente inviato da: supertigrotto
Vediamo come si comporterà,non possiamo pretendere foto a livello di una macchina fotografica professionale da uno smartphone però,se migliora la qualità,ben venga.


il problema e' che il miglioramento esiste certamente, la riduzione del rumore e', come detto, la chiave di volta.

Pero', essendo la chiave di volta, un sensore identico ma con 6Mpx o meno avrebbe una qualita' nettamente migliore.
Raggruppare a 4 i pixel aiuta, ma e' peggio che avere 1/4 dei pixel. Oltretutto ha poco senso.

la webcam del cellulare alla fine e' sempre lontana da una compattina easy anni 70.

la componente SW e' talmente forte che im molte immaginette dei celli di fascia alta ci sono aloni e robe create dal nulla che sembrano piu' DISEGNI che immagini dal vero.

Puo' piacere avere un ritratto, un disegno.
Non chiamiamola fotografia, se non altro per capire di cosa stiamo parlando.

proporrei AIdesign o pittura elettronica.
pipperon03 Settembre 2019, 23:37 #9
Originariamente inviato da: Techie
Evvabbe'... cose che più o meno chi è appassionato di fotografia credo sappia (avevo già letto sia quell'articolo che altri dello stesso autore... a volte scade un po' nell'esagitato, ma è interessante ad esempio quello sulla televisione e gli standard)..


ringrazio per l'esagitato :-)

Sono contento che qualcuno apprezzi il lavoro sul tv che ha portato via veramente molto tempo.
Techie03 Settembre 2019, 23:55 #10
Originariamente inviato da: pipperon
ringrazio per l'esagitato :-)

Sono contento che qualcuno apprezzi il lavoro sul tv che ha portato via veramente molto tempo.


Ah sei tu!

Sì, al di là di certe opinioni personali (soprattutto su tematiche non strettamente tecnologiche), che uno può condividere o meno, e un tono a volte un po' sopra le righe, ho letto con piacere e interesse l'excursus storico.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^