Xiaomi Black Shark ufficiale: ecco il primo smartphone ''gaming'' dell'azienda

Xiaomi Black Shark ufficiale: ecco il primo smartphone ''gaming'' dell'azienda

La risposta di Xiaomi al Razer Phone è arrivata. Sia chiama Black Shark e possiede un display 18:9 da 5.99 pollici, CPU Snapdragon 845, fino a 8GB di RAM. Raffreddamento a liquido per le sessioni più impegnative.

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Telefonia
Xiaomi
 

Le indiscrezioni delle ultime settimane stanno puntando molto sull'arrivo a breve del nuovo Xiaomi Mi 7, lo smartphone top di gamma che l'azienda cinese dovrebbe presentare nelle prossime settimane con un design completamente nuovo e molte novità non solo stilistiche. Nel frattempo però Xiaomi ha pensato anche ai giocatori "incalliti" e in risposta al Razer Phone ha deciso di presentare ufficialmente il suo nuovo Xiaomi Black Shark, il primo smartphone pensato e realizzato per poter sfruttare al massimo la potenza pura delle componenti hardware ed ottenere un vero device da "gaming".

 

Xiaomi Black Shark: le specifiche tecniche

Il nuovo Xiaomi Black Shark vede innanzitutto la presenza di un pannello da 5.99 pollici borderless ossia con form factor 18:9 capace di eliminare completamente le cornici e rendere ancora più performante la visione dei contenuti e in questo caso la giocabilità su smartphone. Risoluzione Full HD+ che equivale a 2160 x 1080 pixel permettendo dunque di non spingere eccessivamente quest'ultima caratteristica mantenendo comunque un ottima visione di insieme.


Clicca per ingrandire

Esteticamente il device è un telefono decisamente aggressivo con una back cover in cui è stato posto il logo della serie da gaming di Xiaomi con una S di Shark che si illumina durante le sessioni di gioco o anche quando l'utente riceve una notifica o una chiamata. Spessore importante da 9.25 millimetri che hanno però permesso all'azienda cinese di montare all'interno un sistema di raffreddamento a liquido che mantiene la temperatura della CPU sempre sotto gli 8°C e dunque non mette mai in discussione il funzionamento del device.


Clicca per ingrandire

Il processore è il meglio che si può trovare al momento e parliamo chiaramente del Qualcomm Snapdragon 845 al quale viene coadiuvato da 6GB di RAM o da 8GB di RAM (LPDDR4X) per la versione top di gamma. Non solo perché lo storage proposto è da 64GB o da 128GB entrambe memorie flash UFS 2.1 in base alla versione scelta.


Clicca per ingrandire

Il nuovo Xiaomi Black Shark non pensa però solo al gaming e propone agli utenti anche una doppia fotocamera al posteriore con sensori da 12MPx e da 20MPx che vengono proposti con apertura focale da f/1.75 e dunque propensi anche a realizzare ottimi scatti. Frontalmente invece presente una cam da 20Mpx in questo caso con apertura focale da f/2.2. Per il resto il device propone connettività di ultima generazione con Wi-Fi Dual Band, Bluetooth 5.0 ma anche GPS e rete LTE per le massime velocità di connessione. Autonomia che viene compensata da una batteria da 4.000 mAh che a detta dell'azienda dovrebbe permettere all'utente di non elemosinare sulle prestazioni di gioco anche in mobilità.


Clicca per ingrandire

Le ultime informazioni ci indicano inoltre la presenza di un pulsante dedicato sul lato sinistro che permette di attivare la modalità "turbo" capace di implementare le massime prestazioni del processore e della RAM soprattutto nelle sessioni di gioco impegnative. Presente anche il lettore delle impronte digitali posto nella cornice inferiore che oltre a riconoscere il dito del proprietario permetterà anche di attivare o disattivare alcune funzionalità come il silent mode o anche il "non disturbare". Android 8.1 Oreo come sistema operativo ma anche amplificatori stereo Hi-Fi ed una porta USB Type-C per la ricarica rapida.


Clicca per ingrandire

Infine parliamo di prezzi perché il nuovo Xiaomi Black Shark sarà distribuito in due diverse colorazioni una chiara la Sky Gray ed una scura la Polar Noght Blask. Per entrambe la disponibilità in Cina è prevista dal 20 aprile con prezzi che vanno dai 2.999 yaun (ossia circa 389€ al momento) per la versione 6GB+64GB oppure di 3.499 yaun (ossia circa 451€) per la versione da 8GB+128GB. Da sottolineare anche la presenza di un gamepad da acquistare separatamente al prezzo di 179 yaun (ossia circa 23€) con batteria integrata di 150mAh e collegabile direttamente al device.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ubuntolaio16 Aprile 2018, 11:00 #1

errore di traduzione

"raffreddamento a liquido che mantiene la temperatura della CPU sempre sotto gli 8°C"

semmai abbassa la temperatura di 8°C
Portocala16 Aprile 2018, 11:34 #2
che ha detta dell'azienda



La parte posteriore mi piace, da capire l'ingombro di 1cm.
supertigrotto16 Aprile 2018, 12:18 #3

Mah......

L'unica cosa di decente fino ad ora che ho visto é il motomods di Motorola per trasformare il telefono in una consolle, finché non mettono tasti fisici seri la vedo dura giocare in mobilità in stile PS Vita o non Nintendo switch
andrea080716 Aprile 2018, 12:25 #4
Sarei curioso di capire come funziona questo raffreddamento liquido, comunque ha caratteristiche di altissima gamma ed il prezzo è contenuto, Chissà se arriverà sul nostro mercato.
Masamune16 Aprile 2018, 12:39 #5
Sembra interessante....
cmq immagino che il "raffreddamento a liquido" sia qualcosa più affine al vapor chamber anzichè in liquid cooling tradizionale.
jepessen16 Aprile 2018, 15:03 #6
Boh... Di joypad in cui si puo' mettere lo smartphone in mezzo a mo' di PSVita ce ne sono un sacco, e con pulsanti e leve da entrambi i lati (iPega PG - 9023 per dirne uno).. non vedo il valore aggiunto di questo sinceramente, a parte la brandizzazione ed il design truzzo purtroppo tipico delle periferiche per giocare..
nickname8816 Aprile 2018, 17:03 #7
Tutta sta manfrina .... alla fine meglio una switch.
thresher325316 Aprile 2018, 17:29 #8
Originariamente inviato da: nickname88
Tutta sta manfrina .... alla fine meglio una switch.


Assolutamente. Aldilà della netta differenza di qualità che vige fra i giochi Android e quelli Nintendo, di certo non posso mettermi a giocare con lo smartphone rischiando di restare senza batteria. Se si scarica la Switch pazienza, la metto in borsa e faccio altro.
codeyellow16 Aprile 2018, 17:37 #9
Xiaomi fa sul serio, caratteristiche innovative come il raffreddamento a liquido, e l'interessante pad singolo, che secondo me è un interessante scelta di design, infondo è un cellulare, mettere il doppio pad a la switch sarebbe stato eccessivo, così è più elegante e si ha sia la flessibilità dei tasti touch a destra, che il feedback tattile dei tasti fisici a sinistra, bella mossa. Spero l'idea del pad venga ripresa anche per il resto della linea e non solo per questo top gamma gaming, ma soprattutto che cambi un po' l'offerta ludica in generale sugli smartphone, ci sono alcuni giochi che è un piacere giocare con pad (ad esempio Garou - Mark of the Wolves), altri invece semplicemente non funzionano con tutti i pad, o con nessuno, ed è un peccato perché allo stato attuale gli smartphone, anche di fascia bassa, permettono l'esecuzione di giochi con tutti i crismi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^