Windows Phone il più sicuro fra i SO mobile, Android il più semplice da bucare

Windows Phone il più sicuro fra i SO mobile, Android il più semplice da bucare

Secondo l'esperto di sicurezza Steve Lord, il sistema operativo mobile di Microsoft è il più sicuro, battendo sia iOS che Android. L'esperto di sicurezza spezza una lancia anche a favore di BB10

di pubblicata il , alle 11:31 nel canale Telefonia
MicrosoftAppleGoogleiOSAndroidWindows PhoneBlackBerry
 

Windows Phone viene spesso citato per alcune caratteristiche indecorose: è la piattaforma che vende meno fra quelle più importanti, lo store dedicato non ha molte applicazioni disponibili se corrisposto alla concorrenza diretta, le feature non sono in numero paragonabile a quelle di altre piattaforme come Android. Steve Lord, tuttavia, ha espresso alcune lodi sulla piattaforma mobile di Microsoft inerentemente all'ambito della sicurezza.

"Attualmente sembra che Windows Phone sia il più ostico da crackare"

Esperto di sicurezza e hacker da 15 anni, Lord ha osservato che Windows Phone è il più sicuro se paragonato ad iOS e Android, ovvero il più "duro da crackare": "Tutte le piattaforme hanno vantaggi e svantaggi", ha dichiarato durante un'intervista: "Attualmente sembra che Windows Phone sia il più ostico da crackare. Inoltre, anche BlackBerry è da sempre fra i più orientati alla sicurezza. Se ho accesso fisico al dispositivo, ritengo che Android sia generalmente il target più semplice. A seguire abbiamo iPhone e le vecchie versioni di BlackBerry".

"Se mi trovo su una rete e devo eseguire un attacco da remoto via email o messaggio, Android è generalmente il target più facile da compromettere", ha poi precisato. Windows Phone supera anche la prova del tempo secondo Lord: "I vecchi smartphone possono essere considerati meno sicuri visto che generalmente sono affetti da vulnerabilità conosciute. Se non vuoi un cellulare di ultima generazione, faresti meglio a scegliere un modello tradizionale e non uno smartphone. Altrimenti, io opterei per un BlackBerry con BB10 o un Windows Phone 8 o successivi".

Bisogna comunque considerare che, a prescindere dalle soluzioni di sicurezza integrate, piattaforme come BB10 e Windows Phone 8 sono molto meno diffuse rispetto ad Android e iOS. È chiaro che queste ultime due risultino decisamente più appetibili da parte di eventuali aggressori ed è molto più conveniente "crackarle" sul piano finanziario. Con la sua base di oltre 1 miliardo di utenti in tutto il mondo, è naturale che Android sia in assoluto la piattaforma più bersagliata dai cybercriminali e quindi la "meno sicura".

Di contro Windows Phone ha quote di mercato irrisorie rispetto al robottino verde, con un ipotetico hack del sistema che potrebbe non essere così interessante in termini di vantaggi, economici e non, per chi lo effettua.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bivvoz09 Novembre 2015, 11:51 #1
È solo una conferma di quello che molti già intuivano secondo me.
demon7709 Novembre 2015, 11:57 #2
ottima cosa per windows phone! Certamente un punto importante.
Poi però bisogna sempre tenere presente il fatto che il sistema è sicuro ma poi l'utente no.. ed è lui ad aprire la porta nel 99% dei casi..
Alfhw09 Novembre 2015, 12:05 #3
Si sa qual è il problema principale di Android: produttori che non fanno gli aggiornamenti dell'os o lo fanno in tempi biblici lasciando buchi aperti per mesi o per sempre... Così Android sarà sempre il meno sicuro anche se avesse solo il 10% del mercato.
Flying Tiger09 Novembre 2015, 12:07 #4
Originariamente inviato da: Bivvoz
È solo una conferma di quello che molti già intuivano secondo me.


Infatti , concordo sulla conferma di quello che si sapeva già...

E secondo me anche sul discorso Store e App in effetti ci sarebbe da discutere visto che viene sempre citatato come uno dei "problemi" di questo ambiente sopratutto numericamente parlando.

A mio avviso è più un discorso qualitativo che non quantitativo e, premesso che personalmente mi pare che ce ne siano sullo store WP anche troppe , vedi il solito esempio della torcia , trovo del tutto inutile avere mille mila app che fanno la stessa cosa e che spesso sono dei cloni anche malfatti ma che però incrementano appunto il numero delle stesse e fanno dire che uno store è molto meglio di un' altro....

gd350turbo09 Novembre 2015, 12:08 #5
Boh...
Mi pare l'ennesima scoperta dell'acqua calda...

I sistemi più diffusi sono sempre i più violati, android è presente su miliardi di dispositivi in miliardi di versioni, hai voglia te !
Alfhw09 Novembre 2015, 12:17 #6
Originariamente inviato da: gd350turbo
Boh...
Mi pare l'ennesima scoperta dell'acqua calda...

I sistemi più diffusi sono sempre i più violati, android è presente su miliardi di dispositivi in miliardi di versioni, hai voglia te !

Sì però su Windows (parlo di quello per PC, anch'esso l'os più diffuso al mondo) hai gli aggiornamenti disponibili subito scaricabili da MS per anni e anni (XP è arrivato a 13-14 anni!) mentre su Android se va bene ce li hai per due anni (e spesso con mesi di ritardo rispetto alla disponibilità ) e se va male non hai nulla!!! Ovviamente ad eccezione dei Nexus che però sono solo una piccola fetta di tutti gli Android in circolazione.
*aLe09 Novembre 2015, 12:25 #7
Originariamente inviato da: gd350turbo
I sistemi più diffusi sono sempre i più violati, android è presente su miliardi di dispositivi in miliardi di versioni, hai voglia te !
Verissimo. D'altra parte o hai un obiettivo veramente preciso da infettare (e allora puoi permetterti di scrivere malware apposito) oppure devi per forza sparare nel mucchio se vuoi ottenere qualcosa, va da sé che il 99% del malware lo scrivi per l'OS più diffuso.

Lo stesso discorso che si fa per Android nel mobile vale anche per l'ambiente desktop con Windows, che poi in ambiente desktop io abbia sentito molte più persone dire "Windows viene ridotto a un colabrodo perché è una m&**@" piuttosto che "e ci credo che Windows è il più soggetto, si concentrano tutti lì perché ha la stragrande maggioranza della diffusione" è un altro discorso.
gd350turbo09 Novembre 2015, 12:27 #8
Sono due cose diverse...
Windows è windows, c'è win 7 8.1 e 10...
Poi le varie declinazioni server e simili..
ed è prodotto da una ditta...
Di android quante versioni ci sono ?
Prodotte da quante ditte ?
Bivvoz09 Novembre 2015, 12:48 #9
Originariamente inviato da: gd350turbo
Boh...
Mi pare l'ennesima scoperta dell'acqua calda...

I sistemi più diffusi sono sempre i più violati, android è presente su miliardi di dispositivi in miliardi di versioni, hai voglia te !


Effettivamente bisognerebbe centrare meglio il target del discorso.
Un conto è la vulnerabilità e un conto sono il numero di violazioni o di malware in grado di bucare l'os.

Come numero di malware e violazione è ovvio che wp sia molto più basso di android e ios perchè ha una fetta di mercato molto più contenuta e quindi c'è meno interesse nel violarlo.
La vulnerabilità di un os però è una cosa diversa ed esula anche dagli aggiornamenti perchè andrebbe fatta sull'ultima versione disponibile.
bonzuccio09 Novembre 2015, 12:52 #10
E' l'articolo il problema passa la voglia di stare a raddrizzare uno che gli hanno messo il potere in mano
poi perché non mettete disquss

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^