WhatsApp, videochiamate attive per i primi utenti: come provarle in anteprima

WhatsApp, videochiamate attive per i primi utenti: come provarle in anteprima

Dopo un iter lunghissimo di sviluppo le videochiamate sono state attivate ad alcuni utenti che usano il client Android nell'ultima versione disponibile

di pubblicata il , alle 14:51 nel canale Telefonia
WhatsAppAndroid
 

Una nuova versione beta di WhatsApp per Android include una grossissima novità: sul servizio di messaggistica istantanea sono arrivate infatti le attese videochiamate. Accedere alla funzionalità è estremamente semplice: dalla schermata della chat è sufficiente selezionare il tasto di chiamata e selezionare dal menu pop-up la voce relativa alla chiamata in video. Per effettuare una videochiamata naturalmente devono essere aggiornati i client di chi chiama e di chi riceve.

WhatsApp, come provare le videochiamate in anteprima

La feature è stata riportata originariamente dall'attento Android Police, che sostiene che le videochiamate siano già disponibili per alcuni utenti del servizio. Installare l'ultima versione beta di WhatsApp (la 2.16.318) non è tuttavia sufficiente per provare la novità, dal momento che l'abilitazione al servizio avviene lato server. Chi ha provato le videochiamate parla di buona qualità video, ma latenza palpabile anche su connessioni internet particolarmente veloci.

Che ci siano problemi non è tuttavia una grossa sorpresa dal momento che la funzione è ancora in fase di beta. Le videochiamate non sono ancora state finalizzate e il rilascio della feature in una versione non ancora diffusa pubblicamente è previsto ovviamente per curare tutte le problematiche basandosi sul feedback degli utenti. Alla fine di ogni chiamata, infatti, la società chiede un parere sulla qualità e sulle problematiche riscontrate durante la conversazione.

WhatsApp nasceva nel 2009 come un'app di messaggistica estremamente basilare, in un mondo in cui la comunicazione testuale in mobilità era basata quasi esclusivamente sugli SMS. Nel corso del tempo è stata farcita con funzionalità accessorie, come messaggi e chiamate vocali, e la disponibilità delle videochiamate va a chiudere un cerchio, con l'app di Jan Koum (acquisita da Facebook) che adesso offre tutte le possibilità comunicative online più diffuse ad oggi.

Chi volesse provare anzitempo le videochiamate può scaricare il file APK di WhatsApp beta v2.16.318 dal sito APK Mirror e installarlo sul proprio dispositivo. Rimaniamo comunque in attesa della disponibilità ufficiale della funzione nella versione finale dell'app, che a questo punto potrebbe arrivare entro le vacanze natalizie per tutti gli utenti del servizio, sia su Android che su iOS.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
qboy25 Ottobre 2016, 15:33 #1
Vedo improbabile la sparizione del lag presente nella beta , così come lo è stato per le chiamate normali
acerbo25 Ottobre 2016, 15:46 #2
Dai su ancora un piccolo sforzo, videochiamate, client per il tablet e ci leviamo dalle palle skype mobile
TripleX26 Ottobre 2016, 01:13 #3
skype?che roba è?
hangout è mille anni più avanti quanto a comodità.
come privacy sono lì entrambi senza crittografia
ma c'è justalk oovoo duo tango etc etc ...su android ci sono 1000 alternative
matsnake8626 Ottobre 2016, 14:24 #4
Originariamente inviato da: TripleX
skype?che roba è?
hangout è mille anni più avanti quanto a comodità.
come privacy sono lì entrambi senza crittografia
ma c'è justalk oovoo duo tango etc etc ...su android ci sono 1000 alternative


Il problema è sempre il solito. Non le usa nessuno.

Skype ce l'hanno tutti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^