WhatsApp: in arrivo lo sblocco con impronte digitali su Android

WhatsApp: in arrivo lo sblocco con impronte digitali su Android

WhatsApp ha introdotto lo sblocco tramite Face ID su iPhone, ma l'applicazione di messaggistica più utilizzata al Mondo presto introdurrà una feature simile anche per Android. In questo caso sarà utilizzato il lettore d'impronte.

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Telefonia
AndroidWhatsApp
 

A Febbraio 2019 è stato annunciato il supporto ufficiale a Face ID da parte di WhatsApp, rendendo così l'accesso alle informazioni più sicuro su iOS. Gli utenti Android, per ovvi motivi, sono però stati esclusi da questa possibilità. Presto però potrebbe arrivare una feature simile per il sistema operativo del robottino verde.

WhatsApp sblocco tramite impronte digitali

Non è la prima la prima volta che se ne parla: WhatsApp introdurrà l'autenticazione tramite impronte digitali per bloccare l'accesso ai contenuti a persone non autorizzate. Che sia integrato nello schermo o posizionato sullo chassis dello smartphone è ormai una caratteristica molto diffusa.

Il sito WhatsApp Beta Info ha scovato come la versione beta 2.19.221 supporti la nuova caratteristica ma sia necessario reinstallare l'applicazione nel caso non venga mostrata. Se sarà visibile, bisognerà attendere ancora prima di poterla utilizzare.

Per attivare questa feature sarà necessario andare in: impostazioni -> account -> privacy. Tra le opzioni che saranno disponibili in WhatsApp ci sarà la scelta di bloccare l'app subito, dopo 1 minuto o dopo 30 minuti. Inoltre sarà possibile scegliere se mostrare o meno le informazioni nelle notifiche.

Non è chiaro quando lo sblocco tramite impronte digitali arriverà ufficialmente e per tutti su Android. Le ultime informazioni in merito risalgono a Gennaio 2019, ma ora potrebbe mancare veramente poco alla disponibilità per tutti gli utenti. L'unica condizione è di avere un lettore d'impronte sullo smartphone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zescion15 Agosto 2019, 17:24 #2

Perché?

Qual è l'utilità di questa funzione?
Non è più sicuro e comodo impostare l'accesso al telefono via password o impronta digitale?
fraussantin15 Agosto 2019, 23:04 #3
Originariamente inviato da: zescion
Qual è l'utilità di questa funzione?
Non è più sicuro e comodo impostare l'accesso al telefono via password o impronta digitale?


Metti che tu presti il telefono ad un amico per farti fare 2 foto e poi si mette a scherzare con wapp , oppure dai il telefono a tuo nipote per giocare a candy crash , ma giusto per dirne 2.

Per alcune app basta la cassaforte . Ma le app di messaggistica o social non si possono mettere in cassaforte poi ci sarebbero problemi con le notifiche.
ComputArte16 Agosto 2019, 16:28 #4

...ma i garanti europei...lo sanno!?

...interessante...cos' la schedatura incrocia diversi parametri biometrici: voce e impronte....assolutamente allucinante e pericolosissimo!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^