WhatsApp, consumo di batteria anomalo su alcuni dispositivi

WhatsApp, consumo di batteria anomalo su alcuni dispositivi

Alcuni utenti hanno segnalato problemi di consumi anomali da parte di WhatsApp su alcuni dispositivi, fra cui OnePlus e Xiaomi

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Telefonia
WhatsAppXiaomiOnePlus
 

Secondo quanto stanno segnalando alcuni utenti con dispositivi OnePlus e Xiaomi, l'ultimo aggiornamento pubblico di WhatsApp è colpevole di un consumo anomalo della batteria. Non sappiamo ancora quale sia la causa del problema, e non sappiamo al momento se il bug si verifica anche con dispositivi di altri produttori.

Il problema sembra essere affiorato per la prima volta online alcuni giorni fa, dopo il roll-out di WhatsApp 2.19.309, e coinvolge sia i dispositivi aggiornati con Android 10, sia quelli che montano una versione meno recente del sistema operativo di Google. Potete verificare la versione del vostro client all'interno delle Impostazioni (menu con i tre puntini), poi su Aiuto e infine su Info app. La versione apparirà sotto la scritta WhatsApp Messenger.

WhatsApp e battery drain, come provare a risolvere

Alcuni utenti hanno riportato che WhatsApp ha utilizzato il 40% della durata della batteria dall'ultima ricarica senza che l'app sia stata usata per lunghi periodi di tempo. La notizia è stata riportata anche da Android Authority, e non sappiamo quanto sia diffusa o se si sia trattato solo di un bug temporaneo. Se aveste riscontrato il problema sarebbe consigliabile forzare l'interruzione dell'app o installare una versione diversa del client (una precedente, o una beta) fino a una comunicazione ufficiale da parte del team di sviluppo di WhatsApp.

Anche Android Authority ha segnalato la notizia nelle scorse ore, con la fonte che ha contattato un portavoce dell'azienda senza ancora aver ricevuto una risposta.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^