Vodafone ufficializza la procedura per avere gli indennizzi in caso di controversie. Ecco come fare

Vodafone ufficializza la procedura per avere gli indennizzi in caso di controversie. Ecco come fare

L'operatore rosso ha pubblicato sul proprio portale un comunicato ufficiale in cui menziona l possibilità di avere degli indennizzi automatici in caso di controversie con i propri utenti.

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
Vodafone
 

Vodafone permetterà di indennizzare i propri utenti che apriranno delle controversie nei confronti di problematiche importanti dovute a qualche disservizio. L'azienda ha pubblicato direttamente sul proprio portale l'elenco degli indennizzi automatici proprio come richiesto dalla Delibera 347/18/CONS ricevuta dall'AGCOM. Sostanzialmente l'operatore dovrà pagare i suoi clienti con degli indennizzi nel caso sopraggiungano delle problematiche dovute ad un qualche disservizio: una procedura che in precedenza risultava decisamente complessa per il consumatore.

Secondo quanto pubblicato da Vodafone sul proprio sito ufficiale gli indennizzi automatici nei confronti degli utenti riguarderanno i ritardi in caso di attivazione di un qualunque servizio o magari nei traslochi delle utenze chiaramente imputabili a Vodafone. Non solo anche per la sospensione di uno o più servizi mobili o fissi o anche di accesso ad internet senza un preavviso.

Vodafone: ecco i prezzi degli indennizzi automatici

Vodafone dunque non farà altro che applicare la Delibera dell'AGCOM andando a pagare degli indennizzi automatici in questi casi e con tali costi:

  1. In caso di ritardo nella attivazione del servizio e nel trasloco dell'utenza, imputabili a Vodafone;
  2. di sospensione o cessazione amministrativa di uno o più servizi mobili, fissi o di accesso ad internet da postazione fissa o Vodafone TV, in mancanza dei presupposti ovvero in assenza del previsto preavviso 

Vodafone corrisponderà un indennizzo automatico, previa segnalazione del cliente, in fattura o sul credito telefonico, pari a:

  • 7,50 al giorno per ogni giorno di ritardo o sospensione o cessazione amministrativa di uno a più servizi;
  • 2,5 euro, fino a un massimo di euro 300, per ciascun servizio accessorio;
  • 1 euro, fino ad un massimo di 100, per ciascun servizio gratuito.

Gli indennizzi automatici sono aumentati di un terzo nel caso di servizio Internet su banda ultra-larga e del doppio in caso di disservizio su utenze business, oggetto di contratto per adesione. Gli indennizzi per le altre fattispecie di disservizio, sono disciplinati e posso essere richiesti nelle forme indicate previste dalla Carta del Cliente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^