Video on-demand free per Swisscom Mobile

Video on-demand free per Swisscom Mobile

Grazie all'inserimento di messaggi pubblicitari parte un canale video senza costi aggiuntivi per gli utenti Swisscom

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 17:00 nel canale Telefonia
 

Come spesso accade è l'entrata degli interessi pubblicitari a rendere i servizi più fruibili al grande pubblico. Fino ad ora chiunque volesse visualizzare contenuti video in modalità mobile doveva sempre fare i conti con il portafoglio, dato che il download di contenuti, quali programmi TV, clip musicali, notizie e video sportivi, era sempre accompagnato da un costo.

Swisscom Mobile ha lanciato un canale pilota che offrirà, grazie al supporto di Ad Infuse e Minick, contenuti a costo zero dopo la visualizzazione di 10-20 secondidi spot. Il canale interessato al momento 'trasmette' commedie, ma se l'esperimento avrà successo la modalità verrà presto estesa ai canali musicali e sportivi.

La notizia, riportata da SlashPhone, potrebbe veramente rappresentare il trampolino di lancio per la TV on demand mobile, che fino ad ora era mancato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
thegiox26 Giugno 2007, 17:07 #1
quindi la banda per scaricare i contenuti in streaming viene offerta da chi eroga il servizio? bella idea
farinacci_7926 Giugno 2007, 17:18 #2

Come è giusto che sia...

...la pubblcità è l'anima del mercato.

Solo in Italia si cerca in tutti i modi (vedi governo attuale contro mediaset) di limitare la pubblicità: ci pensa da solo il mercato a definire i confini pubblicità/contenuti.

Negli USA da anni esiste un operatore telefonico fisso (non ricordo il nome) che per 1$ da 20minuti di chiamate nazionali o 10 di internazionali semplicemente ascoltando un messaggio pubblicitario di 5 secondi circa prima di poter comporre il numero da chiamare. Non è propio la stessa cosa, ma il filo logico è lo stesso.

Chi arriverà prima? Tim? Vodafone? 3? Wind?
reier26 Giugno 2007, 17:49 #3

...la pubblcità è l'anima del mercato???

Ragazzi ma stiamo scherzando?
Io ci vivo in svizzera e mi e capitato piu volte di vedere che canaii del ticino e canali come italia 1 trasmettessero lo stesso programma.

In genere i canali del Ticino iniziano alle 20.30 contro le 21.00 di quelli italiani, la cosa divertente della pubblicita italiana (l'anima del nostro (xche sono italiano) mercato, e che i film in svizzera finiscono 1 ora e mezza prima di quelli italiani. Se togliamo la mezz'ora di scarto sull'inizio del film, mi sa che ce una piccola discrepanza da associare alla "poca" pubblicita' trasmessa.

Io credo che una cosa simile sia fattibile solo all'estero non in italia dove nel giro di pochi mesi ti ritroveresti a scaricare la batteria ancora prima di aver visto la fine della pubblicita'.

Boh, per me stanno cercando di rivendere un prodotto riscaldato che gia una volta non ha funzionato, cercando di cmuffarlo per qualcosa di innovativo.
mrbender66626 Giugno 2007, 18:14 #4
Farinazzi stai scherzando ?


cito:
Solo in Italia si cerca in tutti i modi (vedi governo attuale contro mediaset) di limitare la pubblicità: ci pensa da solo il mercato a definire i confini pubblicità/contenuti.

No la questione e' ben diversa...... il problema e' della spartizione degli introiti pubblicitari ..in italia ce'' un monopolio di chi intasca i soldi della pubblicità che e' mediaset, ovvero da sola si ciuccia la quasi totalità del giro d'affari della pubblicità in TV. Il mercato funzionerebbe se chiunque fosse in grado di accedere a delle quote di questo mercato, ma in italia non e' cosi'.....non e' una quesitone che mediaset e' piu' brava degli altri e sempre una questione di "mafia"/"amicizie"/"aderenze" nel senso che se tu domani vuoi aprire una TV privata non troverai nessuno disposto a darti dei soldi per mandare le sue pubblicità, il perche' lo nascondono dietro mille scuse o cavilli o ragioni economiche, ma la realtà che in ITALIA solo se hai certi cognomi puoi fare business. Negli Stati uniti essendoci un mercato televisivo infinitamente piu' grande è piu' complicato che nascano questi cartelli tra chi le pubblicità le vende e chi le trasmette o meglio anche se nascono, il mercato e' talmente grosso e variegato, che rimane uno spazio per altri soggetti. Limitando il numero dei canali di mediaset di fatto renderebbe impossibile attuare queste politiche di cartello.
La stessa cosa in italia succede per la Pay TV. Se ci fossero piu' soggetti convointi nella paytv quel fot***o di R. murdoch non riuscirebbe a vendere a 50 euir al mese le sue tv zeppe di pubblicità, ma ci sarebbe qualcuno che potrebbe fargli concorrenza obbligando il mercato a cambiare il bilanciamento tra il numero di pubblicità e costi di canone.

Quindi tornano in topic. la strada percorsa dagli svizzeri sarebbe buona dibbase in un mondo perfetto, ma alla fine in italia ce lo rifilerebbero al solito modo paghi per vedere e in piu' ti becchi la pubblicità ...esattamente come succede con SKY.
ramarromarrone26 Giugno 2007, 18:42 #5
quoto mrbender666

meglio non fare esempi cn mediaset visti i legami tra mafia e i vertici di fininvest (uno su tutti ex premier)
El Bombastico26 Giugno 2007, 19:38 #6
Il popolino ha parlato ; POVERA ITALIA
ramarromarrone26 Giugno 2007, 19:51 #7
e meno male che ci siamo noi...sennò era davvero povera italia con quelli di prima
giovonni26 Giugno 2007, 23:03 #8
Originariamente inviato da: ramarromarrone
e meno male che ci siamo noi...sennò era davvero povera italia con quelli di prima


Mettendo un attimo da parte mediaset per non fare campanilismo politico, anche perchè sennò lo affosso l'ex pelato, il discorso su sky che ti fa pagare 50€ e più e ti ci mette pure la pubblicità credo sia colpa di chi se lo fa sky... non certo di quelli come me
In compenso vi posso dire e comunicare che rossoalice che fino ad oggi trasmetteva le partite con una semplice adsl, adesso che in pratica l'adsl per usufruire del servizio ce l'hanno in tanti ha deciso di RESCINDERE unilateralmente il MIO abbonamento annuale che aveva scadenza 12 febbraio 2008... voglio proprio vedere se non le trasmettono + le partite e per colpa di chi: in particolare penso all'accordo per avere sky sul box di alice (quello che danno con la TV di alice tanto reclamizzata da Abattantuono, si scrive così?, & C.).
Uno scarno comunicato per dire l'abbonamento terminava il 1° luglio, visto che me l'ero fatto regalare e a quello che me l'aveva regalato hanno detto che avrebbero rimborsato la parte temporale non + fruibile.
E' na vergogna. In fattura sbagliano sempre a loro vantaggio, ho reclami aperti e soldi da prendere sia sul 187 che col 191 (sempre loro sono...).
Sto imbufalito... e vado troppo OT quindi la chiudo qua.
Puddus27 Giugno 2007, 09:00 #9
Per 10-20 secondi di spot mi sembra più che accettabile!

OT.
certo, certo colpa di mediaset...
Infatti le reti locali come telelombardia, la 7, mtv, all music e tutte le altre sono ridotte a fare la fame e fare la pubblicità col baffo...
Obiettività a mille, vedo.
Invece la Rai che mi fa pagare il canone per farmi vedere praticamente gli stessi minuti di pubblicità di mediaset?
Che coi miei soldi pagano milioni per la Unziker e Maradona al Festival
Quelli sono tutti santi.
Ma basta
Vi lamentate del pelatone,giustamente, ma non scordate che
il vostro provolone, spedendo rete4 e rai3 sul satellite farà fare un bel ridimensionamento del personale a suddette reti.
Ognuno fa i propri interessi, punto e basta.
El Bombastico27 Giugno 2007, 18:41 #10
hem......l'appellativo "popolino" era riferito ad altri......non capiscono un c....o!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^