Vendite smartphone: giù Android, su iOS, ma insieme sono il 96,8% del totale

Vendite smartphone: giù Android, su iOS, ma insieme sono il 96,8% del totale

Gartner ha rilasciato i dati di vendita degli smartphone, a livello mondiale, riferiti al secondo trimestre del 2015. Rispetto ad un anno fa le differenze non sono così elevate, ma il dato certo e confermato è che si tratta di una questione quasi esclusivamente Android e iOS

di pubblicata il , alle 10:49 nel canale Telefonia
AndroidAppleiOS
 

Sono stati rilasciati gli ultimi dati Gartner riguardanti il mercato smartphone a livello globale, riferiti al secondo trimestre del 2015 e messi a confronto con quelli dell'anno passato, ovviamente per lo stesso periodo. La situazione fotografata è grossomodo quella dell'anno passato con volumi di vendita più elevati, sebbene esistano differenze che possono essere lette in modo diverso a seconda del peso che si vuole dare a piccole percentuali.

Il dato a nostro avviso più evidente è proprio l'aumento nelle vendite in termini di unità, 329 milioni contro 290 (stiamo usando l'approssimazione, ovviamente), ovvero oltre il 13% in più rispetto al secondo trimestre 2014. Il dettaglio prende in esame gli smartphone divisi per sistema operativo utilizzato, coinvolgendo Android, iOS, Windows, Blackberry e il generico altri.

Android era e resta il sistema operativo per smartphone più venduto in assoluto, con l'impressionante percentuale di 82,2%. Pur crescendo in unità vendute, il dato percentuale è calato dell'1,6% rispetto all'anno passato. Seguono i terminali iOS, ovvero gli iPhone nella loro totalità, con un dato percentuale del 14,6%, facendo segnare un +2,4% rispetto al periodo di riferimento. Detto in maniera semplice: pur crescendo nelle vendite sia i terminali Android che iOS, sono quest'ultimi ad aver fatto segnare il risultato migliore.

Al terzo posto si posizionano i terminali Windows, che calano dello 0,3% passando dal 2,8% al 2,5%. Microsoft, insomma, non sembra essere stata affatto ripagata degli sforzi per diffondersi in questo mercato. Chi è messo peggio è BlackBerry: il già sconfortante dato dello 0,7% di share riferito al Q2 2014 viene rivisto al ribasso un anno dopo, scendendo allo 0,3%. Di fatto c'è il sorpasso di "altri" (0,4%) su BlackBerry.

Gli analisti sono convinti che il dato riferito agli iPhone sia influenzato dalle ottime vendite in Cina, che potrebbero però subire una contrazione in seguito alla crisi che sta percorrendo il paese. Resta il fatto che Android e iOS detengono il 96,8% del mercato, un dato dello 0,8% superiore rispetto all'anno passato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

52 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco21 Agosto 2015, 11:00 #1
Al terzo posto si posizionano i terminali Windows, che calano dello 0,3% passando dal 2,8% al 2,5%. Microsoft, insomma, non sembra essere stata affatto ripagata degli sforzi per diffondersi in questo mercato.


O riescono a migliorare la situazione con windows 10 oppure possono pure mollare il colpo nel mercato smartphone.
Riccardo8221 Agosto 2015, 11:19 #2
sono solo io il pirla che si trova bene con windows phone allora
muhauhahauhauha che tristezza...
DjLode21 Agosto 2015, 11:33 #3
Originariamente inviato da: Riccardo82
sono solo io il pirla che si trova bene con windows phone allora
muhauhahauhauha che tristezza...


Il sistema non è male, lo uso (ormai poco perché chiamo poco) sul cell di lavoro e l'ho preso a mio padre, più per l'economicità del cellulare che altro. Ma non è che la rovina di WP (passami il termine) sta nei modelli che Nokia/MS rilascia? Nei confronti di altri top di gamma, le caratteristiche nude e crude sono inferiori (passi che il sistema funziona bene, il discorso non è questo), e magari per qualcuno contano. Sono molto buoni nella fascia bassa del mercato, ma qui, in mezzo alla "gente" Nokia è conosciuta, MS (come produttore) no.
Non so se mi sono spiegato, ma in sostanza non è che il sistema sia da buttare, forse è il marketing che non è azzeccato.
Non voglio fare polemica
omerook21 Agosto 2015, 11:39 #4
per la serie come buttarla in caciara..


windows e android insieme 92℅ del mercato!
andy4521 Agosto 2015, 11:40 #5
Originariamente inviato da: DjLode
Il sistema non è male, lo uso (ormai poco perché chiamo poco) sul cell di lavoro e l'ho preso a mio padre, più per l'economicità del cellulare che altro. Ma non è che la rovina di WP (passami il termine) sta nei modelli che Nokia/MS rilascia? Nei confronti di altri top di gamma, le caratteristiche nude e crude sono inferiori (passi che il sistema funziona bene, il discorso non è questo), e magari per qualcuno contano. Sono molto buoni nella fascia bassa del mercato, ma qui, in mezzo alla "gente" Nokia è conosciuta, MS (come produttore) no.
Non so se mi sono spiegato, ma in sostanza non è che il sistema sia da buttare, forse è il marketing che non è azzeccato.
Non voglio fare polemica


Il problema non è neanche il marketing, ormai microsoft è conosciuta tanto quanto nokia, il problema sono le applicazioni che girano su windows phone, rispetto a quelle di android e ios fanno abbastanza schifo, e non hanno neanche le stesse funzioni...e parlo di applicazioni base tipo facebook, fb messenger e simili.
Uso da un paio di anni wp8 (e successivi ovviamente) e sinceramente mi aspettavo molto di più, ad ogni aggiornamento tante promesse, ma poi nella realtà non è mai cambiato molto, vedremo cosa cambierà con wm 10.
mitom21 Agosto 2015, 11:50 #6
Originariamente inviato da: DjLode
ma in sostanza non è che il sistema sia da buttare, forse è il marketing che non è azzeccato.
Non voglio fare polemica


Il sistema è tutt'altro che da buttare.
Al netto dei pregiudizio degli haters microsoft che godono quando big M va male in qualcosa (e purtroppo ce ne sono fin troppi tra gli aspiranti "esperti", sarebbe molto divertente redigere un "bestiario" di questa categoria di individui, ma questa è un altra storia )

Al netto di questi pregiudizi il sistema è molto stabile, estremamente performante e mediamente più sicuro di quelli dei competitors

Secondo me bisogna ragionare bene sui numeri che vediamo nell'articolo:

Quello degli smartphone è un mercato estremamente competitivo. Mantenere un 2-3% di quote di mercato non è facile: di solito o si cresce velocemente o si sparisce ancora più in fretta

se pensiamo che solo pochi anni fa il mercato era dominato da sistemi dei quali sopravvive solo BB e con numeri che mettono tristezza, per non parlare di symbian, e della storia di Nokia che ha ordinatamente sbagliato tutte le scelte strategiche in una fase critica di trasformazione del mercato che dominava...

Microsoft ha giustamente identificato nel mobile un settore strategico, per entrarci però ha dovuto sostenere costi, perdite e pesanti trasformazioni (diventare produttore di hardware, e di hardware di qualità, non è banale)

Io credo che non uscirà mai dal mercato smartphone, l'unica cosa da capire è, se con Windows 10 potrà arrivare a quote di mercato a 2 cifre.
polli07921 Agosto 2015, 11:58 #7
Il problema do Wp secondo me rimane sempre lo store, troppo povero rispetto alla concorrenza.
mitom21 Agosto 2015, 12:05 #8
Originariamente inviato da: polli079
Il problema do Wp secondo me rimane sempre lo store, troppo povero rispetto alla concorrenza.


I problemi dello store non sono solo una causa della scarsa diffusione del sistema, ma anche una sua conseguenza.

Gli store di applicazioni sono il catalizzatore dell'effetto di cui parlavo sopra:

funzionano con un circolo virtuoso del tipo
"più app"->"più utenti"->"più soldi"->"più sviluppatori"->"Più app",

o viceversa con il circolo vizioso opposto.
"poche app"->"se ne vanno gli utenti"->"calano i profitti"->"meno sviluppatori"->"meno app"

è il modo in cui, per l'appunto, RIM e Nokia sono state catapultate fuori dal mercato.

Microsoft ha messo in campo tutte le strategie possibili per invertire il trend, e si possono riassumere tutte in due parole: "Windows 10"

Senza entrare nei dettagli con windows 10 gli sviluppatori sono incentivati in tutti i modi possibili a sviluppare buone applicazioni per gli smartphone windows (è proprio windows, ricordiamocelo, non windows mobile)
AleLinuxBSD21 Agosto 2015, 12:15 #9
Originariamente inviato da: mitom
con windows 10 gli sviluppatori sono incentivati in tutti i modi possibili a sviluppare buone applicazioni per gli smartphone windows (è proprio windows, ricordiamocelo, non windows mobile)

Gli smartphone utilizzeranno Windows 10 Mobile, solo certi tablet useranno Windows 10.
Come indicato in diverse news pubblicati pure in questo sito.
colmar5821 Agosto 2015, 12:32 #10
aggiungo che "magari" se fosse possibile fare il "ROOT" anche su WP si guadagnerebbe altro terreno....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^