Troppo successo per Stonex One, bloccate le vendite ma riprenderanno il 29 luglio

Troppo successo per Stonex One, bloccate le vendite ma riprenderanno il 29 luglio

Stonex One ha catturato le attenzioni di 100 mila utenti sulla sua homepage nel giorno del lancio. Troppi per la rete di distribuzione attuale, e la società si è trovata costretta a cancellare le vendite

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
Stonex
 

100 mila utenti si sono riversati sui server di Stonex interessati al nuovo Stonex One #Galileo, il dispositivo nato e prodotto con la collaborazione di Francesco Facchinetti. Un'affluenza troppo elevata da essere gestita per la struttura di distribuzione "sovradimensionata a livello di investimenti" di cui può contare la società italiana. L'obiettivo era vendere 300 unità dello Stonex One ogni giorno a partire dal 22 luglio, ma i piani da parte della società sono cambiati per le difficoltà riscontrate nella gestione degli ordinativi.

Stonex One #Galileo

Facchinetti e Davide Erba si sono esposti sull'argomento con una nota ufficiale che riportiamo di seguito.

"Sono arrivate sul nostro sito più di 100 mila persone con un possibile tasso di conversione che poteva tranquillamente garantirci la vendita di 10 mila #‎StonexOne in poche ore. Il motivo per cui oggi abbiamo messo in vendita solo 300 pezzi è perché volevamo privilegiare chi aveva la priorità: l'apertura degli ordini di oggi era solo per chi aveva raggiunto l’obiettivo di SmashPhone o si era iscritto al sito ad aprile. Come abbiamo comunicato, non abbiamo la capacità distributiva per gestire contemporaneamente l’incredibile numero di richieste che sono pervenute oggi. Per noi è importante l’attenzione verso l’utente. Leggendo i vostri commenti abbiamo però capito che in tanti ci sono rimasti veramente male. Per questo abbiamo deciso di chiudere le vendite, temporaneamente, e di attrezzarci per poter evadere più telefoni possibile".

Stonex è riuscita a riorganizzare le strategie di vendita in tempi brevissimi, annunciando giovedì le novità nella rete di distribuzione. Stonex One verrà rimesso in vendita a partire dal prossimo 29 luglio e verranno rispettate tutte le priorità: chi ha quindi raggiunto il risultato SmashPhone e chi si è iscritto sul sito di Stonex One nel mese di aprile avrà la precedenza sulla spedizione del device. A partire dal 20 agosto, poi, la distribuzione del dispositivo sarà affidata ad una nuova rete "caratterizzata da volumi molto più ampi" e che permetterà migliaia di consegne ogni giorno.

L'evasione di tutti gli ordini è stimata in circa 11-15 giorni dall'acquisto, con l'importo che verrà addebitato sulla carta di credito o sul conto PayPal pochi giorni prima della data dell'avvenuta spedizione.

"Quanto è accaduto ieri è una problematica distributiva e non produttiva", è tornato oggi sull'argomento Facchinetti. "Il tasso di conversione teorico delle visite ricevute (quasi 100mila) poteva garantirci la vendita di 10mila pezzi in un solo giorno, un numero elevatissimo da distribuire in pochi giorni, sia per come siamo strutturati noi sia per come sono strutturati i nostri player che ci sono vicini in questo momento. Ecco il perché della scelta di bloccare temporaneamente le vendite e riaprirle a tutti a partire da mercoledì prossimo".

La società sta organizzando anche Stonex One Meeting, un appuntamento per permettere al pubblico di conoscere il nuovo smartphone e di toccarlo con mano. Hardware Upgrade offre a 20 dei suoi lettori la possibilità di partecipare all'evento e, se interessati, trovate tutti i dettagli per la partecipazione in questa pagina.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo23 Luglio 2015, 16:19 #1
Di negozi che chiudono per troppe vendite non mi pare di averne mai visti !
ombra66623 Luglio 2015, 16:33 #2
Originariamente inviato da: gd350turbo
Di negozi che chiudono per troppe vendite non mi pare di averne mai visti !


spesso è meglio dichiarare di non essere in grado di evadere tutti gli ordini piuttosto che prenderli e dover ammettere in seguito di non avere le forze per sostenerli.
Lanzus23 Luglio 2015, 16:33 #3
Originariamente inviato da: gd350turbo
Di negozi che chiudono per troppe vendite non mi pare di averne mai visti !


Certo, perché in genere si vendono prodotti che si hanno in pronta consegna.... ma non è questo il caso. Forse manco ci sono i 300 al giorno promessi
gd350turbo23 Luglio 2015, 16:37 #4
Il che la dice tutta sulla serietà !

Lanzus23 Luglio 2015, 16:50 #5
Non è tanto questione di serietà ... mancano di professionalità. Ed è normale ... tutto sommato. Facchinetti fino all'altro giorno cantava la canzone del capitano ...

Piu' che altro ho seri dubbi su chi è disposto a comprare un prodotto di questo tipo, prodotto da questi personaggi a scatola chiusa.
Catan23 Luglio 2015, 17:22 #6
Bah alla fine loro hanno cercato di "scimmiottare" quello che one plus one ha fatto a livello globale. Ora indipendentemente di chi sia al ditta, il fatto che in Italia finalmente si provi a mettere su un team, aperto alla comunity che apre il so e si pone aperta anche a codici esterni è un'ottima iniziativa da non stroncare (che poi ci sia il Facchinetti di mezzo è fuffa, per me il main sponsor poteva essere anche babbonatale, ma questo non togli ne da nulla alla "bontà" del progetto).
Sopratutto perchè è una custom di android sviluppato in italia almeno (anche lo studio dell'hw non lo sottovaluterei, hanno preso un buon soc e ci hanno lavorato sopra, parliamoci chiaro questo stone onex è il cugino del meizu mx4)

OneplusOne ha scelto il sistema (odioso per me) ad inviti, per calmierare la produttività (è evidente che dietro alla loro scelta degli inviti c'era una ovvia indisponibilità a grandi volumi).

Questi come primo progetto hanno creato una hype mostruosa, la gente si è prenotata (10000 possibili vendite al day one non so poche, a 300€ a pezzo, sono 3 mln di euro) si so trovati in apnea per una fornitura (secondo me si aspettavano si e no 1000 vendite, che cmq so 300000€) e hanno deciso di posticipare tutto di una settimana, dando si e no la prima run da 300 pezzi.

Cioè non gli salterei alla gola per questo...dirgli "che coglioni che so stati" è stupido, anche perchè penso che molti di questi commenti arrivano solo perchè c'è il babbonatale di turno (in questo caso er facchinetti) che ti porta sicuro tante vendite e ti porta sicuro tanti haters.

Se togliete quello che fa lo sponsor e ci mette la faccia...scoprite che non è male avere un team di italiani che lavora ad una custom rom di android ed un telefono cmq sviluppato da italiani (sempre premettendo che hanno preso un soc bello e pronto, ma almeno ci hanno fatto due prove hw mettendo diversi schermi e diverse camere, quindi non è un lavoro fatto da 0, am quasi prove di assemblaggio, però insomma anche quello è lavoro, provare 2 o 3 soc e vedere chi va meglio) ad un prezzo cmq competitivo (si parlava di 300€ che more or less era quanto ti chiedeva xiaomi per un mi4 o un meizu mx4 (boh forse un pò di meno se uno compra dalla cina, però il range di prezzo è quello).


Personalmente è un progetto che me intriga, se pur è la versione italiana del progetto one plus one con una hype pompata dal vip de turno.
Mparlav23 Luglio 2015, 17:45 #7
Originariamente inviato da: Catan

Questi come primo progetto hanno creato una hype mostruosa, la gente si è prenotata (10000 possibili vendite al day one non so poche, a 300€ a pezzo, sono 3 mln di euro) si so trovati in apnea per una fornitura (secondo me si aspettavano si e no 1000 vendite, che cmq so 300000&#8364 e hanno deciso di posticipare tutto di una settimana, dando si e no la prima run da 300 pezzi.

Cioè non gli salterei alla gola per questo...dirgli "che coglioni che so stati" è stupido, anche perchè penso che molti di questi commenti arrivano solo perchè c'è il babbonatale di turno (in questo caso er facchinetti) che ti porta sicuro tante vendite e ti porta sicuro tanti haters.

Se togliete quello che fa lo sponsor e ci mette la faccia...scoprite che non è male avere un team di italiani che lavora ad una custom rom di android ed un telefono cmq sviluppato da italiani (sempre premettendo che hanno preso un soc bello e pronto, ma almeno ci hanno fatto due prove hw mettendo diversi schermi e diverse camere, quindi non è un lavoro fatto da 0, am quasi prove di assemblaggio, però insomma anche quello è lavoro, provare 2 o 3 soc e vedere chi va meglio) ad un prezzo cmq competitivo (si parlava di 300€ che more or less era quanto ti chiedeva xiaomi per un mi4 o un meizu mx4 (boh forse un pò di meno se uno compra dalla cina, però il range di prezzo è quello).


Personalmente è un progetto che me intriga, se pur è la versione italiana del progetto one plus one con una hype pompata dal vip de turno.


D'altronde basta pensare cosa sarebbe successo in caso contrario: produrre 10.000 pezzi per poi riuscire a venderne 300, perchè nonostante marketing, ed hype, non se l'è filati nessuno.
Il resto sul groppone a far magazzino.

Il risultato sarebbe stato un fallimento assicurato.
dr-omega23 Luglio 2015, 18:40 #8
Originariamente inviato da: Lanzus
Non è tanto questione di serietà ... mancano di professionalità. Ed è normale ... tutto sommato. Facchinetti fino all'altro giorno cantava la canzone del capitano ...

Piu' che altro ho seri dubbi su chi è disposto a comprare un prodotto di questo tipo, prodotto da questi personaggi a scatola chiusa.


E invece adesso:
"...Stonex One #Galileo, il dispositivo [U]nato[/U] e prodotto [U]con la collaborazione di Francesco Facchinetti[/U]."

Tu non lo sai ma il SoC Mediatek l'ha riprogettato proprio lui in persona e poi ha curato l'ingegnerizzazione dei componenti all'interno dello smartphone!
E pensa che tutto questo l'ha fatto in un pomeriggio di Gennaio mentre cercava una rima con "fegato" per la sua prossima hit.
bobafetthotmail23 Luglio 2015, 18:42 #9
Bah alla fine loro hanno cercato di "scimmiottare" quello che one plus one ha fatto a livello globale.
La differenza è che al contrario di OnePlus hanno un mercato MOLTO ma MOLTO più limitato.

Quindi andarci coi piedi di piombo nella produzione dei dispositivi (=rischio di invenduto) ha MOLTO più senso per loro che per OnePlus.

Originariamente inviato da: Lanzus
Certo, perché in genere si vendono prodotti che si hanno in pronta consegna.... ma non è questo il caso. Forse manco ci sono i 300 al giorno promessi
Ma la smettiamo di dargli addosso a caso?

è una azienda piccola, non vogliono rischiare un Surface RT, non so se mi spiego.

Non è tanto questione di serietà ... mancano di professionalità. Ed è normale ... tutto sommato. Facchinetti fino all'altro giorno cantava la canzone del capitano ...
Assignur, è il Creative Director. Lo "stilista" e PR del progetto.
Se c'era lui come CEO non arrivavano neanche a produrli.

Comunque, la canzone del capitano risale al 2008, circa 5 anni fa. Poi ha smesso.
Lo possiamo perdonare poraccio? Sono errori di gioventù.
DarkmanDestroyer23 Luglio 2015, 18:52 #10
se la notizia è reale (ad ora non ho tempo di informarmi), direi che è un ottimo dato. per ora non critico ne giudico, troppo presto senza sapere com'è realmente il prodotto.
quanto alla loro dicetta di vendita, non sottovalutatela...
samsung e altri vendono tonnellate di prodotti a terzi, che li rivendono.
altri (stonex, o xiaomi per citarne una grossa) vendono a stock.
differenza? il secondo caso sai che venderai i tuoi prodotti al 90% ai tuoi clienti al prezzo da te indicato. quel 10 va ai rivenditori che se li accaparrano per eventuali esportazioni.
nel primo caso invece la spesa la fanno i grandi marchi di rivendita, a prezzi ribassati. il produttore guadagna, il venditore pure, e l'utente paga pari o forse più dell'altro caso.
e in caso di invenduto sono cavoli del rivenditore (che comunque vende coi famosi sconti pazzi che vediamo ogni santo giorno...)

una produzione "onesta" nei volumi con vendite di pari passo a mio avviso è pertanto migliore dei grandi volumi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^