TIM porta le eSIM sugli smartphone e i tablet italiani: i primi saranno iPhone e iPad

TIM porta le eSIM sugli smartphone e i tablet italiani: i primi saranno iPhone e iPad

La notizia non è ancora ufficiale ma potrebbe diventarlo a brevissimo, con TIM che sarebbe il primo operatore italiano a supportare il nuovo formato integrato per le "schede telefoniche"

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Telefonia
iPadAppleTIMiPhone
 

In Italia le eSIM non hanno ancora preso molto piede. TIM e Vodafone le propongono sugli smartwatch, rispettivamente su Samsung Galaxy Watch e Apple Watch, ma il nuovo formato di SIM integrate potrebbe arrivare molto presto - finalmente - anche su smartphone e tablet. A proporre le prime eSIM italiane su smartphone e tablet sarà TIM con gli ultimi Apple iPhone e iPad che vantano il supporto alla tecnologia.

A rivelare la novità, sotto forma di indiscrezioni, è stato MondoMobileWeb, quindi ad oggi stiamo ancora aspettando la conferma ufficiale da parte dell'operatore telefonico. Le nuove eSIM di TIM verranno chiamate TIM eSIM Card, arriveranno "nei prossimi giorni" e "verranno vendute come una classica card di plastica". Non ci saranno le piccole schede nei diversi formati, come nelle tessere vendute oggi, ma un QR code per l'attivazione del profilo.

eSIM in Italia anche su smartphone e tablet

La tessera in plastica riporterà tutte le informazioni necessarie per la gestione della eSIM Card, come ICCID, NMU, PIN e PUK, oltre al numero telefonico della scheda. Ad oggi solo gli smartwatch possono utilizzare una eSIM in Italia, visto che gli operatori non ne hanno ancora previsto l'adozione su smartphone e tablet. Eppure i vantaggi sono sulla carta diversi, visto che il chip eSIM è direttamente installato sul cellulare ed è programmabile con tutti gli operatori compatibili. Per effettuare il cambio di operatore sarà infatti necessario configurare il nuovo profilo all'interno del device, e non è necessario eliminare quello precedente.

TIM aveva annunciato nel 2016 il supporto all'eSIM con Samsung Galaxy Gear S2 Classic, adesso non più supportato, espandendolo successivamente con i Galaxy Watch. Per quanto riguarda la compatibilità con smartphone e tablet avremo i seguenti modelli al lancio:

  • Apple iPhone XS
  • Apple iPhone XS Max
  • iPhone XR
  • iPhone 11
  • Apple iPad 10.2 32GB Wi-Fi + Cellular

Assente al lancio Apple Watch, un'assenza che comunque non sorprende visto che il supporto eSIM sullo smartwatch della Mela è offerto in esclusiva da Vodafone.

I vantaggi delle eSIM

Come abbiamo scritto poco sopra le eSIM offriranno agli utenti numerosi vantaggi rispetto alle SIM card tradizionali, ma tutto dipende dalla loro diffusione. L'eSIM è una SIM integrata nello smartphone, e non può essere quindi smarrita e difficilmente si potrà danneggiare. Una singola eSIM può inoltre contenere diversi profili operatori, anche se l'utente potrà utilizzarne solo uno in un determinato momento. Potrà comunque cambiare profilo dalle impostazioni per cambiare operatore o piano tariffario.

È possibile inoltre utilizzare il piano installato nella eSIM su un altro smartphone o dispositivo, sospendendolo dal primo ed effettuando la registrazione via QR code sul secondo. Per effettuare questo tipo di operazione bisogna custodire con cura la tessera contenente il QR Code. Su un'unica eSIM Card sarà pertanto possibile installare più numeri telefonici anche di operatori diversi (quando saranno compatibili). L'eSIM Card non è infatti legata a nessun operatore, ma è integrata nel dispositivo e appartiene al cliente, il quale può installare qualsiasi profilo al suo interno (e quanti ne vuole).

eSIM, come funziona la configurazione

La configurazione dell'eSIM sarà molto diversa rispetto a quella della SIM tradizionale. MondoMobileWeb scrive infatti che avverrà così: in primis l'operatore dovrà associare i dati dell'utente e il numero di telefono al codice ICCID della nuova eSIM Card. Una volta effettuata l'operazione l'utente potrà inserire nel telefono il profilo tariffario acquistato dall'operatore attraverso il codice QR Code presente nella tessera di cui abbiamo parlato sopra. Il QR Code sarà utilizzabile all'interno delle impostazioni del dispositivo, sotto la voce per registrare un nuovo profilo eSIM. Conclusa l'operazione l'utente dovrà attendere che il profilo venga scaricato sul dispositivo.

Quanto costerà la TIM eSIM Card?

La nuova eSIM Card di TIM manterrà il prezzo di 10€, lo stesso richiesto dall'operatore  per una nuova SIM. Chi volesse sostituire la propria SIM con una nuova eSIM Card potrà procedere all'operazione pagando una tantum 15€. Ricordiamo che le informazioni scritte in questo articolo sono frutto di indiscrezioni, e potrebbero subire variazioni quando e se l'operatore le annuncerà ufficialmente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo18 Novembre 2019, 12:43 #1
Ma, mi pare che vodafone ne fece alcune tempo fa...
phmk18 Novembre 2019, 12:47 #2
Speriamo che l'adozione di questo sistema arrivi in fretta anche in Italia ..
\_Davide_/18 Novembre 2019, 13:15 #3
Sarebbe stato interessante se si fosse eliminata la plastica ed il costo della SIM, così da procedere, ad esempio, ad un cambio operatore istantaneo ed in autonomia via web.

Se devo comunque avere la tessera di plastica con i codici l'unico vantaggio è risparmiarsi gli errori di lettura della SIM (che sulla mia sim TIM sono più che frequenti).
gd350turbo18 Novembre 2019, 14:38 #4
Originariamente inviato da: \_Davide_/
Sarebbe stato interessante se si fosse eliminata la plastica ed il costo della SIM, così da procedere, ad esempio, ad un cambio operatore istantaneo ed in autonomia via web.

Che eliminino la plastica ci posso credere, che eliminino i costi neanche un pò...

Io ho un app che sia chiama virtualsim, ma non l'ho mai provata...
recoil18 Novembre 2019, 16:38 #5
più che iPhone e iPad il primo dovrebbe essere il nuovo Razr visto che ha solo la eSim quindi se vogliono venderlo in Italia devono essere attrezzati

proprio ieri stavo facendo ordine in casa e ho buttato via una marea di roba vecchia, mi sono venute in mano alcune SIM che davano insieme al telefono oppure alla chiavetta internet ecc., spreco puro
amd-novello18 Novembre 2019, 18:22 #6
quali sono i contro della esim?
sbudellaman18 Novembre 2019, 18:55 #7
Se ne parla da anni di queste esim ma non sono mai arrivate... eppure potrebbero essere davvero molto utili negli smartwatch, però mi chiedo se arriveranno per tutti gli operatori... ad esempio io che posseggo ho-mobile avrò speranza di avere una esim in futuro o in quanto sottomarca della vodafone mi dovrò arrangiare?
canislupus18 Novembre 2019, 19:05 #8
L'idea in sè è molto interessante, ma come al solito in Italia siamo riusciti a snaturarne il concetto.
Ecco quindi che saremo costretti, come sempre, a pagare l'obolo per la nuova sim anche se questa si traduce di fatto in una carta con il QR Code e nell'associazione (spero si possa fare anche da web) dei nostri dati e del numero di telefono al codice ICCID.
La vera rivoluzione sarebbe stata quella di poter fare un passaggio istantaneo e senza costi, ma con la triade che vive di rimodulazioni questa è pura fantascienza.
\_Davide_/18 Novembre 2019, 19:40 #9
Almeno non sono l'unico che la pensa così

Spero in Iliad a questo punto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^