TIM: ecco tutte le città che possono usare la rete veloce 4.5G fino a 700Mbps

TIM: ecco tutte le città che possono usare la rete veloce 4.5G fino a 700Mbps

L'operatore italiano, TIM, da oltre due anni sta abilitando in alcune città italiane la nuova rete 4,5G che permette di ottenere velocità fino a 700 Mbps e non solo. Ecco le nuove città che si sono aggiunte negli ultimi tempi.

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Telefonia
TIM
 

La nuova rete 4,5G è la rete veloce di nuova generazione di TIM che permette di avere non solo velocità migliori ma anche una migliore qualità della linea con minori distacchi ma anche un maggiore copertura. In questo caso l'operatore italiano ha da tempo ormai iniziato a lanciare sul territorio nostrano la nuova linea permettendo da ormai 2 anni di connettersi fino a 500 Megabit/s in moltissime città.

TIM: ecco le città italiane con velocità a 700Mbps

Come detto tante le città che ad oggi possono permettersi velocità vicine al Gigabit al secondo su rete mobile. In questo caso l'elenco risulta interessante e sempre più ampio soprattutto in estensione sia a Nord che a Sud passando anche per il Centro Italia. Nello specifico il supporto alla rete 4,5G di TIM con velocità in download fino a 700 Mbps e in upload a 130 Mbps avviene già nelle città di:

  • Milano
  • Bologna
  • Torino
  • Napoli
  • Palermo
  • Roma
  • Taormina
  • Giardini Naxos
  • Bari (Download a 500Mbps)
  • Firenze (Download a 500Mbps)
  • Parma (Download a 500Mbps)
  • Sanremo (Download a 500Mbps)

ECCO la pagina TIM per la verifica della copertura

Chiaramente vista l'evoluzione della nuova rete 4,5G e soprattutto l'arrivo il prossimo anno della nuova rete veloce 5G non è escluso, anzi è palese, che le città native con questa nuova rete aumentino e che si possa avere un miglioramento generale delle velocità di connessione per tutta l'Italia.

Al momento ricordiamo che TIM permette agli utenti in possesso di una qualsiasi offerta abilitata al traffico in 4G di utilizzare laddove presente la nuova rete 4,5G in modo del tutto gratuito fino a 700Mbps. Dal prossimo 31 gennaio invece (anche se la data è stata già prorogata un paio di volte) l'offerta sarà limitata in 4G fino a 150 Megabit/s in download mentre per la rete 4,5G sarà necessario effettuare un upgrade dell'offerta anche se al momento non se ne conoscono i termini.

Ricordiamo chiaramente che per poter usufruire, anche se gratuitamente, della nuova rete TIM 4,5G sarà necessario possedere uno smartphone che supporti tale tecnologia di rete e che ovviamente si sia nella zona coperta dalla nuova rete veloce.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SiMcarD01 Gennaio 2019, 19:33 #1
Nulla in contrario eh ma...perchè proprio Giardini Naxos?
orione6701 Gennaio 2019, 22:43 #2
Originariamente inviato da: SiMcarD
Nulla in contrario eh ma...perchè proprio Giardini Naxos?


Giardini Naxos (ME) ospitò la stampa internazionale e parte dello staff organizzativo in occasione del G7 di Taormina del 2017. TIM per l'occasione potenziò la rete mobile e fissa delle due vicine località turistiche (furono anche tra le primissime città italiane a partire con la vdsl 200Mega) per venire incontro alle elevate esigenze di comunicazione che tale vertice di rilevanza mondiale richiedeva... Grazie a quell'evento hanno potuto beneficiare delle nuove tecnologie in largo anticipo rispetto ad altre parti del Paese anche residenti e turisti... Ecco perchè Giardini Naxos figura oggi tra queste...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^