TIM, aumento costi chiamate sospeso dopo diffida dell'Agcom

TIM, aumento costi chiamate sospeso dopo diffida dell'Agcom

L'operatore telefonico fa sapere che è stata sospesa la rimodulazione tariffaria prevista per l'offerta voce a partire dal 1° aprile

di pubblicata il , alle 13:56 nel canale Telefonia
TIM
 

A fine febbraio TIM annunciava una rimodulazione dei costi per le chiamate a consumo verso telefoni fissi e cellulari. Le novità sarebbero entrate in vigore a partire dal 1° aprile 2016 con un raddoppio dei costi di chiamata dell'offerta VOCE e nella linea ISDN. Il cambio sarebbe stato da 10 centesimi a 20 centesimi al minuto, da aggiungersi allo scatto alla risposta unico da 20 centesimi. Qualche settimana più tardi arrivava la diffida dell'Agcom.

Nel testo della diffida si leggeva che l'associazione per la tutela dei diritti dei consumatori intendeva bloccare la modifica delle tariffe telefoniche a difesa del servizio universale, con TIM che è l'unico incaricato a fornirlo in Italia. La società rispondeva alla diffida dichiarando "di non essere intenzionata a ritirare la rimodulazione". Qualcosa è però cambiato da quella dichiarazione ed è la stessa società ad annunciare, per mezzo di una nota rivolta alla stampa, il cambio di piano.

"Con l’obiettivo di garantire alla propria clientela la massima consapevolezza e trasparenza sulle condizioni economiche dei servizi offerti e al fine di assicurare e favorire un confronto aperto, sereno e costruttivo con l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), TIM ha deciso di sospendere l’applicazione della rimodulazione tariffaria di TIM Voce per i clienti residenziali di telefonia fissa che sarebbe dovuta decorrere dal 1° aprile", si legge nella nota.

"L’azienda desidera ricordare che le nuove condizioni dell’offerta TIM Voce avrebbero riguardato soltanto i clienti residenziali con la linea telefonica di base, e non i clienti che già utilizzano specifiche offerte flat. Con tale decisione TIM intende dimostrare la massima disponibilità per arrivare in tempi rapidi ad un chiarimento in merito ai rilievi dell’Autorità che afferiscono il servizio di telefonia fissa di base, al fine di poter realizzare soluzioni di offerte sempre più rispondenti alle esigenze dei clienti".

Niente rimodulazione, quindi, almeno per il momento. L'Agcom ha vinto, e i clienti possono tornare a sorridere.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb018 Aprile 2016, 14:08 #1
A me che ho l'ISDN questi pezzenti la flat neppure la offrono.
Dovrei togliere l'ISDN per avere un offerta flat.
Oppure tenermi i loro prezzi esorbitanti, che con questo aumento diventerebbero esorbitanti x 2.

Roba da galera in qualsiasi altro paese d'europa.
gd350turbo18 Aprile 2016, 14:34 #2
Esiste ancora l'ISDN ?

pingalep18 Aprile 2016, 14:47 #3
in effetti l'isdn ad oggi in qaunti ce l'hanno e perchè?
gd350turbo18 Aprile 2016, 15:12 #4
Io l'avevo qualcosa come un 20 anni fa, non credevo che esistesse ancora !

Anche perchè già allora aveva tariffe tutt'altro che convenienti !
elgabro.18 Aprile 2016, 15:15 #5
Originariamente inviato da: gd350turbo
Esiste ancora l'ISDN ?


In Germania sono tutte linee ISDN siamo noi che siamo ancora al medioevo anzi alla preistoria.
Tedturb018 Aprile 2016, 15:24 #6
No ovviamente non la vendono piu perche volevano appiopparci le linee adsl con numerazioni voip.
Poi mi sa che pure questa offerta e' stata tolta, e al momento per avere una doppia linea non sono sicuro nel residenziale cosa si debba fare.
gd350turbo18 Aprile 2016, 15:59 #7
Se non vuoi il voip per avere due numerazioni,direi che ci vogliono due linee pots...

Elgabro, in effetti POTS, significa Plain Old Telephone Service,quindi già il nome da idea di qualcosa di vecchio.

zappy18 Aprile 2016, 16:12 #8
"L’azienda desidera ricordare che le nuove condizioni dell’offerta TIM Voce avrebbero riguardato soltanto i clienti residenziali con la linea telefonica di base"
Ah, e ci tengono pure a ribadirlo che sono dei mentecatti...
paditora18 Aprile 2016, 17:57 #9
menomale.
20 centesimi al minuto era un prezzo assurdo

se pensiamo che fino a una decina di anni fa il prezzo per le chiamate urbane e interurbane era di 1 centesimo al minuto praticamente hanno aumentato del 2000%

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^