TIM: ad agosto ulteriore passo in avanti della Fibra Ottica! Aggiunti 500 comuni in Italia

TIM: ad agosto ulteriore passo in avanti della Fibra Ottica! Aggiunti 500 comuni in Italia

Continua il lavoro di estensione da parte di TIM per l'introduzione in tutta Italia della Fibra Ottica. In questa ottica ecco giungere l'estensione ad oltre 500 comuni italiani. Ecco l'aggiornamento per il mese di agosto.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Telefonia
TIM
 

Anche ad agosto è continuato l'impegno di TIM per accelerare il piano di copertura ultrabroadband e raggiungere sempre più famiglie e imprese con l’internet veloce. Ecco allora l'aggiornamento per quanto riguarda l’ultimo mese di Agosto dove la rete in fibra ottica è stata estesa in altri 500 comuni su tutto il territorio nazionale, concentrati soprattutto nelle cosiddette “aree bianche”. 

Un estensione decisamente importante visto che proprio grazie a questi ulteriori 500 comuni, TIM, ha permesso ad oltre 2.500 i comuni che, in un arco temporale di appena sei mesi, hanno beneficiato di interventi per la banda ultralarga. E l'obiettivo è chiaramente quello di estendere a tutti gli italiani la possibilità di lavorare, navigare ad alta velocità e usufruire di servizi di TV e intrattenimento.

La volontà da parte di TIM è quella di intensificare il cablaggio e il potenziamento della rete che l’azienda ha realizzato dall’inizio di marzo ad oggi. Questo ha permesso di portare la connettività anche nelle zone rurali o a bassa densità abitativa del Paese, oltre che a garantire la prosecuzione di tutte le attività come lo smart working e la didattica online. Un risultato significativo per il superamento del digital divide nel Paese, che TIM vuole colmare entro il 2021.

TIM: il futuro della connessione

TIM continuerà anche nei prossimi mesi a dare impulso ai propri programmi di cablaggio, portando entro dicembre la fibra al 90% delle famiglie a livello nazionale. In particolare, i comuni che verranno raggiunti dal piano saranno oltre 5.000, molti dei quali nelle “aree bianche”, vale a dire il 74% delle famiglie residenti in quelle zone e che utilizzano la rete fissa.

Per assicurare connessioni ultrabroadband nei comuni non ancora raggiunti dalla fibra, TIM conferma inoltre il proprio impegno anche grazie all’utilizzo della tecnologia FWA (Fixed Wireless Access), che utilizza un sistema ibrido di collegamenti via cavo e senza filo per offrire servizi di connettività in banda ultralarga.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marcram04 Settembre 2020, 19:37 #1
E dovremmo anche crederci?
Gringo [ITF]04 Settembre 2020, 19:59 #2
Ma fibra fibra....
...o quella Vaccata di Fibra su Rame ....
*Pegasus-DVD*04 Settembre 2020, 20:21 #3
che va a 30 -_-
djmatrix61904 Settembre 2020, 20:25 #4
Ci vuole OpenFiber in Italia per la vera fibra ottica.
sk000ks04 Settembre 2020, 20:26 #5
sarà sicuramente quello schifo di FTTC, con la nuova società unica, se veramente passa questa scelta, sarà la fine per la connettività di questo paese

quando hanno visto che Open Fiber li surclassava, hanno trovato il modo di bloccare tutto
gd350turbo04 Settembre 2020, 20:35 #6
No, non avete capito secondo me...

Quando tim dice che ha raggiunto 500 comuni, intende proprio la sede del comune, il municipio, dove ha portato la fibra, i restanti abitanti, si arrangiano
Italia 104 Settembre 2020, 20:40 #7
Ormai i titoli di hwupgrade hanno perso credibilità, ma se qui scrivevate "fttc" invece di "fibra ottica" avreste guadagnato quello che avete perso
alexemme04 Settembre 2020, 21:39 #8
Io sono stato raggiunto dalla "fibra" ad agosto:

FTTC 30mbit in download e 10mbit in upload.

Il futuro è adesso........
Tasslehoff04 Settembre 2020, 21:50 #9
Originariamente inviato da: Gringo [ITF]
Ma fibra fibra....
...o quella Vaccata di Fibra su Rame ....


Originariamente inviato da: *Pegasus-DVD*
che va a 30 -_-


Originariamente inviato da: sk000ks
sarà sicuramente quello schifo di FTTC, con la nuova società unica, se veramente passa questa scelta, sarà la fine per la connettività di questo paese

quando hanno visto che Open Fiber li surclassava, hanno trovato il modo di bloccare tutto
Vabbè ragazzi se il livello degli articoli del sito è scaduto non è che dobbiamo seguirlo a ruota con i commenti sul forum...

Senza fare gli avvocati del diavolo, è ovvio a chiunque che la connettività è una questione strettamente territoriale, fare discorsi generici non ha mai senso, non l'ha mai avuto ai tempi delle connessioni analogiche, non l'aveva ai tempi delle adsl e non ce l'ha nemmeno oggi.

Che ci sia di meglio della FTTC è chiaro, anzi è ovvio, ma da qui a definirla come uno schifo, vaccata o altri termini di genere non esiste, è un palese e sensibile miglioramento rispetto alle precedenti ADSL.
Poi ci sarà quello a cui la portante arriva a stento a 10Mbps, e quello a cui arriva a 200Mbps puliti, nel mezzo una miriade di utenze che comunque hanno portante di decine di Mbps, e sfido a chiunque a definirle insufficienti, anzi personalmente io le definisco STRASOVRADIMENSIONATE per il 99% delle utenze domestiche, e non c'è streaming che tenga, non c'è smart working che tenga.

Io sono uno di questi, sono inchiodato ai miei 50Mbps, che sono stati 70Mbps per anni, poi ridimensionati dal provider in periodo di lockdown.
Questa cosa mi fa incazzare? Certo! Ma con il provider (Wind), non con la tecnologia che è validissima.
Mi piacerebbe avere 1Gbps? Certo! Ciò nonostante faccio molta fatica a trovare una attività (ludica o lavorativa) per la quale anche i miei "miseri" 50/20 Mbps siano una limitazione (ma sarebbe lo stesso se fossero anche 30/10Mbps), e lavoro come sistemista, amministro centinaia di sistemi in remoto ogni giorno, faccio conference, e in genere proprio per lavoro faccio un uso molto più intensivo della rete di quanto non faccia l'utente medio.

Dai ragazzi diamo il giusto peso alle cose...
alefello04 Settembre 2020, 22:03 #10
Scusami, ma se fai il sistemista dovresti sapere che non è wind ad avertela limitata a 50Mb ma sarà probabilmente stata diafonia data da qualche altra attivazione durante il lockdown, o magari un profilo SOS che viene impostato in automatico da TIM a causa instabilità, se fai il sistemista dovresti sapere che da questo punto di vista può solo peggiorare, e se fai il sistemista dovresti sapere che la domanda si crea con la disponibilità di infrastrutture, che con una FTTH potresti ipotizzare magari degli nbackup fra il tuo ufficio e casa tua, o una vpn sulla quale poter trasferire anche grossi file, o tenere tutti i tuoi backup in cloud, ospitare un file sharing sul tuo nas casalingo, ecc ecc

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^