Texas Instruments misura il livello di carica della batteria

Texas Instruments misura il livello di carica della batteria

Capire quanta energia rimane nella batteria dello smartphone è sempre complicato. Da TI un chip che dovrebbe rispondere in modo preciso

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 16:13 nel canale Telefonia
 

'Quanta batteria mi sarà rimasta?'. Domanda che in molti si pongono tenendo tra le mani il proprio smartphone e a cui, spesso, è difficile dare una risposta univoca.

Non solo molte volte la rappresentazione a 'tacche' dello stato di carica della batteria risulta poco utile, ma anche le rappresentazioni a prima vista più precise, come barre continue o espressione del valore in percentuale spesso risultano inaffidabili.

Il problema dovrebbe poter essere risolto con un nuovo circuito integrato, sviluppato da Texas Instruments, studiato per riuscire a rispondere meglio al problema, nel caso di batterie Li-ion sia integrate sia rimovibili.

Da valori di corrente, impedenza o resistenza, il circuito dovrebbe ricavare con buona precisione lo stato di carica dell'accumulatore. Questa tecnologia è già ampiamente sviluppata per l'integrazione in notebook, ma finalmente dovrebbe sbarcare anche nel mondo dei palmari e degli smartphone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ale21526 Settembre 2007, 16:18 #1
...se funziona...
Dreadnought26 Settembre 2007, 16:21 #2
nei notebook effettivamente la precisione è ottima, spesso sbaglia di un 4-5% non di +.
LanK26 Settembre 2007, 16:22 #3
a discapito dell'autonomia... un circuito integrato va alimentato huhuuh
marko.fatto26 Settembre 2007, 16:23 #4
quella più in basso nell'immagine è forse una calcolatrice?
spammone26 Settembre 2007, 16:45 #5
Consuma un paio di uA, non vedo quindi come possa influire sull'autonomia di un cellulare.
Moffolo26 Settembre 2007, 16:59 #6
Beh, onestamente sul mio palmare con WM6 utilizzo BatteryStatus e vedo la carica della batteria senza problemi, con addirittura l'utilizzo di mW e mAm. :S
K7-50026 Settembre 2007, 17:13 #7
Se vario le caratteristiche di risparmio sul mio note in effetti mi varia anche la % di batteria ancora disponibile, di solito la proiezione in minuti è corretta.

Ho fatto la prova con gioco a palla e nessun risparmio (tranne lo schermo che al massimo è troppo chiaro), va giù molto in fretta ma poi chiudendo il gioco mi rialza la durata di parecchio, per cui credo che i circuiti in giro siano molto precisi, per forza di cose non a 100, ma un buon 95% lo azzecca tutto, per cui sono d'accordo con l'altro utente.

Adesso però, se la batteria è già usata e ha perso carica, forse la precisione è un altro disorso, in effetti la mia è nuova e va benissimo.
adario7326 Settembre 2007, 17:15 #8

esiste da un'etenita' !!!

il mio samsung sgh 600 di 7 anni fa mi faceva vedere quanti Volt rimanevano tramite una combinazione di tasti particolare ( trovato nei tips and tricks di telefonino.net tanti anni fa ... )
Costa26 Settembre 2007, 17:38 #9
il mio hw 6515 esprime il vlaore di carica in punti percentuali e mi pare abbastanza preciso, nell'ordine dei 2-3 punti percentuali.
spammone26 Settembre 2007, 17:47 #10
Infatti la particolarità di questo chip è che riesce a stimare qual'è la capacità massima della batteria (che varia durante il ciclo di vita della stessa) e quindi dare un'indicazione più corretta su quanta carica è rimasta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^