Testimoni oculari via MMS

Testimoni oculari via MMS

Un particolare sistema dovrebbe permettere a tutti i cittadini dotati di cellulare con fotocamera di collaborare con la polizia nella lotta al crimine

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 17:33 nel canale Telefonia
 

Testimoni di reati via SMS e MMS? Pare sia questa la nuova frontiera della lotta al crimine; attraverso un sistema progettato da Waleli è possibile segnalare direttamente alla polizia reati in corso tramite l'invio di messaggi con il cellulare.

Il sistema è già in fase di sperimentazione presso la polizia olandese, ma al momento è in dotazione solo alle forze di polizia stesse, che possono rapidamente acquisire prove sul campo, da utilizzare poi nelle indagini e nei processi.

Il sistema è però studiato in modo da poter allargare gli MMS-Witness a tutta la popolazione dotata di cellulare con fotocamera, che secondo gli studi in Europa rappresenta quasi la metà degli utenti.

Staremo a vedere se dopo la sperimantazione olandese altri corpi di polizia decideranno di avvalersi di questo sistema, magari rendendo i cittadini più attivi nella lotta al crimine.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Hitman07915 Giugno 2007, 17:56 #1
ammazzano mia madre, ma io ciò l'iphone che non invia MMS
3NR1C015 Giugno 2007, 17:56 #2
A questo punto sarebbe ancor più utile dotare i cittadini di un numero verde per videochiamare direttamente le forze di polizia in modo da far vedere in tempo reale e gratuitamente cosa sta accadendo.
Xadhoomx15 Giugno 2007, 18:02 #3
IpHone manda le mail però...
Aragorn7715 Giugno 2007, 18:02 #4
Infatti avrebbe molto più senso poter fare una videochiamata gratuita. Tempo che uno si mette a scattare la foto o il video e poi lo invia con mms, è gia tutto finito.
JohnPetrucci15 Giugno 2007, 18:37 #5
Originariamente inviato da: 3NR1C0
A questo punto sarebbe ancor più utile dotare i cittadini di un numero verde per videochiamare direttamente le forze di polizia in modo da far vedere in tempo reale e gratuitamente cosa sta accadendo.


Originariamente inviato da: Aragorn77
Infatti avrebbe molto più senso poter fare una videochiamata gratuita. Tempo che uno si mette a scattare la foto o il video e poi lo invia con mms, è gia tutto finito.

Concordo.
demon7715 Giugno 2007, 18:54 #6
Beh, al di là del tempo reale.. non va comunque bene un filmato registrato e poi portato ai carabinieri?
CarloR1t15 Giugno 2007, 21:06 #7
Si avrà diritto di farlo anche a scuola, in caserma, negli ospedali, sul lavoro...senza che chi filma commetta un reato contro la 'privacy' o il 'regolamento' di quelli che abusano degli altri, che magari hanno pure 'facoltà' di sequestrare l'apparecchio con la forza?
Crux_MM15 Giugno 2007, 23:40 #8
Si approvo videochiamata, ma l'idea è comunque valente!
bjt216 Giugno 2007, 01:16 #9
L'MMS può servire come prova... Evidentemente una videochiamata costerebbe troppo (l'MMS invece costa di meno e non è detto che non sia a carico del chiamante, perchè non mi pare esistano i numeri verdi per gli MMS)... In ogni caso l'effetto sarebbe deterrente...

Ragazzi! E' arrivato il grande fratello... Anzi... I grandi fratelli!
hibone16 Giugno 2007, 08:46 #10
ricordatevi che siamo in italia!!

qui sono i ladri ad essere tutelati...
potremmo ledere la loro privacy ed essere noi chiamati in giudizio...

viste le accuse di "eccesso di legittima difesa" se spari ad un ladro o di "sequestro di persona" se lo immobilizzi, non mi stupirebbe
prendermi il torto per aver filmato un criminale all'opera...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^