Svelati nelle prime immagini i nuovi Moto Z3, Moto G6 e Moto X5 con display ''borderless''

Svelati nelle prime immagini i nuovi Moto Z3, Moto G6 e Moto X5 con display ''borderless''

Nessuna presentazione ufficiale ma solo immagini "leaked" che rivelano il nuovo aspetto dei futuri smartphone di Motorola. Doppie fotocamere ma anche display a tutto schermo. Ecco le immagini.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
Motorola
 

Motorola potrebbe molto presto rivelare la sua nuova linea di smartphone che vedremo sugli scaffali durante questo 2018. In tal caso le indiscrezioni sono state battute dalle immagini visto che in rete sono apparse da poco alcune slide promozionali dei nuovi Moto G6 e Moto X5 oltre ad un ritaglio dell'ipotetico nuovo Moto Z3. Insomma la famiglia al completo sembra essere stata già svelata e gli utenti possono già vedere cosa ha in mente l'azienda per il suo prossimo futuro.

Moto Z3 e Z3 Play

Partiamo innantutto dalla nuova ammiraglia dell'azienda ossia il Moto Z3 e Z3 Play. Giungono le prime immagini dell'ipotetico design del nuovo smartphone top di gamma dell'azienda che dovrebbe non discostarsi di gran lunga dai suoi predecessori soprattutto per quella volontà di mantenere ancora attivi i Moto Mods ossia gli accessori da unire al device. Le informazioni vedono uno smartphone dal display pari a 6 pollici ma con la comparsa di un form factor diverso ossia 18:9 capace dunque di allinearsi alla moda del momento. Risoluzione Full HD+ ossia 2.160 x 1.080 pixel, bordi il più possibile ridotti e assenza del tasto per il riconoscimento delle impronte digitali.

A livello tecnico purtroppo non si conoscono informazioni se non quelle della presenza di una fotocamera posteriore ed anteriore a doppio sensore sintomo che in Motorola si voglia puntare molto in questo senso soprattutto per sfruttare al massimo il software realizzato dalla casa. Chiaramente saranno device top di gamma con la presenza di Snapdragon 845 almeno per la versione top di gamma e, almeno stando alle immagini, qualche novità arriverà probabilmente anche dai Moto Mods come il nuovo accessorio per sfruttare la tecnologia 5G. In questo caso l'immagine fa vedere proprio il nuovo modulo accessorio che con ogni probabilità permetterà di anticipare i tempi e di sfruttare il supporto alla nuova rete veloce.

Moto G6, Moto G6 Plus e Moto G6 Play

Altre immagini in Rete riguardano poi il nuovo Moto G6 che sembra possa arrivare anche quest'anno con alcune varianti con differenze per quanto concerne le specifiche tecniche ma anche le dimensioni. Ecco che le indiscrezioni parlano chiaramente di Moto G6 ma anche di Moto G6 Plus e di Moto G6 Play. Secondo le immagini il design di questi nuovi smartphone potrebbe in qualche modo riprendere quello visto con Moto X4 con un corpo dunque completamente in alluminio e vetro 3D ed una fotocamera al posteriore a doppio sensore.

A livello tecnico le specifiche tecniche parlano di un display da 5.7 pollici per la versione Moto G6 ossia quella standard mentre si ha un 5.93 pollici per la versione Plus. La novità per i display di entrambe le versioni è certamente il cambiamento del form factor che adesso diviene 18:9 sulla moda del momento e dunque la risoluzione sarà Full HD+ ossia di 2160 x 1080 pixel. Diversa la dimensione del nuovo Moto G6 Play che possederà un pannello da 5.7 pollici con risoluzione inferiore ai fratelli e pari a 1440 x 720 pixel ossia un HD+.

Le informazioni in merito ai nuovi device riguardano anche il comparto tecnico che vede la presenza di processori diversi per i tre diversi modelli. Ecco che per il Moto G6 standard troviamo il posizionamento di un processore Snapdragon 450 mentre per il Moto G6 Plus si passa allo Snapdragon 630. Diverse anche le memorie visto che troviamo 3GB di RAM e 32GB di memoria interna per il Moto G6 mentre saliamo a 4GB di RAM e 64GB di storage per la versione Plus che potrebbe addirittura ottenere i 6GB di RAM in una speciale edizione.

Ciò che non cambia è la presenza nella parte anteriore del sensore per le impronte digitali nelle due versione G6 e G6 Plus mentre per il G6 Play Motorola ha pensato di porlo nella parte posteriore. Le batterie saranno rispettivamente da 3.000 mAh per il modello Moto G6 quindi una 3.200 mAh per il G6 Plus e per concludere con il Moto G6 Play che addirittura arriverà ad un amperaggio di 4.000 mAh.

I nuovi smartphone potrebbero essere presentati da Motorola durante il prossimo MWC 2018 in programma a Barcellona per la fine di febbraio e già si parla dei prezzi che l'azienda sembra voler delineare per i suoi nuovi prodotti con un possibile arrivo del Moto G6 ad un prezzo di 240 dollari o i 330 dollari per il G6 Plus con una trasformazione in euro ipotetico di 249 euro e 349 euro rispettivamente.

Moto X5

Infine parliamo anche del nuovo Moto X5 che si succede all'attuale Moto X4 e che con esso condividerà il design almeno per i materiali, con vetro 3D e alluminio, ma cambierà le caratteristiche tecniche oltre ad alcune peculiarità. L'immagine leaked non fa altro che vedere l'adozione da parte del device di un display anch'esso in formato 18:9 con riduzione dei bordi e risoluzione Full HD+ su di una pannello da 5.9 pollici. In tal caso sembra che Motorola abbia giocato molto sulle cornici di questo nuovo Moto X5 e che il pannello sia ancora più ampio rispetto a quanto avvenga negli altri nuovi device.

Una novità importante per il Moto X5 però arriva dalla possibile presenza di un unico pulsante virtuale centrale multifunzione a schermo che dunque sembrerebbe poter cambiare le carte in tavola sull'utilizzo del device da parte degli utenti. In questo caso l'interfaccia grafica realizzata da Motorola potrebbe cambiare e, sulla falsa riga di iPhone X, l'azienda potrebbe introdurre una sorta di swipe e gesture capaci di introdurre un nuovo modo di interagire per gli utenti Android.

Anche per il nuovo Moto X5 si asserisce la presenza di una doppia fotocamera sia al posteriore che all'anteriore proprio come avviene per i nuovi Moto G6 e Moto Z3. Nessuna presenza del lettore di impronte digitali sia sul retro che sull'anteriore e di fatto questo potrebbe significare il posizionamento di una soluzione alternativa come quella di un Face ID fatto proprio da Motorola.

Per il resto le informazioni a corredo dell'immagine parlano anche di una novità importante per Motorola ossia la presenza per la prima volta di Moto XP dell'Intelligenza Artificiale sul piccolo Moto X5 che potrebbe migliorare le prestazioni generali del device anche se su di essa ancora regna il silenzio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto17 Gennaio 2018, 12:29 #1

Mi piace

É dai tempi del razr xt 910 (che considero ancora un esempio di design) che non acquisto Motorola ma la motomods della tastiera qwerty mi alletta, visto che ho un blackberry priv .
Per ora trovo interessanti il doogee bl 12000 pro per la batteria e il buon hardware e il blackview 9000 pro .
So che in Cina vendono una serie di Motorola da 1300 euro con snapdragon 835 e 6 giga di ram.
Purtroppo con Android se non hai un hardware performante il telefono risulta spesso lento dopo un anno o due .
Purtroppo il sistema operativo leggero per eccellenza é defunto grazie a Microsoft
Gibbus17 Gennaio 2018, 13:06 #2
Mi auguro che nei vari G6* abbiano inserito finalmente un sensore magnetico per disporre di uno straccio di bussola...
acerbo17 Gennaio 2018, 16:31 #3
Originariamente inviato da: Gibbus
Mi auguro che nei vari G6* abbiano inserito finalmente un sensore magnetico per disporre di uno straccio di bussola...


in che senso?
ho un G5 che uso senza sim card come navigatore ler l'auto e il gps funziona benissimo.
Gibbus18 Gennaio 2018, 09:32 #4
Vero, anch'io col G5s plus (che non posseggo più non avevo problemi usando il telefono come navigatore in autovettura. Ne deduco che il GPS basti purché ci si muova almeno ad una certa velocità.

Ma la bussola, abbinata alla mappa, è comodissima quando sei a piedi e ti devi orientare su una località che non conosci, perché la cartina è sempre automaticamente orientata verso il nord comunque si ruoti il telefono, e vedi subito se, ad esempio in un incrocio, devi andare a destra o a sinistra. Senza la bussola, dovremmo essere noi a girare la mappa (cioè il telefoo) per conformarla alla rappresentazione corrente in base a ciò che vediamo intorno.

Intendiamoci, con un minimo di pazienza uno riesce ad orientarsi, ma siccome la bussola la si trova anche in dispositivi molto economici, spero che nella fascia dei 2-300 euro Lenovo si decida finalmente ad inserire questo utilissimo sensore.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^