Smartwatch economici in arrivo grazie al nuovo MediaTek MT2601

Smartwatch economici in arrivo grazie al nuovo MediaTek MT2601

MediaTek ha progettato e sviluppato un nuovo SoC per wearable con il 41,5% dei componenti in meno rispetto alla concorrenza, per smartwatch più economici ed efficienti

di Nino Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
MediaTek
 

MediaTek annuncia l'inizio della fase produttiva di massa di un nuovo SoC per dispositivi indossabili, MT2601, basato sul sistema operativo Android Wear attualmente diffuso soprattutto su smartwatch. Il produttore cinese offre una piattaforma completa per i produttori di dispositivi in modo da integrare in maniera certosina hardware e software.

MT2601 integra al suo interno un processore dual-core ARM Cortex-A7 a 1,2GHz con GPU Mali-400 MP e supporta risoluzioni video fino alla qHD. Si interfaccia con tutta una serie di sensori - caratteristica necessaria su dispositivi di questo tipo - oltre a disporre di controller per la gestione delle connessioni wireless. Il tutto in una superficie per il PCBA inferiore ai 480mm², ideale su smartwatch.

Stando ai dati rilasciati da MediaTek, MT2601 integra tutte le feature necessarie in un package di piccole dimensioni che contiene il 41,5% di componenti in meno se paragonato ai restanti chipset del mercato. Il SoC abiliterà, secondo la società, la possibilità di produrre smartwatch più economici e dal consumo energetico ridotto rispetto ai modelli attuali.

I vantaggi del design del nuovo SoC non sono relativi solo al costo ridotto dei materiali necessari: grazie alla possibilità di utilizzare un PCB di dimensioni inferiori è possibile ottenere, secondo MediaTek, un'autonomia migliore a parità di batteria integrata. MT2601 è solo il primo prodotto dei cinesi specifico per indossabili: la società ha infatti annunciato che supporterà Android Wear con varie evoluzioni della sua tecnologia, seguendo la roadmap di Google per il suo sistema operativo.

La produzione in volumi di MediaTek MT2601 è iniziata negli scorsi giorni, con il SoC già pronto per essere integrato nei primi dispositivi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Raven10 Gennaio 2015, 13:11 #1
boh... tutti i dispositivi (tablet/phone) con processori mediatek che ho "incrociato" non mi hanno mai entusiasmato... a parità di punteggio dei benchmark, si sono sempre rivelati parecchio più lenti e "scattosi" rispetto agli snapdragon, nell'utilizzo quotidiano...

(anche se immagino che per uno smartwatch siano più che sufficienti! )
Malek8610 Gennaio 2015, 13:44 #2
Il punto dei Mediatek è che compensano la scarsa potenza col numero di core: ormai non è raro vedere telefoni con octa-core Mediatek venduti a prezzi davvero bassi. Quindi nelle situazioni dove non si usano i core in parallelo, le performance sono ridotte, ma potenzialmente sono processori molto capaci.
marchigiano10 Gennaio 2015, 14:06 #3
ma forse le scarse performance erano dovute a touch indecenti?
gpat10 Gennaio 2015, 14:16 #4
Sicuramente è meglio questo rispetto a uno Snapdragon 400 in uno smartwatch...
CaFFeiNe10 Gennaio 2015, 18:04 #5
Originariamente inviato da: Raven
boh... tutti i dispositivi (tablet/phone) con processori mediatek che ho "incrociato" non mi hanno mai entusiasmato... a parità di punteggio dei benchmark, si sono sempre rivelati parecchio più lenti e "scattosi" rispetto agli snapdragon, nell'utilizzo quotidiano...

(anche se immagino che per uno smartwatch siano più che sufficienti! )

O forse non ti é mai passato per le mani un mediatek decente... Ho provato un oppo r819... Avuto per 6 mesi e prestazionalmente andava meglio del mio attuale s5 con kit kat (con lollipop finalmente va meglio)... Idem uno xiaomi hongmi posseduto da mio fratello... Eppure avevano anche solo 1gb di ram.

La variabile ottimizzazione del sistema operativo é fondamentale... Così come alcuni cinafonini hanno touch pessimi e quindi sembra sia colpa della CPU. L unico problema problema dei vecchi mediatek era il chip GPS, strano tralaltro dato che si tempi delle prime antenne GPS esterne e dei primi palmari l mtk sirfstar era il miglior chip
devil_mcry10 Gennaio 2015, 18:40 #6
Originariamente inviato da: Raven
boh... tutti i dispositivi (tablet/phone) con processori mediatek che ho "incrociato" non mi hanno mai entusiasmato... a parità di punteggio dei benchmark, si sono sempre rivelati parecchio più lenti e "scattosi" rispetto agli snapdragon, nell'utilizzo quotidiano...

(anche se immagino che per uno smartwatch siano più che sufficienti! )


Molti dei mediatek quad A7 da 1.3/1.4GHz sono in effetti più lenti di uno Snapdragon 400 pur avendo la stessa architettura. Dipende dai driver del SoC.

Ci sono cmq SoC ad alte performance di Mediatek anche se il loro target non è quello
Balthasar8510 Gennaio 2015, 19:00 #7
A7, A9.. ma non erano più efficienti e preformanti gli A9? Potete darmi una delucidazione a tal proposito?


CIAWA
calabar10 Gennaio 2015, 19:11 #8
Originariamente inviato da: Balthasar85
A7, A9.. ma non erano più efficienti e preformanti gli A9? Potete darmi una delucidazione a tal proposito?

Gli A9 sono mediamente più veloci, ma gli A7 sono sicuramente più efficienti.
Per capirci, gli A9 fanno parte di quella fascia di processori orientati alle prestazioni (come i successivi A15 e A57), mentre gli A7 fanno parte di quella fascia maggiormente orientata all'efficienza energetica (come i precedenti A5 e i successivi A53).
Tieni anche conto che gli A7 fanno parte della generazione successiva (quella degli A7-A15) rispetto agli A9.
devil_mcry10 Gennaio 2015, 20:03 #9
Originariamente inviato da: Balthasar85
A7, A9.. ma non erano più efficienti e preformanti gli A9? Potete darmi una delucidazione a tal proposito?


CIAWA


Gli A9 sono più veloci, generano 2.5 DMIPS/MHz contro i soli 1.9 DMIPS/MHz (per core ovviamente) degli A7.

Gli A7 hanno anche meno cache L1/L2 e sono in-order ma hanno FPU più veloci.

Comunque sono più lenti del 20%, tuttavia sono SoC low power (non sono l'evoluzione degli A5, sono tutti della stessa gen A5, A7 e A15), hanno un PP più nuovo degli A9 e un'architettura più snella che li fa consumare meno.

Poi in alcuni casi la differenza è minore del 20% e va considerata anche l'ottimizzazione dei driver rispetto all'OS preso a campione, nel senso un SoC A9 oggi è vecchio, uno snapdragon 200 pur essendo un dual A7 a parità di frequenza potrebbe sopperire il gap prestazionale con una miglior ottimizzazione software.
cdimauro10 Gennaio 2015, 20:22 #10
Scusami una curiosità, ma l'A9 è un'architettura dotata di 2 pipeline e che può decodificare / ritirare 2 istruzioni al massimo per ciclo di clock. In che modo sono stati misurati 2.5 DMIPS/MHz, visto che è fisicamente impossibile eseguire più di 2 istruzioni per ciclo di clock?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^