Smartphone riciclati per realizzare le medaglie delle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020

Smartphone riciclati per realizzare le medaglie delle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020

A Tokyo gli organizzatori delle Olimpiadi del 2020 stanno pensando di usare gli smartphone per creare le medaglie per gli atleti del podio. Gli organizzatori stanno chiedendo l'aiuto a tutta la nazione nella raccolta dei dispositivi usati.

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Telefonia
 

Nel 2020 a Tokyo si disputeranno i Giochi Olimpici e Paralimpici con una novità assoluta: le medaglie che gli organizzatori renderanno agli atleti del podio nelle varie discipline saranno realizzati con smartphone riciclati. Avete capito bene perché tutte le componenti dei vecchi telefoni e dispositivi elettronici mobile saranno letteralemnte smontati e trattati assieme a tonnellate di oro, argento e bronzo in quantità tali da permettere la creazione di oltre 5000 medaglie utili per la manifestazione.

Il governo giapponese e gli organizzatori della cerimonia hanno fatto sapere che lo scopo, oltre ad avere una parvenza puramente ambientale con un riciclo di dispositivi smessi, è anche quello di permettere al popolo giapponese di partecipare attivamente alla preparazione dei Giochi Olimpici del 2020 nel proprio paese. Sì perché le autorità hanno chiesto la collaborazione da parte di tutto il paese nel raggruppare più dispositivi possibili proprio allo scopo di essere scomposti e quindi mischiati con i materiali preziosi che caratterizzeranno le medaglie.

A partire dunque dalla prossima primavera in tutto il Giappone verranno predisposti appositi contenitori in cui tutti i cittadini potranno gettare i propri dispositivi elettronici pronti per essere smaltiti a favore delle medaglie olimpiche. Le previsioni sono quelle di raccogliere almeno otto tonnellate di metallo in totale che porterebbero poi a circa due tonnellate il peso del materiale dopo il trattamento.

Negli ultimi anni la volontà da parte degli organizzatori dei Giochi Olimpici è proprio quella di rispettare il più possibile l'ambiente e se da una parte la progettazione dei nuovi campus per gli atleti vengono realizzati nel massimo rispetto delle regole ambientali è chiaro che adottarle anche per la realizzazione di accessori quali le medaglie non può che risultare positivo. Già durante le scorse Olimpiadi di Rio in Brasile, gli organizzatori, erano riusciti per un buon 30% a creare medaglie d'argento e di bronzo proprio riciclando materiali provenienti dai territori brasiliani.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala06 Febbraio 2017, 17:45 #1
Il 92.5% di una medaglia d'oro è argento. Dovrebbero chiamarli Primo posto Tanto argento, Secondo posto Meno argento, Terzo posto Bronzo.
danieleg.dg07 Febbraio 2017, 13:28 #2
Originariamente inviato da: Portocala
Il 92.5% di una medaglia d'oro è argento. Dovrebbero chiamarli Primo posto Tanto argento, Secondo posto Meno argento, Terzo posto Bronzo.


E quindi? Alla fine è solo un simbolo, se proprio vuoi l'oro (18 carati) punta al Nobel...

P.S.: Quella di "bronzo" in realtà è fatta in gran parte da rame...
Pier Silverio08 Febbraio 2017, 07:19 #3
Ci sta, mi piace questa iniziativa. Le medagli sono simboli, ben vengano che simboleggino anche il riciclo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^