Smartphone Nexus da meno di 100$ nei piani di Google

Smartphone Nexus da meno di 100$ nei piani di Google

Nel fine settimana sono trapelate alcune indiscrezioni riguardo ad un ipotetico Nexus da meno di 100$. Google vorrebbe aggredire il settore di fascia bassa del mercato, sfruttando una presunta collaborazione con MediaTek

di Nino Grasso pubblicata il , alle 11:01 nel canale Telefonia
GoogleNexusMediaTek
 

Fra i piani di Google c'è quello di portare internet in tutto il mondo, anche negli angoli più remoti e difficilmente raggiungibili. Parallelamente, il colosso di Mountain View spera di consegnare uno smartphone - preferibilmente Android - nelle mani dei restanti 6 miliardi di individui che non hanno ancora avuto modo di accedere al mercato.

Google Nexus 5

Per adempiere all'obiettivo, sembra che Google sia interessata ad entrare nel mercato degli smartphone di fascia bassa, con una soglia di prezzo non oltre i 100$. La società, secondo le indiscrezioni partite dalla Cina durante lo scorso fine settimana, avrebbe iniziato ad imbastire alcuni accordi di collaborazione con MediaTek, produttore di semiconduttori e, nello specifico, di SoC caratterizzati da un ottimo rapporto qualità/prezzo.

MediaTek è alla base dei prezzi assolutamente concorrenziali di molti smartphone provenienti dalla Cina. I SoC del produttore taiwanese, infatti, consentono prezzi di listino vantaggiosi rispetto alle soluzioni concorrenti con prestazioni analoghe. Xiaomi Hongmi, ad esempio, è proposto con un processore quad-core (MediaTek MT-6589) ad un prezzo di circa 130$ (intorno alle 100€ quindi).

Hongmi viene prodotto con un costo di 85$ in componenti, permettendo a Xiaomi di piazzare il prodotto sul mercato a prezzi estremamente abbordabili, nonostante le performance più che soddisfacenti per l'uso tradizionale. Il settore degli smartphone, inoltre, mostra valori di crescita molto interessanti nei mercati emergenti, mercati a cui Google probabilmente non vuole rinunciare.

Il nuovo modello non sostituirà naturalmente il prossimo Nexus 6 ma, considerando le strategie di mercato di Google e la scelta di proporre lo smartphone esclusivamente (o quasi) all'interno dello store proprietario, è prevedibile il rilascio di uno smartphone estremamente competitivo sul fronte prestazionale in relazione al prezzo richiesto. Google ha storicamente margini di guadagno in pratica irrisori per quanto riguarda la line-up di dispositivi Nexus, da cui intende poi guadagnare attraverso l'utilizzo dei servizi online proprietari.

Il prossimo "Nexus da meno di 100$" potrebbe essere la risposta di Mountain View all'imminente smartphone Amazon da sei fotocamere, che potrebbe arrivare sul mercato con un'interfaccia tridimensionale, una versione forked di Android come sulla line-up di tablet, ed un prezzo di mercato ugualmente aggressivo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piererentolo22 Aprile 2014, 11:29 #1
E così diciamo addio ai vari Galaxy Y, Ace, Mini e come cavolo si chiamano
E direi addio anche ai vari cellulari cinesi venduti a 100/150 euro
Yokoshima22 Aprile 2014, 12:04 #2
Potrebbe essere un "killer smartphone" in tutti i mercati se le voci sono vere e avranno un seguito.
djmatrix61922 Aprile 2014, 12:37 #3
Realizzatelo, ed io sarò il primo a comprarlo.. per la serie:"Just take my money, NOW!"
Beltra.it22 Aprile 2014, 13:19 #4
io spero proprio di NO, con l'aggiunta al supporto dei tablet e al dover aggiornare più di un dispositivo alla volta si cominciano a vedere i problemi con le rom e soprattutto i tempi. se continuano ad aumentare la gamma finiremo con un altro inutile brand aggiornato quando capita se dio vuole e alla meno peggio.


quindi io dico e spero nel modo più assoluto che ciò non accada mai
Cappej22 Aprile 2014, 13:27 #5
Originariamente inviato da: piererentolo
E così diciamo addio ai vari Galaxy Y, Ace, Mini e come cavolo si chiamano
E direi addio anche ai vari cellulari cinesi venduti a 100/150 euro


quoto... .e aggiungo... ERA L'ORA! (da infelice cavia come tester di un Galaxy TREND Lite... 512 mb di RAM sempre occupata!... vaia-vaia-vaia...)
Balthasar8522 Aprile 2014, 13:36 #6
Originariamente inviato da: Beltra.it
io spero proprio di NO, con l'aggiunta al supporto dei tablet e al dover aggiornare più di un dispositivo alla volta si cominciano a vedere i problemi con le rom e soprattutto i tempi. se continuano ad aumentare la gamma finiremo con un altro inutile brand aggiornato quando capita se dio vuole e alla meno peggio.
quindi io dico e spero nel modo più assoluto che ciò non accada mai

E poi c'è il pessimista\catastrofista che è terrorizzato da qualsivoglia novità gli si presenti nella vita.


CIAWA
nickmot22 Aprile 2014, 13:49 #7
Ottimo! Saranno obbligati ad ottimizzare di più il SW o su Mediatek l'esperienza utente potrebbe essere decismaente scarsa (ipotizzo l'uso di un processore a basso costo visto il prezzo complessivo del device).
mrzenith22 Aprile 2014, 13:56 #8

Per favore un display DECENTE

Mi auguro proprio che mettano un display almeno HD 720...così come i quad-core negli smartphone sono quasi uno standard, un 1280x720 credo che sia ormai cosa fattibile no? In sostanza, un Nexus 4 'value'.
Mechano22 Aprile 2014, 17:11 #9

Il gratis che uccide

Uuuhhh speravo non ci arrivassero così presto!

Gli USA vogliono la leadership tecnologica. Stampano denaro dal nulla, lo danno ad aziende come Twitter, Facebook, Google che danno prodotti sottocosto, in questo modo uccidono i concorrenti e si prendono tutto il settore.

I vantaggi sono indubbi, gli USA sono Leader in quel settore e tutto il mondo dipende dai loro servizi.
La NSA ci sguazza perché ha una quantità impressionante di dati e persone da spiare e profilare.

Prima le webmail poi i telefoni. In futuro anche le automobili elettriche tutte rigorosamente gratis o quasi regalate, e con batterie care e fornite solo da aziende che le producono su licenza di brevetti USA. Magari con GPS integrato sempre attivo che comunica gli spostamenti ad NSA, naturalmente sempre e soltanto per la nostra sicurezza...

Una volta si passava dagli USA per il petrolio, poi per i Dollari, in futuro per la tecnologia di ogni tipo.
djmatrix61922 Aprile 2014, 17:56 #10
Originariamente inviato da: Mechano
Uuuhhh speravo non ci arrivassero così presto!

Gli USA vogliono la leadership tecnologica. Stampano denaro dal nulla, lo danno ad aziende come Twitter, Facebook, Google che danno prodotti sottocosto, in questo modo uccidono i concorrenti e si prendono tutto il settore.

I vantaggi sono indubbi, gli USA sono Leader in quel settore e tutto il mondo dipende dai loro servizi.
La NSA ci sguazza perché ha una quantità impressionante di dati e persone da spiare e profilare.

Prima le webmail poi i telefoni. In futuro anche le automobili elettriche tutte rigorosamente gratis o quasi regalate, e con batterie care e fornite solo da aziende che le producono su licenza di brevetti USA. Magari con GPS integrato sempre attivo che comunica gli spostamenti ad NSA, naturalmente sempre e soltanto per la nostra sicurezza...

Una volta si passava dagli USA per il petrolio, poi per i Dollari, in futuro per la tecnologia di ogni tipo.


E la miseria.. è una notizia su un nuovo smartphone.. non una riflessione sul mondo. Tutti vogliono una fetta più grande.. non hai fatto chissà quale grande rivelazione...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^