Smartphone, i 10 elementi che non potranno mancare nei dispositivi dei prossimi anni

Smartphone, i 10 elementi che non potranno mancare nei dispositivi dei prossimi anni

Pur in rallentamento e in maturazione, il mercato smartphone è altamente dinamico e competitivo. Nuove tecnologie e funzionalità potranno migliorare l'esperienza dell'utente e sbloccare nuovi scenari di utilizzo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
 

Con gli smartphone che sono ormai divenuti un bene di largo consumo e il mercato è conseguentemente maturato, pur sviluppando complessità e dinamismo, i produttori di dispositivi dovranno nel prossimo futuro prestare attenzione ad una serie di elementi che potranno incrementare la soddisfazione degli utenti e abilitare contemporaneamente nuovi modelli di business.

Roberta Cozza, research director per Gartner, elenca i dieci più importanti, molti dei quali abbastanza prevedibili: ricarica rapida, ricarica wireless, realtà virtuale, realtà aumentata, fotocamera a più obiettivi, tecnologie di autenticazione biometrica, VPA (Virtual personal assistant), display flessibili/curvi, standard WiFi 802.11 più recenti, USB Type-C ed Embedded SIM.

Questi elementi sono stati selezionati pensando a quelle cinque aree che hanno la maggior possibilità di condizionare significativamente e positivamente l'esperienza dell'utente: la batteria (e quindi l'autonomia operativa), l'esperienza immersiva, l'esperienza personalizzata, le tecnologie display e la connettività.

Gartner pone particolare enfasi, tra questi dieci elementi, sugli assistenti personali virtuali poiché rappresentano un cambiamento importante nel modo in cui le persone interagiscono con le macchine. Secondo la società di analisi di mercato entro il 2020, in piena era post-app, il 40% delle interazioni mobile sarà facilitato da "smart agent" . Il 74% degli utenti smartphone fa frequentemente uso dei VPA, il 38% almeno una volta al giorno e il 36% varie volte nel corso della settimana.

Tuttavia i VPA hanno proposto fino ad ora esperienze non pienamente soddisfacenti e gli utenti desiderano un'interazione maggiormente proattiva e un'esperienza più personalizzata. Qualcosa in questa direzione si è già visto con le novità annunciate da Microsoft a Build 2016 per quanto riguarda Cortana e da Google alla Google I/O. Tutto ciò offre nuove opportunità non solo per i vendor di dispositivi ma anche per coloro i quali hanno un ecosistema e per gli sviluppatori di VPA che possono differenziare le proprie proposte con la creazione di soluzioni più "intelligenti".

Per quanto riguarda le tecnologie di autenticazione biometrica, Gartner osserva come queste siano in grado di arricchire l'esperienza utente, allargando i campi d'utilizzo (per esempio i pagamenti mobile) e permettendo all'utente di conservare informazioni personali sempre più dettagliate sul suo telefono. E' a fronte di queste osservazioni che si apre la necessità di una protezione più efficace e di misure di verifica dell'accesso sempre più affidabili. Ciò porta all'indagine di nuovi metodi di autenticazione biometrica e ad una maggior collaborazione con fornitori di tecnologie e sviluppatori per realizzare soluzioni che possano essere sempre più facilmente utilizzabili nella quotidianità. Infine si andrà ad estendere l'uso delle tecnologie biometriche anche oltre l'autenticazione, andando ad esempio a rilevare le emozioni e l'umore dell'utente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ziobepi10 Giugno 2016, 12:51 #1
Brava Roberta!

Solo io su questo Forum dico di fare attenzione
alla realtà aumentata sui cellulari

C'e' chi mi ha risposto "fantascienza"

Android perderà per due motivi
1) M$ è piu' avanti
2) Dovrà diventare closed

State a vedere.
Axios200610 Giugno 2016, 12:52 #2
Non volendo bollare Gartner come "spara cavolate che tanto nessuno tra 2 anni ricordera'", capisco che la generazione di markettari attuale ha bisogno della coperta di Linus delle false certezze di previsioni affidabili..

Ma questo?

Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Infine si andrà ad estendere l'uso delle tecnologie biometriche anche oltre l'autenticazione, andando ad esempio a rilevare le emozioni e l'umore dell'utente.


Sono affaticato? Spaventato? Assonnato? Arrabbiato? Il telefono non si apre?
kuru10 Giugno 2016, 13:16 #3
E la fotocamera a infrarossi?
Axios200610 Giugno 2016, 13:22 #4
Originariamente inviato da: ziobepi
Brava Roberta!

Solo io su questo Forum dico di fare attenzione
alla realtà aumentata sui cellulari

C'e' chi mi ha risposto "fantascienza"

Android perderà per due motivi
1) M$ è piu' avanti
2) Dovrà diventare closed

State a vedere.


M$? Quelli che hanno l'1% di market share nella telefonia mobile?

Si, si... Android perdera' ...
Opteranium10 Giugno 2016, 13:27 #5
Originariamente inviato da: Axios2006
M$? Quelli che hanno l'1% di market share nella telefonia mobile?

soprattutto quelli che vogliono vendere la divisione mobile
davo3010 Giugno 2016, 13:28 #6
ma solo io penso che la biometria negli smartphone sia quasi inutile e per certi versi dannosa, ossia espone troppo dati personali estremamente sensibili?
Sinceramente, quando acquisto uno smartphone evito quelli con il touch id
Axios200610 Giugno 2016, 13:45 #7
Originariamente inviato da: Opteranium
soprattutto quelli che vogliono vendere la divisione mobile


Vero! Dimenticavo...

Originariamente inviato da: davo30
ma solo io penso che la biometria negli smartphone sia quasi inutile e per certi versi dannosa, ossia espone troppo dati personali estremamente sensibili?
Sinceramente, quando acquisto uno smartphone evito quelli con il touch id


Della serie: lo rubano? Troveranno come resettarlo.

Vogliono i dati all'interno? Troveranno come bypassarlo. Alla fin fine il sensore biometrico trasforma l'impronta in una sequenza numerica... (a meno che non mi stia sfuggendo qualcosa).
gd350turbo10 Giugno 2016, 14:03 #8
USB Type-C come feature per i telefoni "del futuro" ?

Ohi, stai a vedere che il mio proviene dal futuro !

Wifi 802.11 protocolli più recenti ?
Ma l'ac c'è già...

Non capisco...
Cfranco10 Giugno 2016, 14:15 #9
Originariamente inviato da: Axios2006
Non volendo bollare Gartner come "spara cavolate che tanto nessuno tra 2 anni ricordera'"

Ma volendolo si possono ricordare le previsioni sulla quota di mercato di Windows
http://bloggersite.altervista.org/w...ola-di-gartner/


Originariamente inviato da: kuru
E la fotocamera a infrarossi?

tzè, ci sarà la fotocamera a raggi x
Hofkeller10 Giugno 2016, 14:17 #10
Originariamente inviato da: Axios2006

Vogliono i dati all'interno? Troveranno come bypassarlo. Alla fin fine il sensore biometrico trasforma l'impronta in una sequenza numerica... (a meno che non mi stia sfuggendo qualcosa).


A parole è facile.
Poi però l'FBI per l'iphone di San Bernardino che aveva chiesto gentilmente ad Apple che venisse sbloccato ricevendo in cambio picche, ha dovuto arrangiarsi da sola pagando qualche hacker che è riuscito a sbloccarne uno non certo partendo dall'impronta e dalla sequenza numerica.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^