Skype, la condivisione della schermata arriva su iOS e Android

Skype, la condivisione della schermata arriva su iOS e Android

Dopo un periodo di test iniziato nel mese di aprile Microsoft ha abilitato la possibilità di condividere le schermate su Skype, versione mobile, su iOS e Android

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
SkypeiOSAndroid
 

Gli utenti Skype su iOS e Android possono finalmente condividere le schermate del dispositivo in uso durante le videochiamate. La funzione arriva dopo un breve periodo di test da parte di Microsoft e di un numero selezionato di utenti, ma adesso è disponibile per tutti su smartphone, a prescindere dalla piattaforma. La novità è stata annunciata in un post sul blog ufficiale, e consente di supportare interlocutori poco pratici o aiutare negli acquisti online.

La condivisione dello schermo mobile non è una caratteristica insolita tra le app di video-conferenze per le aziende, come ad esempio Cisco WebEx, GoToMeeting e Zoom, ma al momento è più rara nei servizi di chat video consumer come Facebook Messenger, WhatsApp, Google Duo o FaceTime. Di fatto Skype si trova in una posizione intermedia, visto che può essere utilizzata sia con finalità "frivole", ma al tempo stesso viene utilizzata spesso anche dalle aziende come mezzo di comunicazione testuale, vocale e visivo, per scopi professionali.

La condivisione delle schermate su Skype può essere attivata semplicemente interagendo con il pulsante menu in basso a destra della nuova interfaccia di videochiamata, che comprende anche la possibilità di avviare il "live captioning", ovvero la possibilità di visualizzare i sottotitoli della conversazione. Skype può essere installata su iOS e Android attraverso App Store e Google Play Store. La funzionalità è disponibile da parecchio tempo anche su desktop.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^