Sarà di Huawei la rete 5G del più grande operatore telefonico russo. Putin: 'Collaborazione senza precedenti'

Sarà di Huawei la rete 5G del più grande operatore telefonico russo. Putin: 'Collaborazione senza precedenti'

Un'importantissima notizia per Huawei arriva dalla Russia, dove la multinazionale ha siglato un accordo con l'operatore leader del mercato nazionale per lo sviluppo e la fornitura dell'infrastruttura di reti in 5G

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Telefonia
Huawei
 

La notizia è per tutti coloro che pensano che senza gli USA Huawei sia spacciata, e getta un po' di luce sul futuro dell'azienda cinese: Huawei ha appena siglato un accordo per lo sviluppo del 5G in Russia insieme a MTS, il più grande operatore mobile nel paese. L'annuncio è stato fatto durante una visita di tre giorni del presidente cinese Xi Jinping a Mosca, e sottolinea quello che è in realtà una partnership più stretta rispetto al passato fra le due superpotenze.

Con l'accordo viene segnato il futuro delle principali società del settore delle telecomunicazioni nei due paesi, ma non solo. Citato dal servizio nazionale di notizie TASS, il leader russo Vladimir Putin ha infatti dichiarato che la collaborazione fra Russia e Cina è oggi "a un livello senza precedenti", affermazione confermata anche dal presidente Xi. Così facendo entrambi i paesi si offrono vicendevolmente difesa dalle aggressioni commerciali condotte da Trump.

Con l'accordo Huawei può tirare un respiro di sollievo dopo il fiume di notizie negative che si è susseguito in seguito al ban di Trump e alla guerra commerciale in generale fra USA e Cina. Huawei starebbe vendendo l'intera attività relativa ai cavi sottomarini per la diffusione della connettività internet a banda larga e, allo stesso tempo, starebbe riducendo nettamente gli ordini sulle produzioni degli smartphone con la partner commerciale in Cina.

Quest'ultima notizia è direttamente legata alla perdita della licenza Android, la stessa che fino ad oggi le ha permesso di caricare le app di Google e i servizi (come ad esempio l'essenziale Play Store). Senza questi privilegi, e in previsione di ulteriori restrizioni da parte degli USA, gli utenti potrebbero spaventarsi di fronte all'acquisto di un dispositivo della multinazionale, elemento che potrebbe causare un forte calo nelle vendite dei device Huawei.

La scelta di Huawei da parte dell'operatore leader in Russia rappresenta un'ottima notizia per la multinazionale anche alla luce delle notizie provenienti dal Giappone: l'operatore SoftBank, fra i principali del paese asiatico, ha scelto Nokia ed Ericsson per la propria infrastruttura in 5G, anche se in questo caso si tratta di una conferma visto che per il 4G l'operatore utilizzava hardware offerto dalle stesse due compagnie.

I giorni bui per Huawei potrebbero continuare ancora per settimane, o addirittura mesi, tuttavia la notizia della partnership con la Russia getta un po' di luce: "Se le luci si spegnessero nell'occidente, l'oriente continuerà ancora a brillare", ha commentato Ren Zhengfei in un'intervista degli scorsi mesi. "Gli USA non rappresentano il mondo. Ne rappresentano solo una parte".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cloud7607 Giugno 2019, 22:44 #1
affermazione confermata anche dal presidente Xi.


I nomi cinesi vanno sempre intesi per intero non a pezzi. "Xi" non vuol dire nulla, va messo SEMPRE "Xi Jinping".
Sputafuoco Bill07 Giugno 2019, 23:46 #2
Putin e Xi Jinping sono i peggiori criminali internazionali degli ultimi decenni (soprattutto il cinese che ha aperto nuovi campi di concentramento, lavoro e sterminio di massa), non mi sorprende che si mettano d'accordo per formare il nuovo asse del male, dando così ancora una volta ragione a Trump ed in generale al Congresso che su questo punto è unito.

"aggressioni commerciali condotte da Trump".
Questa frase non ha fondamento, dato che da decenni la Cina ha fatto pirateria commerciale, dumping, ha violato tutte le regole, non è una economia di mercato, sovvenziona aziende, ruba continuamente brevetti e proprietà intellettuale, usa milioni di schiavi nei campi di lavoro e gulag, nega diritti umani e soprattutto ha sempre avuto libero accesso ai mercati esteri come quello USA e contemporaneamente ha chiuso alle loro importazioni, a investimenti e appalti delle aziende occidentali. Nessuna azienda occidentale può costruire infrastrutture strategiche in Cina.
Trump ha sempre proposto l'abolizione completa di dazi e tariffe sia alla UE che alla Cina, che hanno sempre rifiutato perché abituate al liberismo in uscita e al protezionismo in entrata.
A questi articoli manca completamente la visione politico-strategica, non si tiene conto della minaccia cinese e del ruolo della NATO.
maxsy08 Giugno 2019, 03:13 #3
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Putin e Xi Jinping sono i peggiori criminali internazionali degli ultimi decenni (soprattutto il cinese che ha aperto nuovi campi di concentramento, lavoro e sterminio di massa), non mi sorprende che si mettano d'accordo per formare il nuovo asse del male, dando così ancora una volta ragione a Trump ed in generale al Congresso che su questo punto è unito.

"aggressioni commerciali condotte da Trump".
Questa frase non ha fondamento, dato che da decenni la Cina ha fatto pirateria commerciale, dumping, ha violato tutte le regole, non è una economia di mercato, sovvenziona aziende, ruba continuamente brevetti e proprietà intellettuale, usa milioni di schiavi nei campi di lavoro e gulag, nega diritti umani e soprattutto ha sempre avuto libero accesso ai mercati esteri come quello USA e contemporaneamente ha chiuso alle loro importazioni, a investimenti e appalti delle aziende occidentali. Nessuna azienda occidentale può costruire infrastrutture strategiche in Cina.
Trump ha sempre proposto l'abolizione completa di dazi e tariffe sia alla UE che alla Cina, che hanno sempre rifiutato perché abituate al liberismo in uscita e al protezionismo in entrata.
A questi articoli manca completamente la visione politico-strategica, non si tiene conto della minaccia cinese e del ruolo della NATO.


addirittura sterminio di massa?
Fonti?
Bradiper08 Giugno 2019, 06:31 #4
Il nuovo asse del male mi mancava... Gold member? Ma per carità..che visione infantile del mondo ha la gente?
Allora diciamo tutta la verità,la terra è una palla piatta ottagonale.
vraptus08 Giugno 2019, 08:28 #5
"...la stessa che fino ad oggi le ha permesso di caricare le app di Google e i servizi (come ad esempio l'essenziale Play Store)..."
Dio, essenziale mi pare una parola grossa, se riesco io a vivere tranquillamente senza Play Store immagino che Huawei non faccia troppa fatica ad organizzare uno store alternativo. Ad ogni modo per me questa è una guerra nella quale ci saranno solo perdenti.
tallines08 Giugno 2019, 08:54 #6
Perché Google suggerisce a Trump di calmarsi su Huawei

Huawei, Google fa pressing su Trump per togliere il bando: con un nuovo OS rischio sicurezza nazionale

Google vs Trump su Huawei: Stati Uniti a rischio supremazia cinese >

Huawei: corsa all'indipendenza tech cinese

Se è vero che le sanzioni americane andrebbero a colpire Huawei nel breve termine, rallentandolo nella corsa alla supremazia tech,

gli esperti di settore sostengono che la chiusura statunitense al mercato cinese spingerà le singole compagnie del Dragone a diventare autosufficienti sotto ogni punto di vista,

sviluppando tecnologie locali che rischierebbero di spodestare del tutto le aziende americane dal podio dell’innovazione. "
Cloud7608 Giugno 2019, 09:32 #7
Originariamente inviato da: vraptus
"...la stessa che fino ad oggi le ha permesso di caricare le app di Google e i servizi (come ad esempio l'essenziale Play Store)..."
Dio, essenziale mi pare una parola grossa, se riesco io a vivere tranquillamente senza Play Store immagino che Huawei non faccia troppa fatica ad organizzare uno store alternativo. Ad ogni modo per me questa è una guerra nella quale ci saranno solo perdenti.


Anche perchè in Cina il play store e relative app google non sono installate ed hanno il loro store.
Bradiper08 Giugno 2019, 10:12 #8
Non sopporto la gente che parla di sicurezza e guerra, buoni e cattivi.
Non è niente di tutto ciò..è solamente una classica e schifosa guerra commerciale, niente di più semplice, il soggetto è il dollaro e basta.
Obelix-it08 Giugno 2019, 10:44 #9
Originariamente inviato da: maxsy
addirittura sterminio di massa?
Fonti?


L'ha letto su Facebook....
Eress08 Giugno 2019, 11:04 #10
Originariamente inviato da: maxsy
addirittura sterminio di massa?
Fonti?

Ci aggiungerei anche la fine del mondo, i Maya e i rettiliani
La fonte è la stessa per tutti, buoni e cattivi, belli e brutti, sistema globale di controllo mentale, con alto tasso di assuefazione e devastanti effetti collaterali dissociativi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^