Samsung, smartphone con display ripiegabili in arrivo nel 2017

Samsung, smartphone con display ripiegabili in arrivo nel 2017

Si chiameranno smartlet e avranno display da 7" all'interno di uno spazio occupato tradizionalmente da dispositivi da 5 pollici. I dispositivi con schermi ripiegabili arriveranno nel 2017 secondo le nuove voci trapelate

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Telefonia
Samsung
 

Samsung è stato il produttore che, più di tutti, ha creduto nei display di grosse dimensioni. Ha lanciato la moda dei cosiddetti phablet quando ancora i dispositivi da più di 5" venivano considerati estremi, e potrebbe puntare sulla stessa caratteristica nel corso del prossimo anno. Secondo il sito di news coreano ETNews, la società si starebbe preparando al rilascio di un dispositivo definito internamente come "smartlet", delle dimensioni di uno smartphone ma con un display da 7".

Il problema dei dispositivi con display di grandi dimensioni è che si fa fatica ad inserirli in tasca. Ma grazie alla tecnologia proprietaria dei display flessibili, su cui Samsung è ufficialmente al lavoro da anni ormai, si potrebbero realizzare dei terminali pieghevoli a mo' di libro: quando ripiegato su di sé lo smartlet offre una superficie interattiva da 5 pollici, ma quando viene aperto la diagonale del display si espande sino a raggiungere quella tipica di un tablet. La fonte parla di un massimo di 7".

Stando alle fonti la produzione in volumi del particolare dispositivo sarà lanciata nei prossimi mesi, per un lancio commerciale previsto non prima del 2017. La compagnia utilizzerà proprio le tecnologie sviluppate dalla sua divisione display, i cui lavori di progettazione sono ormai in corso da circa tre anni. Al momento in cui scriviamo lo smartlet è noto agli addetti ai lavori come "Foldable Valley" ed era stato in qualche modo anticipato dalla stessa Samsung Display a gennaio.

Il direttore  Lee Chang-hoon ha infatti dichiarato durante una chiamata agli investitori che "lo sviluppo dei display OLED pieghevoli sta avvenendo secondo i piani con l'obiettivo di produrre la tecnologia in massa e rilasciare i primi prodotti discutendone con i partner". Samsung ha dichiarato in passato che avremmo visto i primi dispositivi pieghevoli nel corso del 2016, mentre SamMobile l'anno scorso sosteneva che la società stesse testando la tecnologia, con un rilascio previsto a gennaio.

Il sito usava il termine "Project Valley" per definire il progetto, in linea con le più recenti indiscrezioni riportate da ETNews. Sotto la scocca dei primi prototipi trovavamo SoC di diverse categorie: sia lo Snapdragon 820 di fascia alta, che il più modesto Snapdragon 620. Lo "smartlet" disponeva di 3GB di RAM, uno slot microSD e una batteria non rimovibile. Ma il concetto alla base dell'originale prototipo non è nuovo nemmeno stando alle parole dichiarate ufficialmente dalla società asiatica.

Samsung parla di dispositivi con display pieghevoli almeno dal CES 2013, evento in cui mostrava lo smartphone con display flessibile Youm. All'epoca la società affermava che avrebbe potuto realizzare display su pellicole in plastica estremamente sottili e molto più resistenti del vetro alla flessione, anche se ancora non in grado di ripiegarsi come fogli di carta.

Dall'altra parte della barricata non resta a guardare LG, che ha mostrato ultimamente concept di display flessibili molto interessanti. Fra questi un modello in grado di essere arrotolato per il trasporto e un televisore da 1mm capace di agganciarsi magneticamente al muro. Insomma il futuro sembra essere più flessibile che mai, e quel futuro potrebbe essere molto, molto vicino.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
amd-novello04 Aprile 2016, 10:28 #1
era ora arrivassero

brava S
Rubberick04 Aprile 2016, 10:34 #2
Anche io me lo stavo chiedendo, prima o poi sarebbero arrivati..

Certo non oso pensare a come si scasseranno facilmente purtroppo però..
demon7704 Aprile 2016, 11:11 #3
Originariamente inviato da: Rubberick
Certo non oso pensare a come si scasseranno facilmente purtroppo però..


In effetti credo sia questo il vero importante problema.
Vedremo..
Beelzebub04 Aprile 2016, 12:23 #4
Chissà se si piegano nella tasca dei jeans...
gd350turbo04 Aprile 2016, 12:26 #5
Originariamente inviato da: Beelzebub
Chissà se si piegano nella tasca dei jeans...


Stavo appunto pensando, dato che l'idea dello smartphone che si piega pare sia stata applicata prima da apple, samsung con questa, non ha paura di loro azioni legali ?
Beelzebub04 Aprile 2016, 12:33 #6
Originariamente inviato da: gd350turbo
Stavo appunto pensando, dato che l'idea dello smartphone che si piega pare sia stata applicata prima da apple, samsung con questa, non ha paura di loro azioni legali ?


gd350turbo04 Aprile 2016, 12:35 #7
Originariamente inviato da: Beelzebub


LMCH04 Aprile 2016, 17:51 #8
Originariamente inviato da: Antonio23
cavolo, proprio adesso che apple ha ribadito che il 4" e' la dimensione perfetta


Tutto dimenticato quando introdurranno l'iPad che si arrotola come un quotidiano e l'iPhone evidenziapacco (trad.: sei contento di vedermi o hai un iPhone in tasca? ).
Pino9004 Aprile 2016, 18:08 #9
Se lo fanno come nel rendering è semplicemente stupendo e rivoluzionario!
joe8404 Aprile 2016, 20:04 #10

Teltab all-in-one

Diversi anni fa, su questo forum, avevo previsto la convergenza tra notebook e tablet e fui preso in giro.
E' inevitabile, entro pochi anni, la convergenza tra notebook, telefono, tablet e videocamera, ossia un dispositivo all-in-one con display arrotolabile o flessibile, delle dimensioni di 5 pollici da chiuso e di 10 pollici a schermo aperto, magari fornito di un secondo display e-ink a colori per facilitare la lettura alla luce e risparmiare la batteria (che, per ridurre il peso e lo spessore del device, potrebbe essere separata).
Ed è probabile che tale approccio rivoluzionario sarà sostenuto da nuove realtà industriali meno coinvolte nella attuale produzione di tablet o telefoni, le cui vendite andrebbero a decadere progressivamente

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^