Samsung potrebbe riproporre i Galaxy Note 7 ricondizionati nel 2017

Samsung potrebbe riproporre i Galaxy Note 7 ricondizionati nel 2017

L'azienda sudcoreana potrebbe riposizionare i Note 7 già prodotti in un piano di ricondizionamento nel 2017 per cercare di rimediare alle perdite ingenti. La vendita della versione "S" dei phablet di Samsung potrebbe affiancare quella del nuovo Note 8 in arrivo il prossimo anno.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 13:01 nel canale Telefonia
Samsung
 

Il Galaxy Note 7 potrebbe non essere definitivamente morto. Nonostante tutte le vicissitudini che lo hanno accompagnato negli ultimi mesi, il phablet della casa sudcoreana, potrebbe avere una seconda vita grazie ad un piano di ricondizionamento. E' quanto viene riportato dalla testata The Investors, la quale afferma come in Samsung si starebbe pianificando la vendita di una versione ricondizionata del dispositivo per immetterla sul mercato durante il prossimo anno.

L’indiscrezione riporta come la dirigenza Samsung stia pensando di vendere i già prodotti Note 7 ma chiaramente ricondizionati ed in alcuni selezionati mercati come quello dell' India e del Vietnam. Per questo difficilmente i Galaxy Note ritorneranno sui mercati principali, come ad esempio gli Stati Uniti o l’Europa, almeno che Samsung non decida di cambiare idea entro il prossimo anno, quando la distribuzione dei Galaxy Note 7S potrebbe avere inizio.

L'indiscrezione potrebbe essere sorta dal fatto che Samsung ha forse capito quali sono le problematiche con le batterie e il design del Galaxy Note 7 e ha trovato una soluzione in merito. Per ovviare alle perdite già elevate avute con il dispositivo dopo la sua prima ondata di commercializzazione ed il suo successivo ritiro, Samsung, potrebbe rilanciare appunto il Note 7 ricondizionato e del tutto funzionante.

Nel contempo buona parte delle risorse di Samsung sono focalizzate sul rilascio del prossimo Galaxy S8, e viste le problematiche importanti avute con il Note 7, sottrarre forza lavoro al nuovo top di gamma potrebbe significare nuovi guai per l’azienda. Di certo una rimessa in commercio di un prodotto come il phablet di settima generazione è del tutto comprensibile per Samsung che vuole tentare di recuperare il più possibile le perdite causate con le esplosioni del phablet.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kamon17 Novembre 2016, 13:31 #1
Se lo vendessero a un terzo del prezzo pieno e garantissero la stessa durata del supporto del futuro note 8 ci farei un pensierone... Ma penso sia impossibile che decidano di farsi una concorrenza così spietata da soli...
Vash8817 Novembre 2016, 13:43 #2
Prima di parlare di commercializzare di nuovo, dovrebbero risolvere il problema e rendere il motivo pubblico documentando tutto fino all'ultima virgola. Dopo potrei tornare a prendere in considerazione Samsung.
Apix_102417 Novembre 2016, 13:57 #3
Originariamente inviato da: Vash88
Prima di parlare di commercializzare di nuovo, dovrebbero risolvere il problema e rendere il motivo pubblico documentando tutto fino all'ultima virgola. Dopo potrei tornare a prendere in considerazione Samsung.


+1! possono dichiarar quello che vogliono, ma serviranno km di documentazioni prima che riescano a rivendere dei note 7 ricondizionati!
Schwarzk17 Novembre 2016, 14:01 #4
Questa notizia mi fa piacere leggerla.
Trovo uno spreco di risorse inutile buttare tutto nel pattume e aumentare la già immensa mole di rifiuti elettronici esistenti.
Fanno bene!
bagnino8917 Novembre 2016, 16:19 #5
Potrebbero rivenderli all'esercito sotto forma di granate
nickname8817 Novembre 2016, 16:33 #6
Cosa vuol dire ricondizionati ?

Semplicemente riparati o hanno proprio rimpiazzato le componenti che causavano il danno ? No perchè se li han solo riparati con le stesse componenti allora prenderanno fuoco comunque.
floc17 Novembre 2016, 19:51 #7
crudelmente si potrebbe dire che il ragionamento e' "beh hanno gia' le mine anti uomo in giro, capirai che danno fa il note..."
thunder_bolt9617 Novembre 2016, 21:29 #8
Originariamente inviato da: kamon
Se lo vendessero a un terzo del prezzo pieno e garantissero la stessa durata del supporto del futuro note 8 ci farei un pensierone... Ma penso sia impossibile che decidano di farsi una concorrenza così spietata da soli...


Ad un buon prezzo anche io potrei farci un pensierino..vendo il G4 e mi prendo questo, oppure aspetto i prossimi top di gamma.
tazok17 Novembre 2016, 22:08 #9
Originariamente inviato da: bagnino89
Potrebbero rivenderli all'esercito sotto forma di granate


più che altro molotov

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^