Samsung Pay in Italia dagli inizi del 2018. Pronta la sfida con Apple Pay

Samsung Pay in Italia dagli inizi del 2018. Pronta la sfida con Apple Pay

Arriva l'ufficializzazione da parte di Samsung sull'arrivo anche nel nostro paese del suo servizio di pagamento "Samsung Pay". L'azienda è pronta a sfidare Apple Pay e gli altri sistemi di pagamento online dai primi mesi del prossimo anno. Ecco i dettagli.

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Telefonia
SamsungApple
 

Dai primi mesi del prossimo anno 2018 anche Samsung permetterà di pagare con lo smartphone. E' ufficiale, infatti, l'arrivo anche in Italia di Samsung Pay. il servizio di pagamento elettronico dell'azienda sudcoreana capace di rendere ancora più smart il telefono. In questo caso il nuovo sistema vedrà la luce secondo le ultime previsioni già nei primi mesi del 2018 pronto a sfidare tutte le altre piattaforma come Apple Pay ma anche PayPal.

Samsung Pay funziona in modo quanto mai simile proprio ad Apple Pay visto che permette di pagare un determinato acquisto in un negozio fisico come anche online grazie all'avvicinamento dello smartphone compatibile nel primo caso o grazie all'inserimento del proprio account di Samsung Pay nel secondo caso. Con il pagamento tramite smartphone è palese come gli utenti potranno ottenere un sistema dotato di tecnologia NFC che grazie alla comunicazione con un POS specifico garantirà la massima sicurezza nelle transazioni senza soprattutto dover ogni volta estrarre il proprio portafoglio e dunque avere la necessità di digitare anche il PIN della carta o del proprio bancomat.

A differenza però dall'attuale sistema di pagamento di Apple, il Samsung Pay, garantirà un vantaggio ossia la compatibilità con la tecnologia MST ossia la Magnetic Secure Trasmission. Questo non è altro che un sistema di simulazione della classica trasmissione magnetica che avviene tramite i POS durante i tradizionali pagamenti con carta di credito. Il vantaggio in questo caso è la compatibilità con tutti i dispositivi POS, anche quelli vecchi, che sicuramente sono più diffusi nel nostro paese e che dunque garantiranno l'accettazione di Samsung Pay sin da subito senza alcuna esclusione a differenza di Apple Pay che invece necessità di un POS con NFC.

Ricordiamo che Samsung Pay al momento è compatibile con il nuovo Galaxy Note 8, Galaxy S8 e S8+, Galaxy S7 Edge, Galaxy S7, Galaxy S6 Edge+, Galaxy Note 5, Galaxy S6 Edge, Galaxy S6 Active, Galaxy S6 ma anche con gli smartwatch Gear S2 (versione con NFC) e Gear S3.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot25 Settembre 2017, 11:27 #1
E se lagga durante la transazione e aggiunge qualche zero?
gd350turbo25 Settembre 2017, 11:33 #2
E' più facile che li tiri via più che ne aggiunga...

Comunque, ogni ditta si fa il suo (inutile) sistema di pagamento ?

Sul mio MI6, c'è una voce che cita android pay, a fianco di uno switch per abilitarla che ovviamente l'ho disabilitata.
demon7725 Settembre 2017, 11:59 #3
Che adesso possa essere apprezzato o meno il sistema di pagamento elettronico è il futuro.

Siamo ancora nel caos della novità.. ci vorrà un po' di tempo perchè si delinei uno standard.
gd350turbo25 Settembre 2017, 12:03 #4
Originariamente inviato da: Antonio23


comunque di sicuro non compete con apple pay, ma con android pay.


E' disabilitato, personalmente, non ne trovo la benchè minima utilità...
Poi la frammentazione dei sistemi, aggiunge caos all'inutilità.
gd350turbo25 Settembre 2017, 12:22 #5
Originariamente inviato da: Antonio23
mi faceva strano quel "ovviamente". Io in UK lo uso senza problemi ed e' una comodita' a cui una volta abituato difficilmente rinunci.


Bé già l'UK, brexit a parte, è di per se su un altro livello...

A parte questa differenza, qui, nel mio contesto abtuale, non trovo alcuna utilità, rispetto all'attuale metodo di pagamento bancomat/carta di credito che uso attualmente...
Quindi l'ho disabilitato.

Se un giorno, ci sarà uno standard non legato alla marca del telefono posseduto e se questo verrà adottato da tutti, allora, forse, ci si potrà pensare, ma per ora, resta disabilitato.
gd350turbo25 Settembre 2017, 12:26 #6
Originariamente inviato da: Antonio23
Poi non e' che "ogni ditta si fa il suo inutile sistema di pagamento".

primo perche' e' una delle poche cose utili che si fa con un telefono (:asd

secondo perche' ci sono degli standard (ad es. Apple Pay usa https://www.emvco.com/emv-technolog...-tokenisation/), e le app che decidono di implementare certe specifiche o meno... non e' che mi sveglio la mattina e faccio una app o un sistema di pagamento.


Uno sia chiama apple pay, uno samsung pay, uno android pay, quindi viene da pensare che usino sistemi diversi.
gd350turbo25 Settembre 2017, 12:34 #7
Mettendosi dalla parte del negoziante, al momento di abilitare il proprio esercizio a ricevere tali pagamenti, dato che fanno pagare il pos, presumo facciano pagare anche questo, e quindi, presumo sempre che sceglierà il sistema con il maggior numero di clienti potenziali.
Corretto ?
gd350turbo25 Settembre 2017, 12:45 #8
AH...
Le banche in sterline, non sono come ragionano...
Quelle in euro, ti fanno pagare anche l'aria !
OttoVon25 Settembre 2017, 15:59 #9
Originariamente inviato da: gd350turbo
Bé già l'UK, [U]brexit a parte[/U], è di per se su un altro livello...


Eccolo uno che sa di cosa parla.

Belli i media.
marcopalestra25 Settembre 2017, 21:07 #10
Originariamente inviato da: gd350turbo
E' più facile che li tiri via più che ne aggiunga...

Comunque, ogni ditta si fa il suo (inutile) sistema di pagamento ?

Sul mio MI6, c'è una voce che cita android pay, a fianco di uno switch per abilitarla che ovviamente l'ho disabilitata.


Anche se attivi Android Pay è inutile visto che non è supportato dagli istituti di credito nostrani

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^