Samsung Note 7, primi render ufficiosi del nuovo phablet coreano

Samsung Note 7, primi render ufficiosi del nuovo phablet coreano

Nel corso del weekend appena trascorso il noto cinguettatore @evleaks ha diffuso quello che potrebbe essere il render ufficiale di Note 7, l'ultima versione del phablet Samsung in procinto di essere annunciata il mese prossimo

di pubblicata il , alle 10:04 nel canale Telefonia
Samsung
 

Nel corso delle settimane passate sono molti i rumors comparsi online riguardanti quello che potrebbe essere la nuova versione del phablet per antonomasia. Parliamo di Galaxy Note 7 di Samsung, erede di quel Note che per primo introdusse un display di dimensioni superiori ai 5 pollici e che primo venne definito come phablet, ovvero un dispositivo a metà strada tra uno smartphone e un tablet.

Molte cose sono cambiate del quel 2011; le dimesioni medie dei display degli smartphone sono andate aumentando di anno in anno e Samsung è pian piano diventata il principale player del mercato Android. Una carica chiamata a difendere su tutti i fronti, compreso quello dei prodotti con display di grandi dimensioni che troverà un nuovo rappresentante proprio nel prossimo Note.

Come detto poco fa sono state molte le voci diffuse ultimamente a proposito di Note 7, ma proprio nei giorni scorsi è giunta a conferma dell'esistenza dello smartphone e dell'ormai imminente annuncio dello stesso un'immagine che ritrae quelli che sembrano essere i render ufficiali.

L'immagine è stata postata su proprio profilo twitter dall'ormai famosissimo Evan Bass, meglio noto ai naviganti come @evleaks, conosciuto per i suoi rumors che si sono spesso rivelati affidabili.

Il render ritrae lo smartphone in tre varianti di colore e conferma un form factor e delle linee che ben si rifanno a quelle dell'attuale generazione di smartphone della serie Galaxy S. Non manca la S Pen il cui cappuccio si vede comparire dal profilo basso dei tre modelli e la cui sagoma è ben evidente sugli screensaver dei telefoni ritratti.

Confermato anche il corpo leggermente curvo sui lati sia nella parte anteriore, con conseguente curvatura di una porzione di display, che in quella posteriore.

Insomma, ormai non resta che attendere l'annuncio ufficiale che dovrebbe avvenire ad inizio agosto con un richiamo per l'europa negli ultimi giorni dello stesso mese in occasione di IFA a Berlino.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MMarcoS04 Luglio 2016, 11:12 #1
tutti maledettamente uguali, da 3 a 7 l'unica vera novità e stato il lettore di impronte digitali, comprare un samsung di ultima generazione è come comprare un qualsiasi telefono di fascia media e buttare nel casso la differenza sei quattrini per un secondo in meno di accensione o 0.05 secondi in meno di rendering di una pagina web o anche per 3 fps in più su qualche giochino spastico.
djfix1304 Luglio 2016, 12:18 #2
ragazzo tu parli a vanvera...anche solo la differenza tra note 2 e 4 si vede eccome!!
in più chi compra il note non lo fa di certo per giocare!
elgabro.04 Luglio 2016, 12:45 #3
Costerà sui 900€ scaffale, c'è il G5 a 400€

Tra l'altro batteria non removibile.
MMarcoS04 Luglio 2016, 13:01 #4
Originariamente inviato da: djfix13
ragazzo tu parli a vanvera...anche solo la differenza tra note 2 e 4 si vede eccome!!
in più chi compra il note non lo fa di certo per giocare!


grazie al piffero che si vede, sono GENERAZIONI di differenza, in qualche modo devono rendere giustificabili quella quasi milletta di balbettoni che ti chiedono per un device che va semplicemente più veloce degli altri senza portare reali innovazioni, ah dimenticavo l'espansione dello schermo, fatta apposta per alzare ulteriormente il prezzo di costruzione e riparazione del device, oltre che aumentare il tesso di rottura dello stesso.
Giustamente tuta quella potenza in un telefono non è fatta per giocare meglio a real racing ma per condividere e ricevere documenti con più efficienza.Chi lavora si compra bb oppure iphone.
JixTech04 Luglio 2016, 13:55 #5
Ormai le caratteristiche tecniche sono passate in secondo piano... l'importante è avere l'ultimo modello. Il 90% degli utenti non è a conoscenza nemmeno al 50% delle potenzialità del proprio smartphone.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^