Samsung: i sensori biometrici arriveranno anche sugli smartphone economici

Samsung: i sensori biometrici arriveranno anche sugli smartphone economici

Attraverso un discorso rivolto agli investitori di Samsung, Rhee In-jong ha rivelato quelli che sembrano essere i piani per il prossimo futuro del colosso dell'elettronica di consumo

di Nino Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
Samsung
 

Nei piani di Samsung si trova la volontà di integrare sistemi di sicurezza più efficaci su tutti i dispositivi mobile in vendita. Seguendo l'introduzione del sensore biometrico per la scansione dell'impronta digitale su Galaxy S5, Samsung ha rivelato che il prossimo passo verrà compiuto con la scansione dell'iride.

Samsung Galaxy S5, fingerprint scanner

"Stiamo considerando varie tecnologie biometriche e una fra quelle più gettonate è la rilevazione dell'iride", sono state le parole del Senior Vice President di Samsung Rhee In-jong rivolte agli investitori della società presso un evento ad Hong Kong. "Come leader di mercato, ne seguiamo i trend". In-jong lavora anche sullo sviluppo di Samsung Knox, una delle feature di sicurezza disponibili sugli smartphone proprietari.

L'obiettivo non è solo quello di migliorare l'efficacia delle tecnologie disponibili nei top di gamma, ma di implementare soluzioni di sicurezza su tutti i dispositivi mobile disponibili sul mercato, rendendo la scansione biometrica una feature indispensabile per ogni smartphone. L'interesse di Samsung è rivolto anche alla diffusione di Samsung Knox, riuscendo di conseguenza a proporre quest'ultimo a prezzi più agevolati alle imprese.

La scansione dell'iride potrebbe essere un sistema di sicurezza più difficile da aggirare rispetto ai sensori biometrici utilizzati attualmente. In passato è stato dimostrato come sia possibile violare i sistemi integrati su iPhone 5S e Galaxy S5 attraverso procedure più o meno complesse, sollevando alcuni dibattiti - anche politici - in merito alla reale affidabilità delle tecnologie prese in esame.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko#8820 Maggio 2014, 13:29 #1
La scansione dell'iride potrebbe essere un sistema di sicurezza più difficile da aggirare rispetto ai sensori biometrici utilizzati attualmente.


Link ad immagine (click per visualizzarla)
WarSide20 Maggio 2014, 14:34 #2
NSA sentitamente ringrazia.
Pier de Notrix20 Maggio 2014, 14:34 #3
tanto i costi saranno coperti con le sovvenzioni delle agenzie che pagheranno per accedere ai database di dati biometrici...
bongo7420 Maggio 2014, 15:28 #4
non saranno feature obbligatorie ma facoltative, quindi tanto rumore per nulla
Apocalysse20 Maggio 2014, 16:51 #5
Originariamente inviato da: WarSide
NSA sentitamente ringrazia.


Samsung non è una compagnia Americana e non sappiamo dove risiedano (se mai risiedano su un server) i dati ... se sono su un server Koreano, l'NSA si attacca a squadra ^^
WarSide20 Maggio 2014, 17:09 #6
Originariamente inviato da: Apocalysse
Samsung non è una compagnia Americana e non sappiamo dove risiedano (se mai risiedano su un server) i dati ... se sono su un server Koreano, l'NSA si attacca a squadra ^^


http://online.wsj.com/news/articles...378983351277684

Certo, perché secondo te sono riusciti a vincere l'appalto per Us Army e NSA per la loro comprovata esperienza nello sviluppare telefoni

Dai, siamo seri, su...
LMCH20 Maggio 2014, 23:53 #7
I sensori biometrici sono utili come meccanismo di sicurezza aggiuntivo, ma su dispositivi tipo smartphone sono inutili, specialmente perchè la loro presenza disincentiva ad usare meccanismi di sicurezza che mediamente sono più sicuri
(mentre invece dove si fanno le cose sul serio si usano schede di accesso o password e sensori biometrici).
Il motivo principale è che con i sensori biometrici si ha una sola password che non si può cambiare (la propria iride, le proprie impronte digitali ecc.) e come se non bastasse più si diffondono tali sensori e più i dati di impronte digitali, iride ,ecc. entrano in possesso di terzi.
In un certo senso è come se uno usasse il proprio nome e cognome come password per tutto.
rockrider8121 Maggio 2014, 09:56 #8
Sensori biometrici ....
che figata ....
Con queste app giocattolo e cazzate varie faranno il grano a palate ...

Io voglio
- un sensore di temperatura corporale con sonda esterna che rilevi anche il battito cardiaco e trasmetta su richiesta i dati all'ospedale
- un rilevatore di gas e PM10 per spostarmi da zone inquinate
- un metro laser (per lavoro)

chiedo troppo ?


Epoc_MDM21 Maggio 2014, 10:02 #9
Originariamente inviato da: rockrider81
Sensori biometrici ....
che figata ....
Con queste app giocattolo e cazzate varie faranno il grano a palate ...

Io voglio
- un sensore di temperatura corporale con sonda esterna che rilevi anche il battito cardiaco e trasmetta su richiesta i dati all'ospedale
- un rilevatore di gas e PM10 per spostarmi da zone inquinate
- un metro laser (per lavoro)

chiedo troppo ?


Un contatore Geiger no? Metti che esplode qualche centrale
Raghnar-The coWolf-21 Maggio 2014, 10:31 #10
Originariamente inviato da: LMCH
I sensori biometrici sono utili come meccanismo di sicurezza aggiuntivo, ma su dispositivi tipo smartphone sono inutili, specialmente perchè la loro presenza disincentiva ad usare meccanismi di sicurezza che mediamente sono più sicuri


Quali meccanismi piu' sicuri scusa?
Il 50% degli utenti smartphone ha un pin 4 cifre o un ridicolo sistemino geometrico, il restante 50% (fra cui rientro pure io, pur consapevole sia una cazzata) non lo blocca proprio per risparmiare quei 2 secondi ad accesso = 2 minuti al giorno = 2 ore l'anno.
L'incentivo piu' grosso a utilizzare tali sistemi non e' certo la consapevolezza della sensibilita' dell'identita' digitale, quanto piuttosto una fidanzata gelosa che va a sbirciarti gli sms.

Un sistema biometrico e' ordini di grandezza piu' difficile da craccare di uno di questi sistemini puramente software, e dato che non costa nulla (almeno quelli di buona qualita') in termini di tempo chiunque conscio dell'importanza della sicurezza, ma anche chi se lo ritrova di default, ne fa uso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^