Samsung Galaxy S5 vende poco, addirittura meno di Galaxy S4

Samsung Galaxy S5 vende poco, addirittura meno di Galaxy S4

Vendite deludenti per il top di gamma di Samsung nei primi tre mesi di vendita: circa il 40% in meno rispetto alle previsioni e 4 milioni di unità in meno rispetto a Galaxy S4

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:49 nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Le vendite unitarie di Galaxy S5 non incontrano le aspettative della società, secondo il Wall Street Journal. Nei primi tre mesi dal rilascio al pubblico, avvenuto durante lo scorso mese di aprile, Samsung è riuscita a piazzare in commercio il 40% in meno delle unità previste in fase di lancio. Complessivamente, il numero di vendite non ha raggiunto quello maturato con il top di gamma di precedente generazione: Samsung aveva venduto 16 milioni di Galaxy S4 nei primi tre mesi dal rilascio durante lo scorso anno, mentre quest'anno "solo" 12 milioni di Galaxy S5.

Samsung Galaxy S5

Si tratta di numeri che risulterebbero estremamente interessanti per qualsiasi altra società, ma non per Samsung, che ha faticato negli ultimi mesi a ripetere le crescite consistenti degli scorsi anni. Le notizie giungono in via ufficiosa, ma riflettono una situazione non proprio positiva per il leader del mercato degli smartphone, incapace di fronteggiare l'arrivo degli aggressivi competitor cinesi sui mercati occidentali. Nell'ultimo trimestre fiscale, Samsung ha avuto una perdita sui profitti del 74% su base annua, per un processo che potrebbe non arrestarsi per la fine dell'anno.

In risposta, secondo il WSJ, il gigante dell'elettronica di consumo potrebbe rimescolare le forze in gioco della divisione mobile. All'interno dei piani di ristrutturazione la società prevede di sostituire J.K. Shin, ai vertici della divisione, a favore di B.K. Yoon, che attualmente guida i rami relativi ad elettrodomestici e televisori. Si tratta, ancora una volta, di speculazioni riportate sulla base di informazioni rivelate da fonti "affidabili", ma mai ufficialmente rese note dalle parti coinvolte. Non sono note, inoltre, le tempistiche con le quali verranno portate a termine le ristrutturazioni previste per il rilancio della società.

Il Journal specifica comunque che Galaxy S5 ha venduto bene nei mercati occidentali, soprattutto negli USA dove è riuscito a superare il suo predecessore. La disfatta proviene, com'era logico dedurre, sul mercato asiatico ed in particolare in Cina, in cui sono stati distribuiti sul commercio il 50% in meno di Galaxy S5 rispetto ad S4. Con l'approdo dei produttori cinesi nei canali ufficiali dei mercati occidentali, come ad esempio quello estremamente probabile di Xiaomi, la situazione potrebbe esasperarsi in maniera ancora più evidente, con i marchi più blasonati che potranno essere costretti a rivedere le proprie strategie di mercato per poter risultare ancora competitivi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

56 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkon25 Novembre 2014, 09:54 #1
Era abbastanza ovvio e non penso proprio che Samsung non se lo aspettasse.

Ormai i concorrenti si sono tutti allineati a propongo a prezzi aggressivi smartphone che sono più che capienti per le esigenze medie.
Inoltre il mondo android percepisce molto meno il passaggio generazionale e chi ha anche solo un GS 2 non ha questo bisogno impellente di cambiare riuscendo a fare praticamente tutto quello che gli serve a tutt'oggi.

IMHO è ancora poco... prossimamente il mercato android si contrarrà ulteriormente e si redistribuirà su più produttori lasciando sempre e solo Samsung con veri utili ma con vendite più omogenee su tutti.
Rubberick25 Novembre 2014, 09:55 #2
E' bello per carità... ma l'S4 è stato comunque un terminale decente e già si hanno avvisaglie che con l'S6 rivoluzioneranno di tutto.

In parallelo è uscito lo z3 e z3 compact che sono una bella alternativa e il passaggio tra z2 a z3 è durato 6-10 mesi tipo... nemmeno un anno

Altri competitors si stanno facendo molto aggressivi..

Sono diversi i tempi di quando rilasciarono l'S2 e per quel periodo durato un pò quello fu il top di gamma di riferimento dove la gente era disposta a spendere 500 euro pur di averlo

Se un cell oggi lo paghi 500-600 e dopo manco 8 mesi lo rivendi a 200-240 euro non è che hai fatto un buon investimento

Un sacco di persone lo sanno e comprano vari mesi dopo il lancio, non proprio degli early buyer di quelli che servono a far salire il contatore di vendite nei primi mesi ^^
hrossi25 Novembre 2014, 10:12 #3
Ma LOL, la crisi si farà ben sentire prima o poi anche in questo settore, no? Rimanendo in casa samsung, quindi senza guardare la concorrenza, se hai già un S3-S4 che funziona bene e non hai dei soldi che ti pesano in tasca difficilmente passerai al S5.

Hermes
deggial25 Novembre 2014, 10:23 #4
Ma Halleluja!
La gente si sta rinsavendo?

Anche io anni fa ho speso 500€ per un telefono (il Galaxy S2) perchè a quei tempi dovevi spendere quei soldi per avere uno smartphone utilizzabile a scopi lavorativi (ovvero schermo decente 800x480, processore e ram che non si piantano ogni operazione che fai).
Ora, per fortuna, con 200€ ti compri uno smartphone adatto allo scopo. Anzi, il mio attuale è un Lumia 625, di cui sono ogni giorno più felice, e costava 150€
Rubberick25 Novembre 2014, 10:26 #5
Piuttosto ora come ora con i SOC sempre più potenti, si spera finalmente comincino a puntare sul consumo.. quindi device identici come potenza ma che in realtà ti fanno fare 3-5 gg senza ricarica.. quello si sarebbe un valore aggiunto

Se ogni anno le migliorie al processo produttivo le buttano in performances avremo cell con 64 core nel giro di un biennio..
Mparlav25 Novembre 2014, 10:34 #6
Sono stati massacrati in Cina da Xiaomi e Huawei, vedi quel -50%.
E' un mercato ormai imprescindibile, se si fallisce qui, sono dolori.

In Europa ed USA, Samsung è persino cresciuta, quindi non sono i concorrenti "tradizionali" come LG o Sony, il maggior problema.

nickmot25 Novembre 2014, 10:37 #7
Mi pare giusto!

Ad oggi i concorrenti non sono affatto da meno (anzi...)
E' fisiologico e corretto che samsung veda ridurre il suo market share visto che la superiorità che dimostrava nelle vendite non si rispecchia (ne si è mai rispecchiata) nella qualità dei dispositivi (parlo in confronto ai concorrenti, non che non siano validi device).

In fondo S5 era un dispositivo più riuscito di S4, s4 è stato trainato anche dal succcesso di S3, ma ha avuto parecchi problemini soprattutto nei primi tempi, aggiungiamo il mancato aggiornamento di S3 che ha sicuramente indispettito i possessori di quel terminale (che erano i più probabili acquirenti di S5 assieme ai possessori di S2).
Bryanzell25 Novembre 2014, 10:39 #8
Iniziassero a rivedere la politica dei prezzi in primis!
In secondo luogo se mi fai un terminale che rispetto al precedente ha poco di più (IP67, +3Mpixel e poco altro) ed in più sono tutte ottimizzazioni di cui a mio parere non se ne sente granché la necessità (vedi lo sblocco col dito), che motivo ho di cambiare? Al di là della crisi...
Che poi molti magari hanno migrato alla serie Note ad esempio, altri saranno passati ad LG G3 che non è male o ad altri competitor con prezzi inferiori...
Ginopilot25 Novembre 2014, 11:07 #9
samsung non e' in grado di dare alcun plus rispetto ad altri produttori andorid. Adesso sta cercando la strada alpha per una concorrenza piu' diretta ad apple. Ma non ha alcuna speranza.
gd350turbo25 Novembre 2014, 11:09 #10
la mia fidanzata ha un contratto aziendale, e gli s5 glieli tirano dietro...

Mi ha chiesto diverse volte se ne volevo uno, e gli ho sempre detto che preferisco il mio MI3 !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^