Samsung fuori dal mercato degli smartphone entro 5 anni, la follia che circola sul web

Samsung fuori dal mercato degli smartphone entro 5 anni, la follia che circola sul web

Sarà sempre più difficile competere con i produttori cinesi per Samsung, con la società che potrebbe essere costretta ad uscire di netto dal mercato degli smartphone. Lo dichiara un analista, ma più che una speculazione ci sembra una provocazione.

di pubblicata il , alle 11:32 nel canale Telefonia
Samsung
 

Lunedì scorso il ricercatore Ben Bajarin di Creative Strategies ha pubblicato un'interessante disamina sul fenomeno Samsung nel mercato degli smartphone. Samsung è il produttore di maggiore successo su Android ed è riuscito ad inanellare in passato una serie di trimestri in forte crescita. Ma il periodo d'oro per i coreani è finito secondo Bajarin, con la società che potrebbe addirittura decidere di abbandonare definitivamente il settore in cerca di altri lidi più remunerativi. Il che sembra oggi una follia.

Quello degli smartphone è un settore particolare. Se sul piano dei volumi di vendita potremmo parlare di un mercato dirompente, su quello dei guadagni la situazione non è così rosea come sembra. Da una parte abbiamo Apple che con il suo iPhone è l'unico smartphone con sistema operativo iOS: la compagnia di Cupertino è l'unica che è riuscita a creare una sorta di isola proficua nel settore degli smartphone, con i produttori Android che lottano soprattutto sui prezzi, riducendo di conseguenza all'osso i margini.

Samsung Galaxy S6 Edge

Secondo Bajarin, all'interno di quest'ultima categoria Samsung sta vivendo il "dilemma dell'innovatore", e non c'è niente che può fare per sovvertire l'ordine delle cose: "Per chi non conosce il concetto del dilemma dell'innovatore", spiega il ricercatore, "si tratta del fenomeno che avviene quando il mercato diventa maturo e i primi innovatori vengono disturbati dai concorrenti che entrano nel loro spazio con prodotti a prezzi inferiori, caratteristiche simili, ed erodono le quote di mercato dei primi innovatori".

Samsung potrebbe avere lo stesso problema, con i competitor che stanno sfruttando un'idea che a suo tempo i coreani avevano in parte utilizzato contro Apple. Il problema è che Samsung deve competere su un mercato estremamente diverso, dove i restanti produttori Android hanno iniziato a rilasciare parecchi modelli alternativi dai 200 ai 400 dollari di prezzo che sono altrettanto adatti per l'utente medio. Un fenomeno che sta lasciando gli smartphone Samsung da 600 dollari e oltre "incagliati su un'isola".

L'analisi di Bajarin deriva anche da riflessioni dovute al più recente andamento del mercato. Samsung ha venduto nel terzo trimestre del 2015 84 milioni di smartphone ma, come sostiene il Wall Street Journal, il 38% dei quali ad un prezzo inferiore ai 200 dollari. Questo evidenzia un trend in impressionante aumento, visto che solo l'anno scorso quella percentuale era dell'8%. L'anno prossimo la situazione potrebbe essere ancora più pericolosa per i produttori Android, secondo l'analista.

Il dilemma dell'innovatore non ha ancora coinvolto Apple, almeno non del tutto, nonostante molti analisti lo avevano previsto anni addietro: "La lezione che dobbiamo imparare è che il dilemma, in questo caso, si applica solamente in terra Android perché tutti i produttori hardware usano lo stesso sistema operativo", ha scritto Bajarin. "Come sono solito dire, se offri lo stesso sistema operativo della concorrenza, vai bene solamente quando affronti il mercato con il prezzo più basso". Proprio per questo motivo Samsung sta sviluppando Tizen, anche se il sistema operativo al momento non ha alcuna trazione sul mercato.

"Faccio una previsione. Samsung uscirà dal mercato degli smartphone entro cinque anni"

La previsione dell'analista è che "Samsung uscirà dal mercato degli smarpthone entro cinque anni", frase che in realtà sembra più una provocazione. Il problema sarà ovviamente espanso anche verso altri produttori Android, che troveranno sempre più difficoltà a vendere smartphone top di gamma ad un prezzo superiore ai 400 dollari. Ci sembra ragionevole come logica, ma questo probabilmente non sancirà la fuoriuscita del colosso dall'importante settore. Ed ecco perché.

Samsung produce molti dispositivi a basso margine di guadagno da parecchi anni, come ad esempio televisori o elettrodomestici in genere. Questo non ha impedito alla società di continuare a venderli, così come molti altri concorrenti che producono smartphone riportando utili molto inferiori continuano a farlo. BlackBerry, fra tutti, o anche HTC, non hanno ancora smesso di produrre smartphone, nonostante stiano vivendo in maniera anche più massiccia quello che Bajarin chiama "il dilemma dell'innovatore".

Pensare un mercato degli smartphone senza Samsung sembra ad oggi fuori luogo, una follia per l'appunto, anche se non sembra così assurdo pensare ad una rimodulazione della strategia della società. Questa probabilmente è inevitabile, soprattutto per riuscire ad affrontare ad armi pari i competitor cinesi e i loro prezzi estremamente convenienti sul mercato digitale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

51 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rudyduca04 Novembre 2015, 11:40 #1
Non sarebbe una cattiva notizia.
gd350turbo04 Novembre 2015, 11:44 #2
"Come sono solito dire, se offri lo stesso sistema operativo della concorrenza, vai bene solamente quando affronti il mercato con il prezzo più basso".

Quoto, confermo e sottoscrivo !

Apple ha ios...
Samsung ha android, che è lo stesso, lollipop 5.1.1, presente sul mio Mi4c, ma molto più bloatwarato e venduto ad un prezzo più che doppio...

Sopravvive per via del marketing multimilionario che mette in atto, ma la gente è dura e lenta a capire, ma prima o poi ci arriva !

Quindi appoggio in pieno la previsione del tizio !
Teen Cool04 Novembre 2015, 11:57 #3
appoggio in pieno la previsione del tizen !
TigerTank04 Novembre 2015, 11:58 #4
Infatti io sinceramente non so se ricomprerò ancora uno smartphone Samsung. Non mi piacciono per nulla sia i programmi obbligatori e non disinstallabili, sia il fatto che dopo un pò di tempo non aggiornino più android, costringendoti a passare ad una delle varie mod in circolazione...
Avendo un tablet nexus con android puro e sempre aggiornato penso che anche sugli smartphone questo aspetto diventerà per me prioritario.

Cmq se proprio Samsung volesse mollare la telefonia...potrebbe sempre comprare AMD (detenendo già il mercato delle vram migliori) e finalmente ricreare una concorrenza alla pari con Nvidia.
ironman7204 Novembre 2015, 12:08 #5
Sto tipo qua si fuma le scie chimiche....
uc8404 Novembre 2015, 12:14 #6
che analisi del cavolo...

se i vecchi innovatori si vedono sottrarre quote di mercato dai nuovi entranti che li imitano, la soluzione è continuare ad innovare e mantenere un vantaggio strategico, non uscire dal mercato (lezione #1 al corso di marketing management).

poi l'innovazione può anche essere "finta"... per esempio apple, pur non proponendo niente di sorprendente con ogni nuovo modello, riesce a trainare valanghe di consumatori con la sola forza delle parole.
ripe04 Novembre 2015, 12:15 #7
Perché, Samsung non può abbassare i prezzi dei propri prodotti?
Benna8004 Novembre 2015, 12:22 #8
Originariamente inviato da: uc84
la soluzione è continuare ad innovare e mantenere un vantaggio strategico, non uscire dal mercato (lezione #1 al corso di marketing management).


Il tuo discorso fila ma si fonda sul presupposto che Samsung abbia la capacità di innovare. Il problema è che Samsung non ha MAI innovato. Tirami fuori una feature legata al mondo della telefonia che sia imputabile a Samsung (non copiata dalla concorrenza) ma che soprattutto sia sopravvissuta e utilizzata attivamente.
Pier220404 Novembre 2015, 12:31 #9
Lo dicevo da un pezzo, oggi con uno smartphone da 250 euro fai tutto quello che fai con un Galaxy Edge+ spendendo un quarto.

Solo Apple per il momento riesce a vendere dispositivi sovraprezzati mantenendo margini mostruosi..ma prima o poi finirà anche lei..

Finche qualcuno non tira fuori un affare come quello del capitano Kirk dell'Enterprise, c'è poco da innovare, ormai il mercato è saturo, la differenza la fa il prezzo e l'ecosistema.

Samsung ha capito che lo smartphone a curvatura vende relativamente nonostante gli investimenti..non ne vale più la pena spingere sugli effetti stellari..
uc8404 Novembre 2015, 12:39 #10
Originariamente inviato da: Benna80
Il tuo discorso fila ma si fonda sul presupposto che Samsung abbia la capacità di innovare. Il problema è che Samsung non ha MAI innovato. Tirami fuori una feature legata al mondo della telefonia che sia imputabile a Samsung (non copiata dalla concorrenza) ma che soprattutto sia sopravvissuta e utilizzata attivamente.


beh, non c'è bisogno di stravolgere le regole ogni volta, il Galaxy Note per esempio era un'innovazione rispetto alla concorrenza... piaceva alla gente ed era sicuramente meglio dei vecchi palmari WinCE con pennino

tutte le innovazioni si rifanno a qualcosa che già esiste, la soluzione è includerle in un prodotto che accattivi il pubblico (il che include fattori come design, prezzo, funzionalità, etc.), e pubblicizzarlo adeguatamente.

in questo senso, l'ultima innovazione di Samsung che ha fatto davvero presa, è stata lanciare la moda degli schermi sopra i 4", 3-4 anni fa.

e parlando dell'ultimo anno, ha avuto più successo una feature meramente estetica come la scocca in alluminio dell'Alpha, che lo schermo curvo dell'Edge.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^