Samsung e NVIDIA in tribunale: controquerela per violazione di brevetti e benchmark falsificati

Samsung e NVIDIA in tribunale: controquerela per violazione di brevetti e benchmark falsificati

Arriva la risposta di Samsung alle accuse di NVIDIA dello scorso settembre, sotto forma di controquerela citando violazioni di brevetti da parte del colosso di Santa Clara e benchmark falsificati fra Tegra K1 ed Exynos 5433

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Telefonia
NVIDIASamsungTegra
 

Non è passato molto dall'annuncio di guerra di NVIDIA nei confronti di Samsung: durante le prime settimane di settembre la società di Santa Clara aveva depositato un esposto formale contro Samsung e Qualcomm per la violazione di sette brevetti legati a varie tecniche e tecnologie nell'ambito della grafica tridimensionale. Il colosso sudcoreano risponde con una controquerela ai danni di NVIDIA, anch'essa per violazione di brevetti e con una denuncia aggiuntiva riguardo a presunti benchmark truccati.

NVIDIA Shield Tablet vs Galaxy Note 4

Secondo le nuove accuse di Samsung, NVIDIA avrebbe promosso il suo Tegra K1 con alcune tabelle comparative in cui appariva anche Samsung Galaxy Note 4. Tegra K1 si mostrava decisamente più performante della soluzione concorrente, basata su Exynos 5433, situazione invece non riscontrabile nella realtà secondo la stessa società sudcoreana che produce il SoC. Inoltre, Samsung accusa il colosso concorrente di aver infranto sei proprietà intellettuali proprie, e cita in giudizio anche Velocity Micro, produttore di PC che collabora strettamente con NVIDIA.

La notizia è stata riportata da Law360 e ripresa da Engadget che ha contattato le pubbliche relazioni di NVIDIA per ottenere maggiori lumi sulla situazione. Il colosso di Santa Clara nega le accuse mosse da Samsung, dichiarando che i test del grafico (che riportiamo nella pagina) sono stati effettuati nelle medesime condizioni per entrambi i dispositivi (SHIELD Tablet e Galaxy Note 4), ed eseguiti con software pulito e subito dopo aver effettuato la prima configurazione iniziale. I test, in altre parole, riportano un fenomeno chiaramente riscontrabile e riproducibile nella realtà.

Samsung muove a NVIDIA un'accusa simile a quella a cui ha dovuto personalmente rispondere nel mese di ottobre dell'anno scorso circa alcuni benchmark manipolati attraverso un'attenta "ottimizzazione" software su Galaxy Note 3. Il mese scorso scrivevamo che questo è "il primo contenzioso legale di stampo accusatorio che NVIDIA si trova ad avviare in oltre 21 anni di attività", ed il colosso di Santa Clara aveva cercato di negoziare direttamente con le società coinvolte per venire a capo della situazione con l'obiettivo di giungere ad un accordo commerciale.

La risposta di Samsung non fa comunque sperare in una risoluzione dei conti "pacifica", con le due società che sembrano sempre più vicine a risolvere il contenzioso in tribunale sfoderando un folto esercito di avvocati e legali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7712 Novembre 2014, 13:58 #1
PREMESSA: guardare grafici di benchmark comparativi emessi da un casa produttrice di uno dei prodotti comparati è come chieere all'oste cosa pensa del vino che ti sta vendendo. LOL.

Per il resto lasciamo che si scannino a colpi di carte bollate e avvocati.. del resto anche giudici e avvocati devono mangiare e loro sono piene di soldi.
emac70013 Novembre 2014, 02:10 #2
Sbaglio o ai tempi della 3dfx nvidia prima di acquisirla tento le vie giudiziarie?
frankie13 Novembre 2014, 09:30 #3
la verità sta già nel testo: 21 anni di nvidia (o 21 anni di invidia)

AlexSwitch13 Novembre 2014, 09:33 #4
Originariamente inviato da: emac700
Sbaglio o ai tempi della 3dfx nvidia prima di acquisirla tento le vie giudiziarie?


OT: No... nel senso che tra 3Dfx e nVidia ci fu un contenzioso, sul multitexturing, al tempo delle Voodoo 2 e RIVA 128.

3Dfx fallì nel 2002 ( con l'acquisizione da parte di nVidia delle sole proprietà intellettuali e brevetti ) perché, nel tentativo di contrastare l'ascesa inesorabile di nVidia, fece delle acquisizioni per produrre in proprio le schede video ( STB Electronics ), ma rimanendo indietro nelle tecnologie da implementare nelle GPU. Solamente con i le GPU VSA100 3Dfx riuscì a colmare il gap con le GeForce nVidia, ma le prima serie ebbe dei problemi di stabilità di alimentazione e venne ritirata dal commercio; una volta ritornata con le VSA 101, nVidia cominciò a distribuire le GPU GeForce2 ( con un supporto al T&L migliore della generazione precedente e soprattutto gestibile tramite DirectX ) e per 3Dfx non ci fu più storia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^