Samsung e Cisco: accordo reciproco per l'utilizzo dei brevetti

Samsung e Cisco: accordo reciproco per l'utilizzo dei brevetti

Samsung e Cisco si sono accordate per permettere l'utilizzo reciproco dei propri brevetti risolvendo a priori ogni possibile contestazione in merito a potenziali violazioni. L'accordo avrà una durata di 10 anni

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Telefonia
Samsung
 

Samsung ha annunciato un importante accordo appena concluso con Cisco: la società coreana potrà avere accesso per i prossimi 10 anni a tutti i brevetti posseduti da Cisco. L'accordo avrà valore anche per i futuri brevetti e garantirà pari opportunità anche a Cisco.

Non sono al momento noti ulteriori dettagli in merito a questa iniziativa che risulta conveniente per entrambe le società: i brevetti in possesso di Samsung e di Cisco infatti sono parecchi e la possibilità di utilizzarli in modo così facilitato da parte di entrambi i colossi è un indubbio vantaggio rispetto ai concorrenti.

Con questo annuncio Samsung si mette al riparo da possibili contenzioni legali relativi all'accusa di violazione di brevetti in possesso di Cisco, quindi evita in modo preventivo il pagamento di risarcimenti e le lungaggini derivanti dall'attesa di giudizio; quanto appena affermato ha ovviamente valore anche a parti invertite. In passato Samsung ha dovuto far fronte a un problema simile: è ben nota la diatriba con Apple che ha accusato l'azienda coreana di violare alcuni brevetti con i propri prodotti.

Il colosso coreano conferma con l'accordo appena raggiunto con Cisco di voler continuare una strategia già messa in atto in passato: solo la scorsa settimana infatti ha annunciato un'analoga iniziativa portata a termine in quel caso con Google.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ripe08 Febbraio 2014, 11:10 #1
Che sia un cambio epocale di strategia?! Da quella delle battaglie legali che arricchiscono solo gli studi degli avvocati a quella dello scambio reciproco e della condivisione delle tecnologie che può portare vantaggi anche a noi consumatori? Bah, staremo a vedere...
Er Scode08 Febbraio 2014, 15:40 #2
sono d'accordo: la condivisione della conoscenza, anche applicata, non può che portare, prima o poi, vantaggi tangibili in ogni campo e settore (non solo tecnologici): è un'ingrediente essenziale del VERO PROGRESSO. Solo così l'uomo può progredire davvero nella storia.
inoltre, seppur in piccola percentuale, questi costi ricadono sui consumatori e se posso non pagare i loro avvocati (categoria a me taaaanto cara) tanto meglio!
palleggiatore08 Febbraio 2014, 16:22 #3
finalmente un po' di ampiezza di vedute
biometallo08 Febbraio 2014, 16:43 #4
Originariamente inviato da: ripe
Che sia un cambio epocale di strategia?!


Se ti riferisci alle varie lotte in tribunale contro "la Mela" considera che qui lo scenario è un po' diverso dato che le due aziende non sono in competizione diretta e un accordo è più proficuo piuttosto che mettersi a vicenda il bastone tra le ruote.

Insomma non credo proprio che le guerre e suon di brevetti e citazioni in tribunale siano concluse.
dobermann7708 Febbraio 2014, 19:04 #5
Sembra che Samsung voglia liberarsi da ogni tipo di vincolo brevettuale.
Dopo l'accordo con Google, ecco quello con Cisco.

Starà per produrre qualcosa di SPAVENTOSO.
mnovait09 Febbraio 2014, 15:28 #6
ma che hanno in comune samsung e cisco?
GTKM09 Febbraio 2014, 19:18 #7
Le ultime mosse di Samsung sono indubbiamente interessanti, sicuramente qualcosa bolle in pentola, staremo a vedere. Ma non c'è dubbio che la "guerra" con Apple andrà avanti a suon di pseudo-brevetti.
ripe10 Febbraio 2014, 08:55 #8
Originariamente inviato da: biometallo
Se ti riferisci alle varie lotte in tribunale contro "la Mela" considera che qui lo scenario è un po' diverso dato che le due aziende non sono in competizione diretta e un accordo è più proficuo piuttosto che mettersi a vicenda il bastone tra le ruote.

Insomma non credo proprio che le guerre e suon di brevetti e citazioni in tribunale siano concluse.


Mi riferivo anche all'accordo con Google, che visto l'annuncio imminente di Tizen non è così scontato...
aled197410 Febbraio 2014, 09:27 #9
ampie vedute da rivalutare nel caso in cui si trattasse di accordo commerciale. Se fosse questo il caso sarebbe semplicemente un accordo come tanti regolamentato da clausole e vincoli ben precisi

di free information for progress non ci sarebbe proprio nulla

attendiamo la notizia con i dettagli per vedere che tipologia di accordo è

ciao ciao
recoil10 Febbraio 2014, 09:47 #10
Originariamente inviato da: aled1974
ampie vedute da rivalutare nel caso in cui si trattasse di accordo commerciale. Se fosse questo il caso sarebbe semplicemente un accordo come tanti regolamentato da clausole e vincoli ben precisi


a me sembra proprio un accordo commerciale, come se ne fanno tanti in questo settore
io posso usare i tuoi brevetti senza pagare licenze, tu usi i miei
nessuna causa per violazione di brevetti per la durata dell'accordo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^