Samsung blocca la carica sui Galaxy Note 7 ancora attivi: diventeranno 'telefoni fissi'

Samsung blocca la carica sui Galaxy Note 7 ancora attivi: diventeranno 'telefoni fissi'

Dopo i problemi riscontrati su alcuni Galaxy Note 7 Samsung ha organizzato due campagne di richiamo. A qualche mese di distanza la compagnia ha confermato il rilascio di un nuovo aggiornamento che spegnerà i dispositivi rimasti ancora attivi

di Nino Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

C'è voluto parecchio tempo perché Samsung ricevesse la maggior parte dei Galaxy Note 7 venduti, dopo aver organizzato la seconda e definitiva campagna di richiamo terminata con la sospensione delle vendite. Il phablet rappresentava il fiore all'occhiello della produzione dei coreani e probabilmente era lo smartphone migliore della sua generazione. Proprio per questo alcuni utenti hanno preferito rischiare pur di tenerselo, nonostante i suoi problemi progettuali.

galaxy note 7

La società ha rilasciato lo smartphone ad agosto 2017, ma il primo richiamo risale già ai primi giorni di settembre, in seguito ad alcune decine di utenti che riportavano gravi incidenti dovuti all'esplosione del dispositivo. Dopo un altro richiamo e la sospensione delle vendite Samsung ha trovato la causa delle esplosioni, rivelandola a circa 4 mesi dal primo richiamo. Ormai troppo tardi per progettare nuovamente gli interni dello smartphone e reinserirlo nei canali di vendita.

Nonostante la sospensione delle vendite, il divieto d'uso in determinati ambiti, e il richiamo di tutte le unità di Galaxy Note 7 consegnate ai clienti nel suo breve periodo di vita, alcuni utenti continuano ancora ad utilizzare il phablet. Nella Corea del Sud circa il 3% dei dispositivi venduti è ancora in circolazione e la compagnia ha deciso di adottare il pugno duro in tutto il mondo per bloccare l'uso del phablet e l'insorgere di ulteriori inconvenienti.

Samsung ha confermato che invierà un aggiornamento software entro la fine del mese che disabiliterà la ricarica delle batterie su tutti i Galaxy Note 7 del mondo. L'unico modo di usare lo smartphone sarà tenerlo collegato alla presa di corrente tutto il tempo, facendolo divenire praticamente un telefono "fisso". Si tratta di un aggiornamento simile a quello lanciato alcuni mesi fa negli USA e in altre nazioni: in alcuni casi veniva bloccata la ricarica, in altri le reti cellulari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Duncandg27 Marzo 2017, 12:56 #1
Agosto 2017?
rockroll27 Marzo 2017, 13:07 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/telefo...issi_67885.html

Dopo i problemi riscontrati su alcuni Galaxy Note 7 Samsung ha organizzato due campagne di richiamo. A qualche mese di distanza la compagnia ha confermato il rilascio di un nuovo aggiornamento che spegnerà i dispositivi rimasti ancora attivi

Click sul link per visualizzare la notizia.


Presumendo quali siano state le cause del problema, non bastava limitare la carica della batteria? O sostituire quest'ultima con una più tranquilla?
Non solo, ma bastava anzi basta collegare alimentazione da batteria esterna, magari di elevata capacità, ed il favoloso S 7 ritorna mobile. Già, ma non fa figo, mannaggia!

Io ho sempre speso pochissimo per i miei devices mobili, ovviamente evitando come la peste la caccia ai modelli in voga, e le batterie non mi hanno mai fatto scherzacci del genere, anzi quando, per mia incuria, ho dovuto sostituire, ho speso pochi euro al mercato rionale sottostante...

Scusate se sono così dissacrante, ma è il mio ... mestiere.
alexdal27 Marzo 2017, 13:14 #3
rockroll: gia' avevano ridotto la ricarica di una cerca percentuale.

ma dal momento che il problema e' della batteria in se, non dal livello di carica, ma come e' stata progettata/costruita che puo' causare cortocircuito.

la cosa migliore era di bloccare tutti subito con cambio batteria gratuito o sostituzione, hanno preferito, cambio prodotto e chiusura modello
benderchetioffender27 Marzo 2017, 13:54 #4
non capisco, ma se uno ha disattivato gli aggiornamenti automatici? (come io faccio sempre in generale)

possono forzare il dispositivo?
FirePrince27 Marzo 2017, 14:07 #5
Mi chiedo chi fara' un aggiornamento che di fatto rende inutilizzabile il device. Chi vuole continuare ad usarlo (contro ogni buon senso) si limitera' a non effettuare l'aggiornamento.
sbaffo27 Marzo 2017, 15:07 #6
Originariamente inviato da: FirePrince
Mi chiedo chi fara' un aggiornamento che di fatto rende inutilizzabile il device. Chi vuole continuare ad usarlo (contro ogni buon senso) si limitera' a non effettuare l'aggiornamento.

È quello che mi chiedo anch'io. A meno che non lo gabbino come patch di sicurezza kb123xxx
eureka8527 Marzo 2017, 15:44 #7
ma se si effettua il root del dispositivo, gli aggiornamenti si eliminano ?
sintopatataelettronica27 Marzo 2017, 15:47 #8
Era semplice da risolvere.

Messaggio con timer che fa il conto alla rovescia:

"Questo dispositivo esploderà (*) tra 10 giorni.

Rimangono 9 giorni 23 ore 59 minuti.... "


(*) se non è già esploso prima
fdl8827 Marzo 2017, 17:48 #9
Originariamente inviato da: FirePrince
Mi chiedo chi fara' un aggiornamento che di fatto rende inutilizzabile il device. Chi vuole continuare ad usarlo (contro ogni buon senso) si limitera' a non effettuare l'aggiornamento.


Originariamente inviato da: sbaffo
È quello che ni chiedo anch'io. A meno che non lo gabbino come patch di sicurezza kb012xxx


Forse faranno come si fa con le console: niente aggiornamento, niente internet
Zifnab27 Marzo 2017, 18:57 #10
Ma dai, adesso anche in anticipo con i pesci d'aprile (perché se non lo è, lo sembra tantissimo)? XD

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^