Samsung altera i benchmark di Galaxy Note 3, Schiller indignato: 'Cialtroni'

Samsung altera i benchmark di Galaxy Note 3, Schiller indignato: 'Cialtroni'

Samsung avrebbe usato lo stesso trucchetto, non riproducibile in condizioni d'uso normale, che avevamo visto su Galaxy S4 per aumentare le performance del suo nuovo phablet, arriva anche la risposta indignata di Apple

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Telefonia
SamsungAppleGalaxy
 

Un articolo di ArsTechnica del nuovo Galaxy Note 3 riporta performance estremamente convincenti, sensibilmente superiori a quelle di altri smartphone con una simile architettura hardware all'interno. Tuttavia, si legge anche che i magnificenti risultati vengono ottenuti con un trucco non riproducibile in condizioni d'uso tradizionali. Si tratta di fatto di un'alterazione sensibile che mostra una condizione a cui l'utente non può assistere in alcun caso durante l'uso del dispositivo.

Senza alcun "cheat", Galaxy Note 3 fa registrare risultati essenzialmente in linea con quelli delle altre proposte con Snapdragon 800, come LG G2. I risultati sono simili anche a quelli fatti registrare da iPhone 5S quando abilitato il supporto alle istruzioni a 64-bit. Come sappiamo quest'ultimo non è ancora implementato via software su Android, e le architetture hardware dei vari produttori non ne prevedono il supporto.

Si tratta di una situazione che avevamo già visto con Galaxy S4 e che avevamo spiegato nel dettaglio in questa pagina. Sostanzialmente, all'esecuzione di determinati applicativi, il dispositivo entra in una modalità con frequenze sensibilmente superiori rispetto alle specifiche tecniche, soprattutto per quanto riguarda la GPU. Gli applicativi previsti però sono solamente suite di benchmark, proprio per evidenziare una supremazia a livello di performance che poi non si può verificare nell'uso di tutti i giorni.

Galaxy Note 3 benchmark alterato

Fonte: AppleInsider

Il trucco consente di avere risultati che variano dal 20 al 50% su Galaxy Note 3 rispetto agli altri smartphone top di gamma sul mercato, anche i modelli che condividono con il nuovo phablet sudcoreano la piattaforma hardware. In passato Samsung aveva evidenziato che si trattava di una feature che i propri dispositivi avrebbero attivato all'apertura di applicazioni pesanti dal punto di vista grafico e computazionale, affermazione non vera, come scoperto da ArsTechnica.

Non è tardata ad arrivare nemmeno la risposta di Phil Schiller, Senior Vice President of Worldwide Marketing di Apple, che non ha mai lesinato frecciatine nei confronti della concorrenza. Pochi mesi fa aveva preso di mira Android per le percentuali dei malware all'interno delle piattaforme mobile più diffuse, mentre adesso definisce quelle di Samsung "buffonate", come si legge nel tweet in risposta all'articolo di ArsTechnica. Ma non starà facendo il gioco dei concorrenti?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
insane7402 Ottobre 2013, 15:56 #1
quelli di Samsung sono ancora alle medie, con la "sindrome del righello"...
deepdark02 Ottobre 2013, 16:02 #2
Beh...forse Phil Schiller farebbe meglio a pensare al suo ios che è praticamente in versione beta...penso sia più questo una buffonata che bench inutili truccati.
nickmot02 Ottobre 2013, 16:03 #3
Confermo il "cialtroni".

Tra l'altro con lo snap clockato a 2,3GHz nemmeno avrebbe bisogno di questi trucchetti, dovrebbe eessere comuqnue quello con il punteggio sintetico più alto.
checo02 Ottobre 2013, 16:11 #4
è una feature! come fate a non capirlo!
pin-head02 Ottobre 2013, 16:21 #5
quoto deepdark.
Quando le furbate le fanno loro va bene, quando le fanno gli altri sono cialtroni. wow.
Mparlav02 Ottobre 2013, 16:32 #6
E' proprio vero che la storia non insegna nulla: simili trucchetti venivano già fatti 10 anni fa con i bench delle schede video

Che poi i risultati dello Snapdragon 800 già sono notevoli, sul Note III hanno pure messo delle ottime nand:
http://www.anandtech.com/show/7376/...note-3-review/4

trovo che l'epiteto più corretto non sia "cialtroni" ma "stupidi".
demon7702 Ottobre 2013, 16:33 #7
Confermo assolutamente: CIALTRONI.
Una mossa sporca giusto per fare gli sboroni e attrarre più utenti.. LOL

Mossa veramente triste oltretutto perchè mi pare proprio che ai telefoni moderni tutto possa mancare tranne la potenza..

vabbeh.. sono Coreani che ci vuoi fà..
acerbo02 Ottobre 2013, 16:35 #8
Originariamente inviato da: insane74
quelli di Samsung sono ancora alle medie, con la "sindrome del righello"...


be si sà, gli orientali ce l'hanno piccolo
johnnyc_8402 Ottobre 2013, 16:45 #9
Certamnte meno cialtroni dei venditori di fumo di Cupertino....
insane7402 Ottobre 2013, 16:49 #10
tanto per provare a mantenere i commenti lontani dai flame, la notizia è "samsung è stata beccata (di nuovo) a truccare i benchmark", non "tizio ha dato del cialtrone a caio"...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^