Roaming abolito dal 2017 in Europa per non meno di 90 giorni all'anno

Roaming abolito dal 2017 in Europa per non meno di 90 giorni all'anno

L'Unione Europea pubblica la bozza del Regolamento di esecuzione della normativa europea che ha stabilito l'abolizione dei costi di roaming a partire da giugno 2017. Tra le norme oggetto di dibattito figura quella che stabilisce l'abolizione dei costi di roaming per un periodo non meno di 90 giorni.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
TIMVodafoneTreWIND
 

La Commissione Europea ha pubblicato la bozza del regolamento di esecuzione che dovrà concretamente disciplinare ed attuare l'eliminazione dei costi di roaming in Europa - a seguito della decisione adottata dal Parlamento europeo nell'autunno dello scorso anno. Come noto, a partire da giugno 2017 gli operatori telefonici nazionali non potranno più applicare i suddetti costi, ma il regolamento introduce diverse condizioni che, in queste ore, stanno facendo molto discutere.

Limiti Temporali e tetto al sovrapprezzo superate le soglie

La prima riguarda il limite dei 90 giorni. Nello specifico, non sarà possibile soggiornare in un Paese straniero per un tempo indefinito continuando a sfruttare la tariffa del proprio Paese d'origine. Gli operatori, in ogni caso, dovranno garantire un limite minimo pari a 90 giorni all'anno entro i quali l'utente, pur soggiornando all'estero, non dovrà pagare i costi di roaming. 

Altra nota meritevole di menzione riguarda la circostanza che i 90 giorni non potranno essere consecutivi. Il limite massimo è pari a 30 giorni, quindi 3 sessioni da 30 giorni in un anno. Superati i 30 giorni o i 90 giorni in un anno, l'utente non potrà più beneficiare delle tariffe applicate nel proprio Paese e verrà applicato un sovrapprezzo. 

Nel regolamento sono presenti specifiche norme che fissano un tetto al sovrapprezzo applicabile in caso di superamento delle soglie temporali appena descritte. Nello specifico 4 centesimi in più per le telefonate, 1 centesimo in più per gli SMS e 0,85 centesimi per 1 MB di traffico dati. 

Eccezioni e limiti applicabili dagli operatori

La bozza di regolamento prevede eccezioni al sistema di abolizione dei costi di roaming. Le norme precedenti non si applicano a: 

  • Transfrontaileri, ovvero a chi attraversa quotidianamente il confine di stato per recarsi nel luogo di lavoro o di studio situato in un Paese diverso da quello di origine. 
  • Chi ha sottoscritto un abbonamento illimitato
Gli operatori telefonici potranno applicare un limite alla quantità di traffico, che, in ogni caso, dovrà essere tale garantire un consumo di dati non inferiore alla media del traffico consumato dagli utenti che utilizzano la specifica tariffa.  Il consumatore senza sovrapprezzo - si legge nella bozza - "dovrebbe poter consumare volumi di servizi equivalenti almeno alla media di quelli consumati nel Paese d'origine dai consumatori del piano tariffario in questione".

Disciplina definitiva entro il 15 dicembre

Si precisa che le norme appena descritte non sono ancora entrate in vigore. La Commissione Europea le dovrà discutere con le autorità nazionali che disciplinano i sistemi di comunicazione in vista dell'adozione della disciplina definitiva entro fine anno (15 dicembre).

La proposta di regolamento ha, come prevedibile, diviso l'opinione pubblica. Da un lato gli operatori telefonici la ritengono eccessivamente rigida. Dall'altro le associazioni dei consumatori non sono soddisfatte, sottolineando che la normativa non crea le condizioni per parlare a tutti gli effetti di eliminazione dei costi di roaming.  

La ratio della normativa

La scelta di limitare l'abolizione dei costi di roaming ad un periodo di tempo ben delineato e non incondizionatamente può far storcere il naso a chi auspicava un'abolizione totale, ma risponde e precise valutazioni della Commissione Europea che sottolinea come l'intervallo di tempo dei 30 giorni copre l'arco di tempo in cui, mediamente, un cittadino di uno stato europeo si reca in un altro stato dell'Unione. 

Abolizione incondizionata significherebbe, tra l'altro, possibilità di abusare del meccanismo: un consumatore potrebbe scegliere di acquistare una SIM estera low-cost da utilizzare nel Paese d'origine in maniera continuativa. Un comportamento che, come effetto, potrebbe determinare una guerra dei prezzi tra gli operatori telefonici europei. Circostanza di cui la Commissione Europea ha consapevolezza e che hanno giustificato l'applicazione dei limiti descritti. 

Resta inteso che sarà necessario attendere l'approvazione del regolamento definitivo per valutare l'introduzione di affinamenti e modifiche alla normativa europea sull'abolizione dei costi di roaming.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Apix_102407 Settembre 2016, 12:34 #1
prevedo un "adeguamento" delle tariffe nazionali
figuriamoci se mai possa passare una roba così vantaggiosa per noi utenti...
Madcrix07 Settembre 2016, 12:37 #2
eh certo, sia mai che ci sia una guerra dei prezzi, gli operatori devono continuare a spennare l'utenza indisturbati...
doctor who ?07 Settembre 2016, 12:38 #3
Originariamente inviato da: Apix_1024
prevedo un "adeguamento" delle tariffe nazionali
figuriamoci se mai possa passare una roba così vantaggiosa per noi utenti...


Insieme a svariate Vodafone Reloaded, Tim Super Turbo, Wind Commando-GT, tutte ad attivazione spontanea
Maverick49107 Settembre 2016, 12:46 #4
Originariamente inviato da: Madcrix
eh certo, sia mai che ci sia una guerra dei prezzi, gli operatori devono continuare a spennare l'utenza indisturbati...


Esatto, lo dicono come se fosse una cosa negativa. Come se ci fosse spargimento di sangue in questa "guerra".
X3n007 Settembre 2016, 12:58 #5
Originariamente inviato da: doctor who ?
Insieme a svariate Vodafone Reloaded, Tim Super Turbo, Wind Commando-GT, tutte ad attivazione spontanea




Comunque finalmente, era anche ora che abolissero sti costi!
Abalfor07 Settembre 2016, 13:00 #6
...
xarz307 Settembre 2016, 13:00 #7
La solita normativa Europea astrusa piena di eccezioni che crea più cavilli che altro
Il_Baffo07 Settembre 2016, 13:06 #8
Mah, io sti comitati proprio non li capisco, avrebbero bisogno più di informatici/ingegneri che di burocrati.

Se il problema è che un piano tariffario preso in un paese non debba essere abusato in un altro paese dove costerebbe di più, non è mica necessario mettere 1000 paletti contando i giorni, o se sei frontaliere o altre assurdità...

Basta fare una cosa semplicissima: quando vai in un paese, la sim si adegua al costo che avrebbe lo stesso piano in quel paese, anche solo per un giorno.
In questo modo non importa più quanto/quando uno sta in un altro paese e si semplificano le norme.

Es: prendi una sim in repubblica ceca da 3€ al giorno per N GB, vieni in italia e ti vengono automaticamente tariffati i giorni di utilizzo con il prezzo italiano della stessa tipologia di offerta (meglio ancora se viene chiesta conferma tramite un SMS, in caso contrario vengono disabilitati/ridotti i servizi).
SinapsiTXT07 Settembre 2016, 13:11 #9
Originariamente inviato da: Il_Baffo
Mah, io sti comitati proprio non li capisco, avrebbero bisogno più di informatici/ingegneri che di burocrati.

Se il problema è che un piano tariffario preso in un paese non debba essere abusato in un altro paese dove costerebbe di più, non è mica necessario mettere 1000 paletti contando i giorni, o se sei frontaliere o altre assurdità...

Basta fare una cosa semplicissima: quando vai in un paese, la sim si adegua al costo che avrebbe lo stesso piano in quel paese, anche solo per un giorno.
In questo modo non importa più quanto/quando uno sta in un altro paese e si semplificano le norme.

Es: prendi una sim in repubblica ceca da 3€ al giorno per N GB, vieni in italia e ti vengono automaticamente tariffati i giorni di utilizzo con il prezzo italiano della stessa tipologia di offerta (meglio ancora se viene chiesta conferma tramite un SMS, in caso contrario vengono disabilitati/ridotti i servizi).


Una cosa semplicissima all'atto pratico Renzi ti ha già chiamato per diventare il nuovo ministro delle semplificazioni?
ripe07 Settembre 2016, 13:56 #10
Originariamente inviato da: SinapsiTXT
Una cosa semplicissima all'atto pratico Renzi ti ha già chiamato per diventare il nuovo ministro delle semplificazioni?


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^