Riconoscimento facciale: Sony punta al laser sugli smartphone

Riconoscimento facciale: Sony punta al laser sugli smartphone

Sony potrebbe lanciare dopo il periodo estivo di quest'anno, una nuova tecnologia per il riconoscimento facciale avanzato tramite laser. Uno dei possibili impieghi sarà sugli iPhone che saranno presentati nel 2019.

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Telefonia
SonyAppleiPhone
 

Il riconoscimento facciale avanzato per gli smartphone diventerà una delle tecnologie di punta per il prossimo futuro. Dopo l'introduzione con il primo iPhone X sul finire del 2017 diversi altri produttori hanno provato questa strada (Huawei, Xiaomi), anche se la diffusione è ancora limitata.

Sony potrebbe lanciare nel 2019 una nuova tecnologia, secondo quanto riportato da Bloomberg in un articolo. A parlare è stato Satoshi Yoshihara, dirigente a capo della divisione sensori in Sony, che ha mostrato quella che sarà la strategia del produttore nipponico.

iPhone X face ID

Ci vorrà ancora qualche mese, perché la roadmap prevede un aumento della produzione dei sensori per il riconoscimento facciale avanzato solamente dopo l'estate del 2019, ma sicuramente è uno degli obiettivi principali della società. Questo consentirà di diversificare la produzione e di non puntare esclusivamente sui sensori per smartphone e fotocamere (full-frame, APS-C, etc.) puntando anche sulla realtà aumentata.

Se Face ID di Apple basa il riconoscimento facciale avanzato attraverso una griglia di punti che riconostruiscono il volto tridimensionale dell'utente, la tecnologia di Sony sarà diversa.

Il riconoscimento facciale avanzato del produttore nipponico dovrebbe inviare alcuni impulsi laser sul volto dell'utente. Questo permetterebbe di creare una mappa tridimensionale del volto con un dettaglio superiore alla tecnologia attualmente in uso e un altro punto a favore sarebbe la capacità di funzionare fino a cinque metri. Il dirigente ha anche aggiunto che potrebbe essere impiegata in diversi modelli, compreso il prossimo iPhone.

Sony, per implementare questa tecnologia di riconoscimento facciale avanzato sfutterà la divisione Sony Depthensensing creata dopo l'acquisizione della società europea SoftKinetic. Chiaramente fino a quando non vedremo questa tecnologia in funzione sarà difficile capire se si tratterà di qualcosa di rivoluzionario, ma potrebbe essere un'interessante alternativa ai lettori d'impronte in-display.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ragerino02 Gennaio 2019, 17:38 #1
"Il riconoscimento facciale avanzato per gli smartphone diventerà una delle tecnologie di punta per il prossimo futuro."
tradotto : Non sappiamo più come vendervi altri smartphone, quindi ci inventiamo qualcosa che non serve per giustificare ogni nuovo modello.
Vincno02 Gennaio 2019, 18:12 #2
Originariamente inviato da: Ragerino
"Il riconoscimento facciale avanzato per gli smartphone diventerà una delle tecnologie di punta per il prossimo futuro."
tradotto : Non sappiamo più come vendervi altri smartphone, quindi ci inventiamo qualcosa che non serve per giustificare ogni nuovo modello.


Evidentemente non capisci cosa c'è dietro questa tecnologia, a cosa serve ora ed anche in futuro.
Io uso molto i sistemi biometrici, sia per sbloccare lo smartphone ma soprattuto per effettuare pagamenti velocemente e in tutta sicurezza: meglio di quanto non ti venga garantito dalla semplice password di sblocco che molti ancora oggi utilizzano.
Ben vengano quindi miglioramenti in tal senso in futuro.
Carlo Pravettoni02 Gennaio 2019, 23:47 #3
Originariamente inviato da: Vincno
Evidentemente non capisci cosa c'è dietro questa tecnologia, a cosa serve ora ed anche in futuro.
Io uso molto i sistemi biometrici, sia per sbloccare lo smartphone ma soprattuto per effettuare pagamenti velocemente e in tutta sicurezza: meglio di quanto non ti venga garantito dalla semplice password di sblocco che molti ancora oggi utilizzano.
Ben vengano quindi miglioramenti in tal senso in futuro.


Utili ed affidabili:

https://motherboard.vice.com/en_us/...cation-congress

https://www.engadget.com/2018/12/28...d/?guccounter=1

Cera. Tutto per non usare una password.
ajelis10102 Gennaio 2019, 23:58 #4
"Ben vengano quindi miglioramenti in tal senso in futuro."

Aspetta che qualche app/hacker rivenda i tuoi dati biometrici e la scansione della tua faccia sul mercato nero, e vedrai di quanto migliorerà la tua vita.

Specialmente quando cercherai il modo di cambiarli, i tuoi dati biometrici e la tua faccia. E quelli con la cara vecchia password, che sarà anche "vintage" ma è comunque modificabile alla bisogna, se la rideranno ampiamente.

Ah già...il tuo smartfone è ultrasicuro e quindi è assolutamente impossibile che ti fottano i dati biometrici, che alla fine sono dei files normalissimi.
Le carte di credito te le fottono ampiamente tanto che sono arrivati a quella con CCV dinamico. I tuoi dati personali comprese le rubriche sono sul mercato.
Ma il file con la tua faccia quello no...non può finire sul mercato perché è "troppo importante".
Immagino sia anche assolutamente impossibile che qualcuno ti faccia la scansione della faccia mentre sei in un luogo pubblico, prima di rubarti lo smartphone, giusto?

Ci sarà molto da ridere con i fans dei chip sottopelle e dei dati biometrici "più comodi e sicuri".

Vincno03 Gennaio 2019, 10:06 #5
Originariamente inviato da: ajelis101
"Ben vengano quindi miglioramenti in tal senso in futuro."

Aspetta che qualche app/hacker rivenda i tuoi dati biometrici e la scansione della tua faccia sul mercato nero, e vedrai di quanto migliorerà la tua vita.


Aspetto.
I dati biometrici registrati sul mio smartphone, non vengono archiviate nello smartphone ma sono solo una rappresentazione matematica. Ergo: non possono decodificarli per risalire ai miei dati.

Ah già...il tuo smartfone è ultrasicuro e quindi è assolutamente impossibile che ti fottano i dati biometrici


No, no è impossibile. Basta che mi punti una pistola contro. Molto più veloce e facile, senza giocare a fare il piccolo hacker con macchine fotografiche e scansioni varie.

Io comunque continuo ad usare questi sistemi, e già da un bel pezzo lascio a casa la carta di credito per pagare il conto al ristorante.
Tu puoi continuare con il vecchio metodo: fornire la carta di credito a cani e porci, dove spesso non vedi dove la infilano e cosa ci fanno mentre sei distratto a parlare della serata trascorsa con gli amici. Senza contare che puoi perderla...
E' molto più sicuro no?
Ragerino03 Gennaio 2019, 10:47 #6
Originariamente inviato da: Vincno
Evidentemente non capisci cosa c'è dietro questa tecnologia, a cosa serve ora ed anche in futuro.
Io uso molto i sistemi biometrici, sia per sbloccare lo smartphone ma soprattuto per effettuare pagamenti velocemente e in tutta sicurezza: meglio di quanto non ti venga garantito dalla semplice password di sblocco che molti ancora oggi utilizzano.
Ben vengano quindi miglioramenti in tal senso in futuro.



Capisco benissimo a cosa servano. A raccogliere i tuoi dati per scopi pubblicitari e di marketing. In parole povere, sei tu il prodotto.
Poi mi spiegate cosa non va bene nella semplice impronta digitale comunque. Di questo passo mi aspetto il test del dna tra una decina di anni.

I 'pagamenti in tutta sicurezza', ci credi davvero? Non esiste nulla di sicuro al 100%, ed ogni nuova tecnologia viene prontamente fregata da chi ruba i dati per professione.
acerbo03 Gennaio 2019, 10:51 #7
sony pensasse a migliorare i suoi prodotti altro che laser e menate varie,
se continuano a tirare fuori terminali anonimi con cornicioni da 3cm proposti a 700 euro continueranno a venderne 4 croce.
Vincno03 Gennaio 2019, 11:21 #8
Originariamente inviato da: Ragerino
Capisco benissimo a cosa servano. A raccogliere i tuoi dati per scopi pubblicitari e di marketing. In parole povere, sei tu il prodotto.
Poi mi spiegate cosa non va bene nella semplice impronta digitale comunque. Di questo passo mi aspetto il test del dna tra una decina di anni.


I dati biometrici non vengono salvati da nessuna parte.
Per la seconda parte della tua domanda, nell'impronta non c'è nulla che non va bene. Come per tutte le cose, c'è un miglioramento della tecnologia che ne aumenta la sicurezza. Il laser a cui punta Sony ne è l'esempio.

I 'pagamenti in tutta sicurezza', ci credi davvero? Non esiste nulla di sicuro al 100%, ed ogni nuova tecnologia viene prontamente fregata da chi ruba i dati per professione.


Su questo non c'è proprio alcun dubbio.
Ma per me, portarsi dietro la carta di credito è anche meno sicuro che lasciarla a casa e sfruttare solo lo smartphone per i pagamenti.
E i motivi sono semplici: la carta la puoi perdere, mentre con lo smartphone devi farti riconoscere ogni volta (cosa che non serve con la carta di credito dove nessuno controlla se sei effettivamente tu il proprietario)
Cunctator8603 Gennaio 2019, 15:49 #9
Quello che mi piace di questa comunity è il permeante progressismo e la profonda competenza tecnica dei suoi membri.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^