Ricercatore che ha sviluppato l'app fotocamera di Google Pixel passa ad Adobe

Ricercatore che ha sviluppato l'app fotocamera di Google Pixel passa ad Adobe

Mark Levoy, figura chiave nello sviluppo dell'app fotocamera di Google Pixel, è ora alla base della strategia di Adobe! Nel suo futuro ci sarà la realizzazione di un'app fotocamera che potrebbe essere una svolta per la società.

di pubblicata il , alle 20:41 nel canale Telefonia
AdobeGooglePixel
 

Dopo aver lasciato la società di Mountain View in Marzo, Marc Levoy, ricercatore alla base dello sviluppo dell'app fotocamera di Google Pixel è approdato in Adobe! Si tratta di una notizia importante in quanto Google perde una figura fondamentale per lo sviluppo di tecnologie a tutto vantaggio di Adobe.

mark levoy adobe

Come già scritto nelle recensioni, i Google Pixel possono vantare fotocamere che riescono a esprimere un ottimo potenziale, non solo per merito dell'hardware ma anche dell'app. L'elaborazione delle fotografie è uno dei passaggi chiave per la società di Mountain View e Marc Levoy ne è stata una delle figure chiave.

Da Pixel Camera a qualcosa di nuovo

Ora Levoy lavorerà in Adobe alla realizzazione di una nuova app fotocamera che potrà funzionare su tutti i dispositivi! Questo significa che anche gli utenti di iOS (iPhone) potranno provare le funzionalità e le possibilità derivanti dal lavoro congiunto tra Adobe e Levoy!

Ovviamente non abbiamo ancora indicazioni precise su quelle che saranno le funzionalità di questa "universal camera app". Quello che sembrerebbe essere il progetto di Adobe, è la realizzazione di un'applicazione che possa essere la base per altre realtà, per creare una propria app fotocamera.

google pixel 3

Si tratterà quindi di un progetto diverso (ma che potrebbe poi confluire) rispetto alla Photoshop Camera o alla modalità fotocamera di Adobe Lightroom. Levoy lavorerà comunque a migliorare anche queste soluzioni, in particolare Photoshop Camera, con miglioramenti sotto il punto di vista dell'intelligenza artificiale.

Per capire l'importanza e le capacità di Marc Levoy quando era al lavoro con il team di Google Pixel, bisogna pensare che è stato lui alla base della Modalità Notturna, della modalità ritratto e dell'HDR+. Inoltre, bisogna anche ricordare che, nonostante per anni gli smartphone di Google abbiano avuto una sola fotocamera posteriore, la loro resa era veramente molto interessante.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick23 Luglio 2020, 02:16 #1
Io non saprei ma sarebbe già tanto se facessero un app in grado di salvare foto in dng raw per tutti i cellulari. La funzione c'è da tempo ma solo qualche device sparuto lo permette...

Invece con un app unica...
Phoenix Fire23 Luglio 2020, 10:45 #2
azz, mi dispiace per Google, la google camera fa veramente miracoli, ho visto cosa permette di fare con device economici di xiaomi
aald21323 Luglio 2020, 14:22 #3
Originariamente inviato da: Rubberick
Io non saprei ma sarebbe già tanto se facessero un app in grado di salvare foto in dng raw per tutti i cellulari. La funzione c'è da tempo ma solo qualche device sparuto lo permette...

Invece con un app unica...


Secondo me i cellulari non hanno un range dinamico e profondità di colore per cui ha senso lavorare su un file RAW. Difatti, la fanfara delle capacità fotografiche moderne dei cellulari è fondata su sotterfugi, certaimente validi e funzionali, ma non capacità ottiche.

Inoltre, penso che il 1280% circa delle persone che fanno fotografie con cellulari, ottengono risultati migliori con filtring Instagram piuttosto che con fotoritocco manuale.

Quindi secondo me il raw nei cellulari è una funzionalità interessante sulla carta, ma inutile/inutilizzata in pratica.

Sarei curioso di sentire utenti che ne hanno fatto uso, però.
Phoenix Fire23 Luglio 2020, 17:17 #4
Originariamente inviato da: aald213
Secondo me i cellulari non hanno un range dinamico e profondità di colore per cui ha senso lavorare su un file RAW. Difatti, la fanfara delle capacità fotografiche moderne dei cellulari è fondata su sotterfugi, certaimente validi e funzionali, ma non capacità ottiche.

Inoltre, penso che il 1280% circa delle persone che fanno fotografie con cellulari, ottengono risultati migliori con filtring Instagram piuttosto che con fotoritocco manuale.

Quindi secondo me il raw nei cellulari è una funzionalità interessante sulla carta, ma inutile/inutilizzata in pratica.

Sarei curioso di sentire utenti che ne hanno fatto uso, però.

io l'ho usato su redmi quando non c'era ancora la gcam per bypassare il pessimo compressore nativo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^